15/11/2013 11:54 CEST - Tennis flash

Serve to win: i segreti della dieta di Djokovic

15.11.2013

| | condividi

Ero più leggero, più veloce, più lucido nella mente e nello spirito . Potrei dire che quando mi svegliai quella mattina , mi sentii profondamente diverso da quello che ero stato fino a quel momento, forse fin dall'infanzia. Balzai dal letto, pronto a “spaccare” la giornata ".

Ed ora che con la pubblicazione del libro “Serve to Win” si fa chiarezza sull’apporto nutrizionale che ha reso il serbo Novak Djokovic il campione che conosciamo ,tornano prepotentemente d’attualità le sopracitate  parole che pronunciò dopo aver eliminato il glutine dalla sua dieta . Ne parla per il Telegraph , il medicinal chef  Dale Pinnock.

“Argomento  principale del libro è il glutine (dal sottotitolo "Programma di 14 giorni senza glutine per conseguire un’ eccellenza fisica e mentale"). Il glutine è un componente dei semi di erbe cereali, ed è più comunemente riscontrato nelle nostre diete basate su alimenti trasformati a base di frumento, orzo, avena e segale. Il pane è un esempio evidente.Il glutine è composto da due frazioni chimiche: gliadina e glutelin. E 'il primo composto che tende a causare problemi. Nel momento topico della reazione al glutine , i celiaci possono constatare che la gliadina innesca una reazione immunologica, portando  il sistema immunitario ad attaccare alcune strutture all'interno del tubo digerente. Come risultato, possono verificarsi diarrea, affaticamento, perdita di peso, dolore addominale e sanguinamento anche interno.”

Un’ intolleranza al glutine può essere una cosa molto grave ma “non bisogna prendere per oro colato tutto quello che dicono i guru del benessere” perché costoro promuovono l’eliminazione del glutine come una vera  e propria panacea e dunque “molte persone anche non celiache li ascoltano ed è sconcertante la quantità di persone che sono passate per la mia clinica proclamando di osservare il motto. E 'quasi come se fosse diventato un po' di moda.”

Djokovic ha eliminato il glutine , il latte e i pomodori dalla sua dieta , concentrandosi invece sulle noci , i semi , le verdure , il pesce e il pollo ; il risultato è palpabile ma ovviamente “questo non significa che tutti possono diventare numeri uno del mondo nel rispettivo sport semplicemente evitando d’ingerire glutine” ,come commenta un divertito Pinnock .

“C’è però una parte della dieta di Djokovic che mi piace particolarmente e che mi permetto di consigliare per migliorare in ogni caso ogni tipo di prestazione. Sono un grande sostenitore della tesi di dover mangiare pochi carboidrati perché sinceramente penso che ne consumiamo troppi , soprattutto di raffinati e questa è la causa principale dell’obesità” prosegue il medical chef citando pane,pasta ,patate e cibo confezionato che determinano un livello troppo alto di zuccheri nel sangue .

Queste sovratensioni costringono il fegato a convertire  lo zucchero in grasso e aumentano la secrezione di insulina; inoltre gli acidi grassi si muovono in un tessuto sempre più adiposo e non vengono trasformati in fonte di energia . E’ per questo motivo che Pinnock considera deplorevole il fagocitare scriteriato di carboidrati ,laddove invece la dieta di Djokovic porta a ridurre il quantitativo di cereali e carboidrati ,recando considerevoli benefici a breve e lungo termine.

Per Pinnock “ le uniche persone che dovrebbero davvero preoccuparsi sono i celiaci. Molti altri che credono di avere un problema con il glutine in realtà hanno solo problemi digestivi per un milione di altri motivi. Il gonfiore, gas, costipazione o diarrea possono essere causati da cose semplici come lo stress, la fretta nel mangiare, e la disidratazione”.

Infine dopo aver ribadito che la dieta di Djokovic “ è decisamente personale e va bene per il suo sistema digestivo ma non è una soluzione per ogni problema” il medical chief rivela un piccolo segreto di cui si parla nel libro :” Se si sente il bisogno di mangiare un chicco, si provi la quinoa.”

La quinoa (Chenopodium quinoa) è una pianta erbacea appartenente alla stessa famiglia di spinaci e barbabietole, ma è spesso scambiata per un cereale per via dei suoi chicchi che la rendono molto simile a tale categoria alimentare e vegetale. “Questo piccolo seme può essere utilizzato come riso, ma ha un contenuto proteico di gran lunga superiore ad altri cereali e ha una risposta glicemica molto bassa .E 'quindi una scelta di gran lunga migliore in tutto.”

Andrea Pagnozzi

comments powered by Disqus
Rassegna stampa nazionale

29/03/2014 16:26

Djokovic: finale senza giocare Hingis: finale da incorniciare (Martucci, Valesio); Andy Murray - Vide 'o Murray quant'è bello (V.M.); Profumo di Davis per Lorenzi (Nizegorodcew); Zugarelli, l'uomo in più dell'ultima Davis azzurra (Azzolini)

27/03/2014 12:40

Djokovic sprinta, Fognini si spegne con super Nadal (Martucci). Fognini, batosta con fischi (Zanni)

26/03/2014 12:43

Nishikori eroico stende Ferrer. Dolgopolov, che colpo (Martucci). Errani e Vinci sempre più in caduta libera (Zanni)

25/03/2014 09:02

Povero Delpo: seconda operazione al polso. Dopo il destro tocca al sinistro (Martucci), Soffre Maria, ma sbarca ai quarti del Sony Open (Zanni), II sogno americano di Lorenzo Montegiorgi (Nizegorodcew)

24/03/2014 14:11

Federer e Tsonga sorridono a Miami Nadal il più felice «La schiena è ok» (Martucci), Fabio Fognini a Miami avanti tutta Tennis (Nizegorodcew)

22/03/2014 08:43

Nieminen razzo finlandese (Mariantoni); Seppi, che maratona con Stepanek (Crivelli); Flavia: «Fabio il tennis e i cavalli» (Zanni); Djokovic "La mia dieta da numero uno" (Rossi); Talento da attore prestato al tennis (Clerici)

20/03/2014 00:36

Sport e amore, quando il doppio misto funziona (Semeraro)

19/03/2014 11:41

Fognini come Pennetta: "Siamo solo molto amici" (Zanni)

18/03/2014 07:59

Flavia e Fabio Come fa bene l'elisir d'amore (Azzolini), Intervista a Flavia: “Non voglio fermarmi più” (Mancuso)

17/03/2014 08:25

Pennetta super. Million dollar baby Flavia, sei una che vittoria ad Indian Wells (Martucci, Clerici, Piccardi, Semeraro, Valesio, Mancuso, Giorni)

16/03/2014 08:46

Una Pennetta da urlo, la finale più bella (Crivelli, Clerici, Semeraro, Ferrero, Valesio, Valenti, Mancuso, Piccardi); Federer contro Djokovic, tocca ancora a loro due (R.C., P.V.)

15/03/2014 09:54

Pennetta, la bellezza di crescere a 32 anni (Martucci, Zanni, Valesio); Federer, il campione che non ama il time out (Martucci, Mancuso); «Davis, affare da 4 milioni di euro» (Agata); Yannick Noah - Il mio canto libero (Crivelli)

Archivio rassegna stampa nazionale

QS Sport

Per Hamilton si tratta del terzo successo consecutivo, terza doppietta stagionale per la Mercedes

Ultimi commenti