Mondo Futures: si rivedono Sijsling e Gimeno-Traver

Vittoria sul tappeto indoor in Germania per l’olandese, e trionfo sulla terra di casa per l’ex top 50 spagnolo. Viola, Cipolla, Giustino fuori in semi in Gran Bretagna, Turchia e Spagna

Mondo Futures: si rivedono Sijsling e Gimeno-Traver

Glasgow, Regno Unito F1 – $15,000 Cemento Indoor
[4] S. Griekspoor b. [3] Y. Mertens 6-1 7-6(5)

Decimo trofeo ITF per Scott Griekspoort (27 anni, 344 ATP). L’olandese, che era al primo torneo dell’anno, ha sconfitto in finale il belga Yannick Mertens, numero 317 al mondo. Tre gli italiani in gara: bella vittoria al primo turno di Walter Trusendi sulla prima testa di serie, il ceco Zdenek Kolar (221 ATP). Trusendi si è poi ritirato alla fine del primo set contro il belga Bergs al secondo turno. Fuori in semifinale la seconda testa di serie, Matteo Viola, eliminato da Mertens in due set. Infine, ritiro all’esordio per Erik Crepaldi, che ha abbandonato il campo sotto 6-3 1-0 contro lo statunitense Nicholas S. Hu.

 

Kaarst, Germania F3 – $15,000 Carpet
I. Sijsling b. M. Moeller 6-2 7-6(2)

Vincitore di prestigio nel future tedesco. Igor Sijsling, trentenne olandese arrivato al numero 52 nel 2014, ha conquistato il torneo senza perdere un set. In finale ha sconfitto il diciannovenne teutonico Marvin Moeller (628 ATP). Fuori al primo turno la prima testa di serie, l’argentino Juan Pablo Ficovich (380 ATP). Nessun italiano impegnato sul tappeto indoor tedesco.

Antalya, Turchia F4 – $15,000 Hard
[1] E. Lopez-Perez b. [8] D. Dima 6-2 6-3

Ventiquattresimo titolo per Enrique Lopez-Perez, spagnolo di ventisei anni al numero 225 della classifica ATP. Lopez-Perez, prima di disporre del rumeno Dima in finale, ha avuto la meglio del nostro Flavio Cipolla in semifinale. Oltre al romano, c’erano altri tre azzurri in tabellone: Davide Galoppini, eliminato al secondo turno dalla terza testa di serie, il croato Serdasuric, Alessandro Petrone, anche lui fuori al secondo turno contro l’ucraino Mashtakov, e Fabrizio Ornago, uscito sconfitto nel derby contro Cipolla al primo turno.

Paguera, Spagna F3 – $15,000 Clay
[4] D. Gimeno-Traver b. J. Barranco Cosano 3-6 6-2 6-1

L’ex top 50 spagnolo, Daniel Gimeno Traver, ora sceso al 355, conquista l’ITF spagnolo, sconfiggendo il connazionale Barranco Cosano (654 ATP), di tredici anni più giovane di lui. Gimeno-Traver ha anche avuto la meglio in semifinale del nostro Lorenzo Giustino, prima testa di serie del tabellone. Nutrita la presenza italiana in terra iberica: il migliore, dopo Giustino, è stato il ventenne Raul Brancaccio, eliminato ai quarti al tiebreak del terzo set da Barranco Cosano. Fuori al secondo turno Pietro Rondoni, contro lo spagnolo Esteve Lobato, e al primo Pietro Licciardi, contro lo stesso Rondoni, Cristian Carli, nel derby contro Broncaccio, e Gian Marco Moroni, eliminato dal brasiliano Bruno Sant’Anna.

Sharm El Sheikh, Egitto F3 – $15,000 Hard
[1] P. Martinez b. V. Manafov 3-6 6-3 6-2

Ottavo titolo in carriera per il ventenne valenciano, numero 256 al mondo. Martinez ha avuto la meglio in tre set del ventiquattrenne ucraino Vladyslav Manafov (448 ATP), che in Egitto ha vinto tre dei sette futures conquistati in carriera. Tre gli italiani presenti, tutti fuori al secondo turno. Gianluigi Quinzi, seconda testa di serie, si è ritirato sotto 6-7 2-4 contro il ceco David Poljak, ventunenne numero 757 al mondo. Fuori al secondo turno anche Jannik Sinner, atleta del 2001 e in tabellone con una wildcard, contro il francese Tatlot, numero 445 al mondo, e la quinta testa di serie Riccardo Bonadio, eliminato dall’austriaco Alexander Erler (725 ATP).

Jerba, Tunisia F4 – $15,000 Clay
[7] L. Lokoli b. [1] G. Blancaneaux  6-2 6-1

Senza storia la finale tutta francese del quarto futures tunisino dell’anno. Laurent Lokoli, ventitreenne al numero 493 (ma con un passato a ridosso dei 200), ha lasciato solo tre giochi alla prima testa di serie Blancaneaux (19 anni, 280 ATP), conquistando il sesto ITF in carriera. Quattro italiani in gara: fuori al primo turno Giuseppe Tresca, nel derby contro Andrea Guerrieri, e Marco Brugnerotto, impotente difronte alla quinta testa di serie Konecny. Eliminati al secondo turno lo stesso Guerrieri, contro lo spagnolo Viilella Martinez, e Filippo Leonardi, contro il belga Clement Geens.

Palm Coast, USA F6 – $15,000 Clay
T. Van Rijthoven b. [1] M. Chazal 6-4 6-4

Terzo titolo per il ventenne olandese, numero 1312 ATP e rientrato a giocare a gennaio dopo un anno di stop. Van Rijthoven, che a novembre 2016 aveva raggiunto i top 300, ha sconfitto il francese Maxime Chazal (455 ATP) in due set in finale. Il francese aveva eliminato in semifinale il portoghese Frederico Gil, ex top 100 e quartofinalista a Montecarlo nel 2011. Non c’erano italiani in tabellone.

CATEGORIE
TAG
Condividi