Italiano English Français
HOMEPAGE > > La stagione del tennis viene e va

23/12/2010 16:05 CEST - Storie di tennis

La stagione del tennis viene e va

TENNIS - Dell' invito di Federer a Przysiężny, di Gilbert che si mette a lavorare con Nishikori, delle storie piccanti di Bozoljiac e di un misterioso ex campione americano (con tanto di pornostar "spiona"), di Monfils e la Svizzera zen, di Dent giudice culinario, di cause milionarie che coinvolgono la USTA e del "prestigioso" premio ciambella vinto da Robin SoderlingEnrico Riva

| | condividi

Continua la siccità tennistica, tanto vale rinfrescarsi nelle sparute oasi di tennis giocato e (soprattutto) parlato.

Ad andare con Federer si impara a Federare

Ciao, sono Michael Przysiężny, forse vi ricorderete di me perchè la scorsa settimana di discettava sul mio cognome e sulla presunta somiglianza a Roger che mi attribuiscono in Polonia. Beh, com'è come non è, sai chi mi ha chiamato l'altro giorno? Federer in persona! Ti giuro! Mi paga aereo e soggiorno per andare a fargli da sparring partner a Dubai dal 25 dicembre. Per un anno Natale non lo faccio in famiglia ma vuoi mettere?

“Vincele spolco”

Ha fatto il fenomeno nel 2008, si è scassato nel 2009 ed è tornato nel 2010. Ora è giunto il momento di verificare se Nishikori è in grado di diventare uno che conta. Per farlo il giapponese si è affidato a Brad Gilbert che per qualche settimana è stato uno dei papabili di Soderling.

Bozoljiac crocerossino in amore

In Serbia ha fatto scalpore la brusca separazione tra Katarina Ostojic Kaja e Uros Duvnjak. La procace soubrette ha dichiarato che nonostante il matrimonio necessiti di un periodo legale di separazione tra I due è tutto finito. A lenire le pene d'amore della fanciulla pare essere corso il talentuoso Bozoljiac. La versione locale del gran capo Estiqaatsi ha commentato: “Giusto che chi ha palle sappia come usarle”

Un po' troppo al Dent

La storia insegna, ai giorni nostri per entrare in politica un po' di gavetta televisiva non guasta. Taylor Dent, che non ha mai nascosto le simpatie repubblicane, in questi giorni si allena a “Top Chef All Stars". La puntata in cui il pingue pensionato Taylor ha svolto il ruolo di giudice è andata in onda direttamente dallo Usta National Tennis Center.

“Io ho fatto parlare lei, lei ora faccia parlare me”

A proposito di federazione americana, la Olympus ha tirato fuori le unghie è si prepara a dare battaglia. La storia è questa: a Novembre la USTA aveva trascinato la Olympus in tribunale chiedendo circa 11 milioni di dollari di danni come risarcimento per il desiderio dello sponsor di abbandonare il torneo anzitempo nel 2011. L'accordo tra I due scade nel 2013 ma apparentemente Olympus ha diritto di rescindere in anticipo gli ultimi due anni di contratto. I produttori di macchine fotografiche contestano alla federazione un accordo con la Panasonic che violerebbe l'esclusività di Olympus che a sua volta ora chiede 10 milioni di dollari di danni. La sensazione è che in questo caso solo una delle due parti spererà in un giudice “obiettivo”.

Tennis XXX

Ora state attenti che si fa complicata. E torbida. Mary Carey è una pornostar californiana con entrature nel mondo sportivo. La ragazza è in confidenza con una nota protagonista di un reality a stelle e strisce che si diletta in crociere. In una di queste scampagnate la fanciulla meno discinta avrebbe iniziato una relazione segreta con un ex tennista di spicco americano dall'apparente profilo insospettabile. Carey conferma la notizia ma protegge la privacy dei due. In rete si specula su Sampras e Chang ma sono voci senza fondamento. Insomma, di fatto non si sa nulla. Si sa che la crociera era la Viking Cruise. Nulla appunto...

Djokovic e la wrestler bulgara

Hai voglia a fare il macho, ha strapparti la maglietta e a lanciare urla belluine se poi ti fai bagnare il naso da una donna. Oddio, non proprio una qualunque, se è vero che Stanka Zlateva quest'anno è stata campionessa europea e mondiale di wrestling categoria 72 chili. 8 kili meno di Nole a ben guardare ma una che probabilmente sarebbe in grado di stenderlo con un cazzotto. Intanto atleta balcana dell'anno lo è diventata lei, con buona pace del serbo che si è classificato secondo.

Monfils e la Svizzera zen

Quando il commericialista di Gael gli ha fatto notare che, spostando la residenza in Svizzera, avrebbe risparmiato molti soldi, il francese ha ribattuto che prima di prendere una decisione si sarebbe sincerato sullo stile di vita dei potenziali nuovi concittadini. Una rapida visita ha sancito il verdetto: “negozi, ristoranti, gente a posto, una nazione zen, proprio come me”. E paradiso fiscale fu.

Monfils e le donne

Dopo la prova di estremo coraggio nel trasmigrare nel confinante e misterioso vicino, Monfils si è trovato a dover affrontare I crucci sentimentali. Terminata la stabilità amorosa Gael non riesce a godersi I benefici dell'essere single ma neppure a concepire nuove relazioni. Per uno che viaggia 40 settimane l'anno come sarebbe possibile avere fiducia sulla fedeltà di una eventuale compagna? Convincerla a starti accanto?

La pulce d'acqua

Dopo le esperienze con Gonzalez, Nalbandian, Gaudio, Puerta, Acasuso, Vassallo Arguello e Coria Horacio de la Peña torna ad allenare, questa volta Paul Capdeville, giocatore cileno in difficoltà nel 2010.

Mmmmh, ciambellaaaaaa

Forse non tutti sanno che dal 2004 viene assegnato il Golden Bagel Award, ovvero il riconoscimento a chi tra I primi 8 della classifica di fine anno ha rifilato più 6-0 (bagels). In caso di parita si contano I 6-1 (breadsticks). Il premio se lo è inventato Tom Suhler, non se lo fila nessuno, e per la cronaca quest'anno lo ha vinto Robin Soderling (9 bagels e 13 sticks) precedendo Ferrer (7-11) e Berdych (6-18). Lo svedese succede a Nadal, già vincitore nel 2005, 2008 e 2009. Nel 2004 e 2006 titolo a Federer. Tanto vale che vi dica anche il 2007 che manca: Ferrer.

Enrico Riva

comments powered by Disqus
Rassegna stampa nazionale

29/03/2014 16:26

Djokovic: finale senza giocare Hingis: finale da incorniciare (Martucci, Valesio); Andy Murray - Vide 'o Murray quant'è bello (V.M.); Profumo di Davis per Lorenzi (Nizegorodcew); Zugarelli, l'uomo in più dell'ultima Davis azzurra (Azzolini)

27/03/2014 12:40

Djokovic sprinta, Fognini si spegne con super Nadal (Martucci). Fognini, batosta con fischi (Zanni)

26/03/2014 12:43

Nishikori eroico stende Ferrer. Dolgopolov, che colpo (Martucci). Errani e Vinci sempre più in caduta libera (Zanni)

25/03/2014 09:02

Povero Delpo: seconda operazione al polso. Dopo il destro tocca al sinistro (Martucci), Soffre Maria, ma sbarca ai quarti del Sony Open (Zanni), II sogno americano di Lorenzo Montegiorgi (Nizegorodcew)

24/03/2014 14:11

Federer e Tsonga sorridono a Miami Nadal il più felice «La schiena è ok» (Martucci), Fabio Fognini a Miami avanti tutta Tennis (Nizegorodcew)

22/03/2014 08:43

Nieminen razzo finlandese (Mariantoni); Seppi, che maratona con Stepanek (Crivelli); Flavia: «Fabio il tennis e i cavalli» (Zanni); Djokovic "La mia dieta da numero uno" (Rossi); Talento da attore prestato al tennis (Clerici)

20/03/2014 00:36

Sport e amore, quando il doppio misto funziona (Semeraro)

19/03/2014 11:41

Fognini come Pennetta: "Siamo solo molto amici" (Zanni)

18/03/2014 07:59

Flavia e Fabio Come fa bene l'elisir d'amore (Azzolini), Intervista a Flavia: “Non voglio fermarmi più” (Mancuso)

17/03/2014 08:25

Pennetta super. Million dollar baby Flavia, sei una che vittoria ad Indian Wells (Martucci, Clerici, Piccardi, Semeraro, Valesio, Mancuso, Giorni)

16/03/2014 08:46

Una Pennetta da urlo, la finale più bella (Crivelli, Clerici, Semeraro, Ferrero, Valesio, Valenti, Mancuso, Piccardi); Federer contro Djokovic, tocca ancora a loro due (R.C., P.V.)

Archivio rassegna stampa nazionale

Ultimi commenti
Blog: Servizi vincenti
La vittoria di Francesca Schiavone a Parigi

Fotogallery a cura di Giacomo Fazio

Ubi TV

Il guardaroba di Aravane Rezai

Quote del giorno

"Non ci sono cattive chiamate".

Ivan Lendl a chi gli chiedeva perchè amasse così tanto il golf.

Accadde oggi...

    26 Dicembre 1972

Il numero uno del mondo Ken Rosewall perde al primo turno dell'Australian Open, cedendo a Karl Meyer della Germania dell'Ovest 6-2 6-3 6-2. Dice Rosewall dopo il match: “Non ho mai sentito parlare di Meiler. Non sono nemmeno certo di quale sia il suo nome”.

Tratto da: On This Day in Tennis History di Randy Walker