Harrison, offese a Young a New York: “È così che voi neri vi comportate”

La fidanzata di Young, Valentine Lee, accusa l'ATP: "Hanno chiesto a Young di lasciar correre"

Harrison, offese a Young a New York: “È così che voi neri vi comportate”

Tabellone e risultati aggiornati

Si è aperto nel peggiore dei modi il sipario sul nuovo ATP 250 di New York, che sostituisce quello di Memphis, Tennesse.  Non è il tennis a tenere banco nella prima giornata di match, ma un’offesa di stampo razzista che Ryan Harrison avrebbe rivolto al suo rivale Donald Young, reo di aver urlato un come on durante un cambio campo: “È così che voi neri vi comportate”. Il condizionale è d’obbligo, perché l’audio nelle immagini che circolano sul web è molto disturbato e l’ex allievo di Sanguinetti, che ha portato a casa il match, si è rapidamente premurato di rigettare le accuse. La denuncia è nata da un tweet della fidanzata di Young, che ha inasprito la polemica smascherando l’ATP, rea di aver tentato l’insabbiamento in un colloquio post match con i due giocatori. Qui due tweet di Valentine Lee, la ragazza di Donald, e uno dello stesso Young.

 

Passando al tennis giocato, arriva una buona notizia dalle qualificazioni: Stefano Travaglia ha battuto Tim Smyczek al tie break del terzo set e si è regalato un posto nel tabellone principale. Affronterà Jeremy Chardy. L’ascolano sembra in buone condizioni e non parte battuto contro il francese, che da un po’ sembra vivacchiare a stento nel circuito ATP. I primi del main draw a sfidarsi sono stati l’israeliano Dudi Sela e Nikoloz Basilashvili, finalista del torneo di Memphis 2017, quando perse proprio contro Ryan Harrison. Il georgiano è caduto senza colpo ferire contro l’ex 29 ATP, oggi 71. Vince anche il sempiterno Ivo Karlović, che liquida rapidamente Jared Donaldson, n. 58 al mondo. Passa pure Francis Tiafoe, che deve sudare sette camicie per avere la meglio sul figlio d’arte Sebastian Korda, fresco vincitore del torneo junior in Australia. Oggi esordirà Kei Nishikori, al primo torneo ATP dopo il doppio impegno nei challenger di Newport Beach e Dallas. Davvero tanti i giocatori statunitensi nel draw, ma l’affluenza di pubblico nel 250 di Long Island non è stata sin qui quella che probabilmente ci si aspettava. La Grande Mela ha fortemente voluto un secondo torneo, come Parigi e Londra, che ne ha addirittura tre. Ma si dovrà lavorare molto e investire ingenti somme di denaro per rendere questo appuntamento all’altezza della città che lo ospita.

Risultati

D. Sela b. N. Basilashvili 6-4 6-4
I. Karlovic b. J Donaldson 6-4 7-6(4)
R. Harrison b. D. Young  6-3 7-6(4)
F. Tiafoe b. S. Korda 4-6 6-4 6-2

Michele Blasina

CATEGORIE
TAG
Condividi