ATP Sofia: Gulbis ok, Caruso fermato a un set dal main draw

Concluse le quali. Il lettone batte un Florian Mayer in disarmo. Caruso rimontato da Martin Klizan. Accedono al main draw anche Basic e Kovalik. Lacko e Sousa già agli ottavi

ATP Sofia: Gulbis ok, Caruso fermato a un set dal main draw

GULBIS IN, CARUSO OUT – Dopo aver vinto il derby con Luca Vanni, il siciliano Salvatore Caruso‎ (n.185 ATP) prova ad accedere al main draw del Diema Xtra Sofia Open cercando ulteriori conferme contro lo slovacco Martin Klizan (ex top 30), giocatore dal carattere burrascoso la cui carriera è stata caratterizzata da molti bassi e pochi acuti (5 i titoli all’attivo nel circuito maggiore, ben pochi rispetto al suo talento tennistico). Nell’incontro odierno il mancino di Bratislava dà un saggio delle sue capacità di buttare alle ortiche un set intero; l’azzurro non può che ringraziare ed incamera il primo parziale in cui ha comunque avuto il merito di servire molto bene. Nel secondo set un lieve calo mentale costa all’azzurro un break che consente a Klizan di giocarsela nel terzo e decisivo parziale. Adesso la partita è avvincente ed equilibrata fino all’inizio del sesto game, quando il nostro giocatore si trova ad annullare tre palle break consecutive, ma la quinta gli è fatale ed è costretto a cedere il servizio al suo avversario, il quale conserva il servizio e vince d’esperienza una partita dominata all’inizio dal siciliano ma ripresa con merito grazie alla propria superiorità tecnica, a dispetto di un primo set regalato all’avversario.

Nell’altro incontro di cartello‎ il redivivo Ernests Gulbis affrontava il tedesco Florian Mayer nel turno decisivo del tabellone di qualificazione. Il lettone, ex top ten, nel match di ieri aveva superato il nostro Lorenzo Sonego dopo una battaglia di 3 parziali conclusi al tie-break. Il nativo di Riga, attualmente a ridosso della duecentesima posizione in classifica mondiale, sembra ormai avviato ad un lento e inesorabile declino. Qualche anno fa se la giocava alla pari con i mostri sacri del tennis riuscendo a far fuori più di una volta Sua Maestà Roger Federer. Il match di oggi è comunque senza storia: Gulbis al servizio è pressoché ingiocabile ed il suo avversario tiene botta fino al 4 pari del primo set prima di crollare rapidamente. Negli altri incontri di “quali‎” staccano un pass per il main draw anche il bosniaco Mirza Basic e lo slovacco Jozef Kovalik, giustiziere di Stefano Napolitano nel turno precedente.

 

LACKO E SOUSA GIÀ AGLI OTTAVI – La prima sfida che inaugura il tabellone principale del torneo bulgaro vede opposti‎ lo slovacco Lukas Lacko (n.96 ATP) ed il russo Evgeny Donskoy (n.71 ATP), balzato agli onori della cronaca per essere stato uno dei cinque giocatori ad aver battuto Roger Federer nel 2017 in un match incredibile. Il tennis di Donskoy è fatto di improvvise illuminazioni e frettolose accelerazioni che gli costano il primo parziale. Nel secondo il ventisettenne russo ha la colpa di non trovare un’alternativa al suo gioco monocorde mentre lo slovacco mette in mostra un gioco più ragionato che gli consegna la vittoria.

Nel secondo match il portoghese Joao Sousa, alla sua prima apparizione nell’ATP 250 di Sofia, sfida il n.2 di Bulgaria, la wild card Dimitar Kuzmanov (n.340 ATP),‎ alla sua terza partecipazione nel torneo di casa, dove non ha mai superato il primo turno. Il ragazzo di Plovdiv è reduce dal trionfo nel torneo Future di Antalya (Turchia) e qui non ha niente da perdere. Il match ha fin da subito una lettura molto chiara; finché lo scambio si mantiene su ritmi medio-bassi il beniamino di casa è in partita, quando invece sale di ritmo e di intensità la differenza di classifica e di esperienza si fa sentire.Il fatto è che non sempre il portoghese riesce ad alzare il livello di gioco soprattutto per merito del ventiquattrenne bulgaro che spesso gli offre palle lente e senza peso; ne viene fuori un primo set più equilibrato del previsto che sfocia in un tie-break in cui il meno quotato dei due manda in tilt il n.1 di Portogallo, ma l’esperienza lo salva da 3 setpoint che avrebbero complicato un match già di per sé difficile. Come in un deja vu, nel secondo set il giocatore più forte dilaga.

Alessandro Calia

Risultati:

Main draw, primo turno

L. Lacko b. [8] E. Donskoy 6-4 6-4
[7] J. Sousa b. [WC] D. Kuzmanov 7-6(6) 6-1

Qualificazione, turno decisivo

E. Gulbis b. [1] F. Mayer 6-4 6-1
[2] M. Basic b. T. Brkic 7-5 6-4
[8] J. Kovalik b. [3] O. Otte 6-3 6-3
[4] M. Klizan b. [7] S. Caruso 1-6 6-4 6-3

CATEGORIE
TAG
Condividi