09/11/2013 11:22 CEST - Tennis Flash

Murray: “Troicki e Cilic sono stati poco professionali”

9.11.2013

| | condividi

Il campione di Wimbledon Andy Murray, intervistato dalla BBC, si è espresso sui recenti casi di doping che hanno coinvolto il serbo Victor Troicki e il croato Marin Cilic. Troicki è stato sospeso per 18 mesi, squalifica ridotta poi a 12 mesi, per aver saltato un esame del sangue nel mese di aprile, mentre Cilic è stato sospeso per quattro mesi dopo essere risultato positivo, nel mese di maggio, ad uno stimolante vietato. Il croato ha sostenuto che non era sua intenzione ingerire la sostanza perché, secondo l’ex numero 9 del mondo, si trovava in una tavoletta di glucosio acquistata regolarmente in farmacia.

“Ci dovrebbe essere tolleranza zero contro i casi di doping affinché il tennis possa rimanere uno sport credibile nell’opinione pubblica,” ha dichiarato lo scozzese. “Non so se i due erano veramente consapevoli di ciò che stavano facendo, in ogni caso il loro comportamento è stato poco professionale”.

Francesco Rio

comments powered by Disqus
QS Sport

Si scaldano le trattative di mercato: Milan e Juventus attivissime, la Roma blinda Florenzi; Thohir dice no all'Atletico Madrid per Icardi e Handanovic. Maxi Lopez è del Chievo, Trezeguet torna al River Plate

Ultimi commenti