ATP Challenger: male gli azzurri a Budapest

Qualche sorpresa ma anche tante conferme nei Challenger di questa settimana. Già finita la trasferta di Pellegrino e Arnaboldi in Ungheria

ATP Challenger: male gli azzurri a Budapest
Andrea Pellegrino (foto Roberto Dell'Olivo)

San Francisco (USA, $100.000, Hard Indoor)

Sul duro cemento della città californiana oggi si concludono gli incontri di secondo turno. Il torneo ha fin qui regalato poche sorprese rilevanti. La più grossa è rappresentata senza dubbio dall’uscita di scena al primo turno della prima testa di serie numero 1 Alexander Bublik, sconfitto dal ventiquattrenne statunitense Dennis Novikov (n.215 ATP) 7-6 3-6 6-2. Conferme importanti sono invece arrivate da un altro statunitense, Mackenzie McDonald, che forte della seconda testa di serie si è agevolmente imposto sul francese Lakat 6-4 6-4. Senza macchia il primo turno delle più importanti teste di serie, ma va segnalata l’uscita di scena di Denis Kudla [tds. 4] al secondo turno per mano del tedesco Dominik Koepfer (n.285 ATP). Nella notte italiana scenderanno in campo tutti i rimanenti giocatori, tra i quali spiccano Filip Peliwo [tds.7], Noah Rubin [tds.6] e Mackenzie McDonald [tds.2], che proveranno a confermare i pronostici per raggiungere chi già nella giornata di ieri si è qualificato per i quarti di finale, ovvero Michael Mmoh [tds.3] e Bradley Klahn [tds.5].

 

Tabellone


Launceston (Australia, $75.000, Hard Outdoor)

Nella cittadina australiana è già tempo di quarti di finale. Nella notte appena trascorsa infatti si sono chiusi gli ultimi incontri di secondo turno. Il torneo fin qui ha già regalato numerose sorprese, con ben quattro teste di serie uscite di scena al primo turno. Si va dalla numero 2 del giapponese Nishioka, sconfitto dall’autoctono Marc Polmans (6-4 3-0 rit.), probabilmente ancora provato dalle fatiche della settimana precedente al Challenger di Burnie, alla numero 4 di Evan King, tennista statunitense sconfitto dall’australiano Harris 6-4 7-6, passando per la sesta di Alex Bolt e l’ottava di Christian Harrison, sconfitti rispettivamente da Benjamin Mitchell (n.676 ATP) e da Alexander Sarkissian (n.277 ATP). Unica sorpresa al secondo turno la sconfitta di Stephane Robert [tds.5], che ha perso contro l’australiano Bradley Mousley (n.313 ATP) 7-6 6-4. Senza macchia fino ai quarti invece il cammino della prima testa di serie Marcel Granollers, che ora se la vedrà contro lo statunitense Sarkissian.

Tabellone


Budapest (Ungheria, €64.000, Hard Indoor)

Il torneo ungherese è quello che senza dubbio attira di più l’attenzione, non solo per gli importanti nomi in esso presenti ma anche per la presenza di due italiani in tabellone, Andrea Pellegrino (n.352 ATP) e Andrea Arnaboldi (n.232 ATP). Il loro cammino è però sfortunatamente durato appena una partita, entrambi sono infatti stati sconfitti al primo turno rispettivamente dall’ungherese Gabor Borsos (n.957 ATP) 7-6 7-6 e Nicola Kuhn (n.237 ATP) 7-6 4-6 6-4, diciassettenne tennista spagnolo in grande ascesa e già qualificato ai quarti del torneo. Il tabellone in generale non ha regalato nessuna sorpresa, eccezion fatta per la terza teste di serie Quentin Halys, anche lui vittima al primo turno di un tennista di casa, Mate Valkusz (n. 828 ATP). Guida il seeding il tennista di casa Marton Fucsovics, recentemente impegnato in Coppa Davis contro il Belgio, al quale fanno seguito Vasek Pospisil [tds.2], Elias Ymer [tds.4], Felix Auger-Aliassime [tds.5], Jurgen Zopp [tds.6], Viktor Galovic [tds.7] e Nikola Milojevic [tds.8].

Tabellone

CATEGORIE
TAG
Condividi