Italiano English Fran├žais
HOMEPAGE > > Almeno un italiano nei quarti

14/07/2010 14:02 CEST - Atp Bastad e Stoccarda

Almeno un italiano nei quarti

Buone notizie dal 250 di Bastad, dove Seppi regola Granollers e compone un ottavo tutto italico contro Starace. Fognini affronta invece Ferrer. Nel ridimensionato torneo di Stoccarda out a sorpresa Kohlschreiber per mano del connazionale Mayer Claudio Maglieri

| | condividi

A voler fare un paragone cattivello, tennis batte calcio tre set a zero. Almeno considerando i risultati dei nostri portacolori al torneo di Bastad, in “onda” questa settimana. Già, perché se la nazionale di calcio non ha nemmeno superato il primo turno ai mondiali, l’ATP svedese regalerà all’Italtennis almeno un quarto di finale, nella peggiore delle ipotesi.
Dopo le vittorie conquistate lunedi da Potito Starace e Fabio Fognini, martedì è arrivato anche il successo di Andreas Seppi. L’altoatesino, nel suo match d’esordio, ha liquidato in meno di un’ora e mezza l’iberico Marcel Granollers (qualche spagnolo che non vince c’è), con un netto 64 62. Dando un’occhiata alle statistiche, non deve essere stato un gran match ma d’altronde per la qualità era meglio rivolgersi altrove: su Andreas se n’è scritto di ogni, ma non è che Granollers sia tanto meglio. I suoi punti di forza (a voler essere ironici) sono i fastidiosi “grunting” ogni volta che colpisce la pallina, anche in occasione dei colpi più deboli. Tornando al match, entrambi hanno servito con percentuali basse (ed infatti si conta un totale di sette break), ma almeno questa volta Seppi ha limitato gli errori, non concedendo niente all’avversario. Si diceva di quarti di finale sicuri: al prossimo round Seppi se la vedrà proprio contro Starace (bilancio fermo sul 2-2), in una partita che obiettivamente non ha favoriti. Chi vincerà il derby incontrerà nei quarti con molta probabilità Robin Soderling, numero uno del seeding: una sorta di antipasto del confronto in Coppa Davis (se dovesse vincere Starace). Parlando invece di Fognini, mercoledì se la vedrà con David Ferrer: sulla carta è uno scontro proibitivo, ma dopo gli exploit di Parigi e Wimbledon (vittoria su Verdasco) il pronostico non è così scontato.
Per il resto, il torneo di Bastad non sta offrendo troppe sorprese. L’unico risultato un po’ inaspettato è il ko rimediato da Denis Istomin, piegato dallo sconosciuto qualificato Franco Skugor in due tie-break (dopo oltre due ore e trenta di pallate). L’uzbeko, che sull’erba ha fatto vedere i sorci verdi a Nadal e Berdych, dimostra così di non amare troppo i campi in terra. Vittoria anche per il kazako di Bra Andrey Golubev.
Questa settimana si sta disputando anche la Mercedes Cup di Stoccarda (torneo che con il ridimensionamento a evento 250 ha perso un po’ di prestigio). La giornata di martedi ha regalato un unico risultato inopinato: Philipp Kohlschreiber è stato estromesso subito dal connazionale Florian Mayer, per giunta in nemmeno un’ora e mezza di gioco. Fa scalpore la statistica sulle palle break: <Kohli> ne ha avute sette ma non è stato capace di trasformarne nemmeno una. Albert Montanes e Gilles Simon (teste di serie numero 5 e 7) hanno dovuto ricorrere al terzo set per eliminare Philipp <Picasso> Petzschner e Dustin Brown. Mercoledì esordirà il numero uno del tabellone, Nikolay Davydenko: il russo se la vedrà con Daniel Gimeno-Traver.
I risultati
Bastad
Seppi b. Granollers 64 62
Cuevas b. (6) Mathieu 76(2) 76(3)
Skugor b. (7) Istomin 76(5) 76(7)
Eleskovic b. Janowicz 63 64
Nieminen b. Lindell 46 60 64
(5) Robredo b. Przysiezny 76(3) 63
Golubev b. M.Gonzalez 63 62
Robert b. Dasnieres De Veig 64 61
Stoccarda
Gimeno-Traver b. Chardy 75 67(6) 63
Phau b. Crivoi 62 63
Andujar b. Knittel 46 64 63
Garcia-Lopez b. Navarro 46 63 62
Mayer b. (6) Kohlschreiber 64 62
(7) Simon b. Brown 63 36 76 (1)
Greul b. Berrer 76(6) 64
Zeballos b. Beck 64 75
(5) Montanes b. Petzschner 26 75 62
Chela b. Schwank 62 75

Claudio Maglieri

comments powered by Disqus
TV Tennis
Ultimi commenti
Blog: Servizi vincenti
La vittoria di Francesca Schiavone a Parigi

Fotogallery a cura di Giacomo Fazio

Ubi TV

Ubaldo Scanagatta e Daniele Azzolini commentano il trionfo di Nadal a Wimbledon

Quote del giorno

“Che ci crediate o no, il mio coach, prima dell’inizio del torneo, mi ha detto che sarei stato in grado di giocare per dieci ore”

John Isner e un curioso aneddoto sul match dell’anno

Accadde oggi...

11 Luglio 1982

John McEnroe e Mats Wilander giocano la partita all’epoca più lunga nella storia del tennis – 6 ore e 22 minuti – McEnroe vince 9-7, 15-17, 3-6, 8-6 e dà all’America il decisivo 3-2 nei quarti di finale della Coppa Davis contro la Svezia.

 

Tratto da: On This Day in Tennis History di Randy Walker