Italiano English Fran├žais
HOMEPAGE > > Stosur on fire: Errani out

04/09/2010 00:25 CEST - US Open 2010

Stosur on fire:
Errani out

Sara lotta e si incita contro l'australiana, ma deve cedere ad un'avversaria troppo potente da fondo che oggi ha concesso solo nella metà del secondo set distrazioni ed errori; la Errani non ne approfitta e la Stosur acquista ulteriore fiducia: 6-2 6-3 il risultato finale. Da Flushing Meadows, Rossana Capobianco

| | condividi

Non è riuscita, Sara, a complicare la vicenda alla Stosur.
L'australiana, molto centrata ed aggressiva da fondo -come tra l'altro ci si aspettava- difficilmente si è fatta irretire in lunghi scambi dalla Errani, ha servito costantemente bene e non ha dato scampo alla nostra giocatrice.

Già in difficoltà nei primi game, la Errani ha però tenuto testa allungando le traiettorie e tentando, quando possibile, di spostare la Stosur, costretta talvolta a tirare da fuori dal campo; break e controbreak nel secondo e terzo gioco, si va sul 2 pari.

Complici le poche prime di Sara nel quinto gioco -ma ben 78% nel primo set- , l'australiana si fa aggressiva in risposta e conquista il game: andrà spedita a vincere il secondo set con 14 vincenti a 3.

Ma la Errani, si sa, è un osso duro, e a mollare non ci pensa nemmeno: con tenacia e coraggio va a rete (con buoni risultati) diverse volte e costringe la Stosur a passanti di rovescio mai efficaci o spesso in rete. E' così che il match diventa davvero equilibrato: l'inerzia è ora dalla parte di Sara, che strappa il servizio all'avversaria e si porta sul 3-2.

A questo punto deve fronteggiare tre break point consecutivi, nei quali si comprende bene il perchè la Stosur, dotata di potenza, rotazioni e fisico, non sia riuscita a fare il salto di qualità definitivo: si divora tre punti, ma sul vantaggio Errani mette a segno tre vincenti consecutivi, mostrando una delle sue peculiarità: l'incostanza e una flebile saggezza tennistica; il break è comunque decisivo.

Peccato dunque per Sara non essere riuscita a sfruttare il momento di pausa della Stosur, che quando gioca sotto pressione concede molto, ma se comanda il gioco è inarrestabile. Pochi gli angoli sul rovescio dell'australana beccati dalla Errani.

La Errani conferma quindi il terzo turno dello scorso anno qui a New York, non riuscendo però a confermare la prestazione di New Haven contro la numero 6 del mondo, che aveva vinto solo al Tie Break del terzo set annullando a Sarita diversi match point: questa Stosur però è apparsa più motivata ed in forma rispetto alla scorsa settimana, e in questo caso, la differenza di peso e di classifica si fa sentire eccome. In più, come detto dalla Errani in conferenza stampa, questi campi sono decisamente più veloci rispetto a quelli di New Haven, forse troppo per una con un gioco molto regolare ma poco esplosivo come Sara.

 

Rossana Capobianco

comments powered by Disqus
TV Tennis
Ultimi commenti
Blog: Servizi vincenti
La vittoria di Francesca Schiavone a Parigi

Fotogallery a cura di Giacomo Fazio

Ubi TV

Il Genio bussa sempre due volte.. sotto le gambe!

Quote del giorno

"E' stato bello.. voglio dire, eccetto per quel 99,9% di pubblico che tifava contro di me".

Sergiy Stakhovsky, riguardo l'atmosfera che regnava sul Grandstand durante il suo match contro il giovane americano Harrison

Accadde oggi...

4 Settembre 1959

Un sedicenne Arthur Ashe fa il suo debutto agli US Open e perde da un ventunenne Rod Laver 6-2 7-5 6-2 al primo turno.

 

Tratto da: On This Day in Tennis History di Randy Walker