Nishikori e Nishioka, il “Giappone A” fa faville nei Challenger

Mentre i loro connazionali sono impegnati in Coppa Davis contro l'Italia, i due "Nishi" raggiungono le semifinali a Dallas e Burnie. Bene Napolitano a Quimper

Nishikori e Nishioka, il “Giappone A” fa faville nei Challenger

Il tennis fa il giro del mondo in… sette giorni. Oltre alla Coppa Davis, spalmata su tutto il globo, tre ricchi Challenger vanno a riempire questa settimana senza tornei ATP: si gioca negli Stati Uniti, in Australia e in Francia, con una differenza di fuso orario massima di 17 ore.

Il viaggio da Ovest a Est parte dal Texas, dove continua il riavvicinamento alla forma-partita di Kei Nishikori: dopo l’immediata eliminazione a Newport Beach, il numero 1 di Giappone ha ritrovato la vittoria al ricco RBC Tennis Championships of Dallas (125.000$). Fermato la scorsa estate per un problema al polso, Nishikori non si è sentito ancora pronto per il formato dei cinque set di Australian Open e Coppa Davis – in cui il suo Giappone è impegnato in queste ore contro l’Italia. I suoi tre successi contro avversari pur non di livello come Novikov, Bachinger e Koepfer però sono un segnale senza dubbio positivo; adesso sono grandi le chance di un titolino, che farebbe perlomeno morale.

 

Assente dal team giapponese di Davis anche Yoshihito Nishioka, l’altro grande infortunato nipponico del 2017. Il 22enne, non convocato per l’ottavo di finale di Morioka, si è spinto fino alle semifinali del Caterpillar Burnie International (75.000$) dove è stato fermato dal francese Stephane Robert. L’altro finalista sarà il tedesco Daniel Altmaier. Da questo strascico di Australia arriva anche la curiosità della settimana, ovvero la sfida tutta in famiglia tra i fratelli Granollers. Compagni di doppio, l’ex top 20 Marcel e il secondogenito Gerard si sono ritrovati per la prima volta in carriera l’uno contro l’altro al secondo turno dell’evento della Tasmania (ha vinto facilmente il maggiore).

Riavvicinandoci a casa, compare anche un italiano: è Stefano Napolitano, che all’Open di Quimper (43.000€+H) se la vedrà con la testa di serie numero 1 Stefanos Tsitsipas per un posto tra gli ultimi quattro. Dopo una netta vittoria al primo turno contro il prospetto spagnolo Carlos Taberner, il biellese numero 209 al mondo ha rimontato il tedesco Yannick Maden, ottavo del seeding, annullando anche match point nel tie-break del secondo set.

CATEGORIE
TAG
Condividi