WTA Ranking: best ranking per Swiatek e Gauff

Flash

WTA Ranking: best ranking per Swiatek e Gauff

La polacca entra per la prima volta nelle quindici mentre la statunitense guadagna 14 posizioni ed entra nelle prime 40. Perde un posto Giorgi

Pubblicato

il

Nella classifica odierna migliorano due giovani talenti protagoniste del torneo di Adelaide. Si tratta di Iga Swiatek, vincitrice del suo secondo titolo, e di Cori Gauff protagonista annunciata del tour da ormai un paio di anni. La polacca sale di 3 posizioni e riesce ad entrare per la prima volta in top 15, precisamente proprio al n.15. Per lei si tratta ovviamente del miglior piazzamento in carriera. Ancora meglio riesce a fare Gauff, in termini di posizioni guadagnate. La semifinale a Adelaide, raggiunta partendo dalle qualificazioni, le fa fare un balzo di 14 posti, fino al n.38, che rappresenta, per ora, il suo best ranking.

Per il resto non ci sono grosse novità in classifica. È stabile al numero 12 la finalista al torneo di Adelaide, Belinda Bencic, così come non si registrano movimenti per tutte le top ten e gran parte delle top 20 e top 30. Giusto per dovere di cronaca, segnaliamo l’ingresso in top 50 di Shelby Rogers (+4, n.49) e i 7 posti in più di Jil Teichman (n.54), in semifinale in Australia un po’ a sorpresa. Escono dalle 50 Jelena Ostapenko (-2, n.51) e Su-Wei Hsieh (-2, n.52).

Classifica WTA Variazione Giocatrice Punti Tornei
1 0 Ashleigh Barty 19 9186
2 0 Naomi Osaka 17 7835
3 0 Simona Halep 18 7255
4 0 Sofia Kenin 28 5760
5 0 Elina Svitolina 28 5370
6 0 Karolina Pliskova 23 5205
7 0 Serena Williams 14 4915
8 0 Aryna Sabalenka 29 4810
9 0 Bianca Andreescu 11 4735
10 0 Petra Kvitova 17 4571
11 0 Kiki Bertens 26 4505
12 0 Belinda Bencic 27 4255
13 0 Jennifer Brady 27 3765
14 0 Victoria Azarenka 19 3535
15 3 Iga Swiatek 18 3483
16 -1 Garbiñe Muguruza 19 3320
17 -1 Johanna Konta 20 3206
18 -1 Elise Mertens 31 3060
19 0 Madison Keys 16 2962
20 0 Marketa Vondrousova 19 2952
21 0 Petra Martic 27 2850
22 0 Karolina Muchova 20 2845
23 0 Elena Rybakina 31 2718
24 0 Anett Kontaveit 23 2575
25 0 Maria Sakkari 29 2570
26 0 Angelique Kerber 22 2370
27 0 Alison Riske 23 2256
28 0 Yulia Putintseva 29 2015
29 0 Donna Vekic 28 1990
30 0 Dayana Yastremska 27 1925
31 0 Ons Jabeur 25 1915
32 0 Amanda Anisimova 22 1905
33 0 Ekaterina Alexandrova 32 1900
34 0 Veronika Kudermetova 34 1800
35 0 Qiang Wang 27 1760
36 1 Danielle Collins 23 1720
37 -1 Shuai Zhang 27 1693
38 14 Cori Gauff 18 1632
39 -1 Svetlana Kuznetsova 19 1631
40 -1 Barbora Strycova 23 1630
41 -1 Anastasia Pavlyuchenkova 26 1630
42 -1 Sloane Stephens 24 1573
43 -1 Magda Linette 30 1573
44 -1 Jessica Pegula 23 1558
45 -1 Nadia Podoroska 34 1557
46 -1 Fiona Ferro 27 1557
47 -1 Caroline Garcia 31 1520
48 -1 Saisai Zheng 27 1510
49 4 Shelby Rogers 28 1508
50 -2 Marie Bouzkova 31 1499

CASA ITALIA

 

Solo qualche movimento di assestamento, perlopiù col segno meno davanti, nella classifica delle nostre prime 20 atlete. Continuiamo avere, seppur per un soffio, tre tenniste nelle prime 100: la capofila Camila Giorgi, che sarà impegnata nel torneo di Lione, perde un posto e scende al n.81, Martina Trevisan, stabile al n.90, e Jasmine Paolini in salita di una posizione al n.98. Resiste Sara Errani al n.106.

Classifica WTA Variazione Giocatrice Tornei Punti
81 -1 Camila Giorgi 26 970
90 0 Martina Trevisan 29 879
98 1 Jasmine Paolini 35 831
106 0 Sara Errani 33 744
133 -1 Elisabetta Cocciaretto 25 608
170 0 Giulia Gatto-Monticone 29 432
196 -1 Martina Di Giuseppe 31 354
283 -2 Bianca Turati 17 236
296 -1 Jessica Pieri 31 217
300 0 Martina Caregaro 22 211
318 0 Stefania Rubini 24 186
323 1 Federica Di Sarra 22 180
336 -1 Lucia Bronzetti 29 162
360 -1 Lucrezia Stefanini 26 142
365 1 Cristiana Ferrando 23 136
420 1 Deborah Chiesa 20 112
432 0 Camilla Rosatello 20 105
448 -4 Camilla Scala 14 100
478 -1 Gaia Sanesi 16 91
480 -2 Angelica Moratelli 26 91

NEXT GEN RANKING

Sia Iga Swiatek che Cori Gauff consolidano, con i risultati ottenuti recentemente, la posizione della scorsa settimana. Resta al n.9 la nostra Cocciaretto. (Nel Next Gen ranking del 2021 rientrano le giocatrici nate dopo il 1° gennaio 2001).

Posizione Variazione Giocatrice Anno Classifica WTA
1 0 Iga Swiatek 2001 15
2 0 Amanda Anisimova 2001 32
3 0 Cori Gauff 2004 38
4 0 Marta Kostyuk 2002 80
5 0 Leylah Fernandez 2002 87
6 0 Anastasia Potapova 2001 88
7 0 Catherine McNally 2001 118
8 0 Xiyu Wang 2001 127
9 0 Elisabetta Cocciaretto 2001 133
10 0 Clara Tauson 2002 139

LA RACE

Con un salto di 16 posti, Iga Swiatek sale al n.6 della RACE. Entrano in classifica anche Belinda Bencic (+28, n.18) e Shelby Rogers (+5, n.16).

Posizione Variazione Giocatrice Tornei Punti
1 0 Naomi Osaka 2 2185
2 0 Jennifer Brady 3 1486
3 0 Serena Williams 2 965
4 0 Karolina Muchova 3 910
5 0 Ashleigh Barty 3 901
6 16 Iga Swiatek 3 765
7 -1 Aryna Sabalenka 3 711
8 -1 Elise Mertens 2 710
9 -1 Garbiñe Muguruza 3 600
10 -1 Simona Halep 2 530
11 -1 Veronika Kudermetova 4 491
12 -1 Jessica Pegula 3 486
13 -1 Su-Wei Hsieh 3 461
14 -1 Daria Kasatkina 4 460
15 -1 Elina Svitolina 3 440
16 5 Shelby Rogers 3 440
17 -2 Anett Kontaveit 3 436
18 28 Belinda Bencic 3 436
19 -3 Ann Li 2 435
20 -3 Kaia Kanepi 2 435

Continua a leggere
Commenti

Australian Open

Australian Open, il programma di giovedì 20 gennaio: per Sinner ultimo match sulla MCA

Jannik dovrebbe iniziare verso le 11 italiane. Medvedev-Kyrgios non prima delle 9, Murray non prima delle 7:30

Pubblicato

il

Jannik Sinner all'Australian Open 2022 (Credit: @atptour on Twitter)

Giovedì 20 gennaio si disputeranno i secondi turni della parte bassa del tabellone dell’Australian Open 2022 (sia maschile che femminile). L’unico italiano a scendere in campo sarà Jannik Sinner, il cui duello con Steve Johnson avrà luogo come ultimo match sulla MCA, il secondo campo più importante. Considerato che l’incontro precedente (Raducanu-Kovinic) non inizierà prima delle 09 italiane, quello di Jannik dovrebbe avere luogo verso le 11.

L’incontro di cartello è però sicuramente Medvedev-Kyrgios, che inizierà non prima delle 09:00 italiane sulla Rod Laver Arena. Fra gli altri incontri si segnalano:

  • Kontaveit-Tauson, primo match sulla MCA in programma alle 01 italiane
  • Tiafoe-Fritz, secondo match sulla John Cain Arena in programma non prima delle 03 italiane
  • Murray-Daniel, ultimo match sempre sulla John Cain Arena in programma non prima delle 07:30 italiane
  • Stosur-Pavlyuchenkova, potenzialmente l’ultimo match dell’australiana, in programma non prima delle 03 italiane come secondo match sulla KIA Arena

Di seguito gli orari completi (NOTA: basta scorrere il file per vedere tutti i match con l’orario locale, ricordando che Melbourne è 10 ore avanti rispetto all’Italia, quindi “11:00 AM” significa le 01 della notte italiana, “7:00 PM” significa 09 di mattina e così via):

 

Continua a leggere

Australian Open

Australian Open 2022: Nadal impensierito più del previsto da Hanfmann

Vittoria in tre set per la testa di serie N.6. Rafa sempre in controllo del match, ma a tratti il teutonico è stato capace di metterlo in difficoltà

Pubblicato

il

Rafael Nadal all'Australian Open 2022 (Credit: @atptour on Twitter)

[6] R. Nadal b. [Q] Y. Hanfmann 6-2 6-3 6-4

Il secondo match in programma oggi sulla Rod Laver Arena ha visto il numero 5 del mondo Rafael Nadal affrontare per la seconda volta in carriera Yannick Hanfmann. Come avvenuto nell’unico precedente – primo turno del Roland Garros 2019 – lo spagnolo ha vinto in tre set, ma, se in quel caso si aggiudicò piuttosto nettamente (6-2 6-1 6-3), oggi invece il tedesco è andato leggermente meglio e ha impensierito parecchio il suo avversario.

Il punteggio finale è stato 6-2 6-3 6-4, ma, come ha sottolineato Rafa dopo la vittoria, il tedesco proveniente dalle qualificazioni si è fatto valere. “So che è un tennista pericoloso e il risultato contro Kokkinakis lo dimostra, è in gran forma. Il suo livello odierno è stato molto più alto rispetto alla sua classifica“. Nadal dunque ha vinto un match tutto sommato ostico contro un tennista dal gioco molto pulito, che ha tratti regala anche delle soluzioni aggressive e vincenti ma troppo estemporanee per impensierire un tennista di questo livello.

 

IL MATCH

Inizialmente l’ex numero 1 del mondo è sembrato molto rapido nei movimenti ma non sempre impeccabile coi colpi da fondo. Con qualche errore di troppo sparso qua e là infatti concede un paio di palle break in due occasioni distinte, ma il N.126 non ha mai la grinta giusta per meritarsi questi regalini. Anzi, è lui il primo a passare in svantaggio con un break sul 3-2 arrivato con un paio di passanti di rovescio dello spagnolo davvero deliziosi, e proprio questo colpo sarà il vincente che metterà fine al primo set pochi minuti più tardi col punteggio di 6-2 in favore di Rafa. 

Dopo un primo set molto più insidioso di quanto lascerebbe intendere lo score (e senza dubbio il più lottato di tutti), il match è proseguito con il tedesco sempre più appesantito e affaticato negli spostamenti. Questa sua debilitazione è stata prontamente sfruttata dal mancino maiorchino, che l’ha fatto muovere il più possibile usando volentieri il back di rovescio durante gli scambi e puntando dritto al corpo con la battuta. Il dritto di Hanfmann è stato il primo colpo a cedere sotto gli attacchi di Nadal; a causa di frequenti stecche ha concesso un break anche nel secondo set, finendo poi per perdere l’intero parziale per 6-3 senza mai impensierire l’avversario. 

La superiorità di Nadal è emersa anche nel terzo set, dove l’affaticamento di Hanfmann e la sua mancanza di esplosività si sono fatti sempre più evidenti e, non arrivando bene sulla palla, gli errori non forzati sono aumentati inevitabilmente. Una volta ottenuto il break della partita c’è poco da commentare nei game che hanno preceduto la fine del match: Nadal ha chiuso 6-2 6-3 6-4 in due ore e 43 minuti al quinto match point, mettendo a segno il primo ace del match proprio nell’ultimo game. La sua prestazione odierna è certamente sufficiente, ma c’è ancora da lavorare un po’ per arrivare a battere gli altri favoriti del torneo. Per lui al terzo turno ci sarà con ogni probabilità Khachanov (davvero una mina vagante su campi così veloci), ma solo se il russo supererà Bonzi.

Qui il tabellone aggiornato degli Australian Open 2022

Continua a leggere

Australian Open

Australian Open, Sonego non delude: prima volta al terzo turno

Il numero 26 del mondo supera in rimonta il tedesco Otte in quattro set: vendicata la sconfitta dello US Open. Ora lo attende Kecmanovic

Pubblicato

il

Lorenzo Sonego all'Australian Open 2022 (Credit: @atptour on Twitter)

[25] L. Sonego b. O. Otte 2-6 6-2 6-3 6-1

Lorenzo Sonego ha aperto il programma del campo 3 con una vittoria su Oscar Otte. Il N.26 del mondo si è preso la rivincita del primo turno degli US Open di qualche mese fa – quando il tedesco a sorpresa la spuntò 6-7(8) 7-5 7-6(4) 7-6(1) – e con questa vittoria Lorenzo ha raggiunto per la primo volta in carriera il terzo turno all’Australian Open: ora per lui ci sarà Miomir Kecmanovic, che ha battuto Tommy Paul per 7-6(7) 7-5 7-6(8). Il tennis mostrato in questa partita è stato molto pulito e, salvo qualche iniziale errore di troppo nel rovescio, ha dato più soddisfazioni che grattacapi a Lorenzo.

IL MATCH

Con tanto caldo non umido ma secco e picchiante, inizia con ritmi non elevati. Otte picchia duro e cerca spesso la rete. Un doppio fallo nel momento meno indicato (sul 40 pari dopo aver annullato tre palle break) e davvero troppi errori di rovescio sono costati a Sonego il break nel sesto game e di conseguenza l’intero primo set per 6-2 in 36 minuti. Il numero 26 del mondo comunque non si è disunito ed è ripartito subito spedito, dando una grande prova di maturità mentale.

 

Il torinese ha mostrato un altro atteggiamento molto più volto a finalizzare il punto che gli ha permesso di salire subito 3-0 pesante. Il doppio break di vantaggio si è mantenuto fino alla fine, così Sonego ha chiuso 6-2 riportando subito in parità il conteggio dei set. Anche la battuta contribuisce nel risultato, set dominato. Il tedesco dal canto suo ha iniziato ad accusare un problema alla spalla destra che a quanto pare gli ha impedito di servire correttamente; proprio la frustrata che gli aveva regalato soddisfazioni diventa inefficace e dolorante da eseguire.

La maggior reattività dell’italiano non è calata nel prosieguo del match e ciò gli ha permesso di salire in vantaggio anche nel terzo con un break arrivato da uno sciagurato smash del tedesco. Il gioco di anticipo di Otte si è fatto sempre più prevedibile e Sonego non ha mai perso il controllo degli scambi. A questo punto il match, ampiamente avviato verso la direzione dell’italiano, non delude i pronostici e termina in maniera piuttosto rapida e prevedibile. Il divario tra i due tennisti è aumentato sempre di più e con altri due break sia nel terzo che nel quarto set. Si è quindi chiuso definitivamente questo secondo turno in favore di Sonego, che ora partirà da favorito per raggiungere gli ottavi.

Qui il tabellone completo dell’Australian Open 2022

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement