WTA Ranking, crisi al vertice. Chi ne gioverà?

WTA

WTA Ranking, crisi al vertice. Chi ne gioverà?

Pubblicato

il

TENNIS WTA RANKING – Serena Williams e Li Na hanno mostrato a Wimbledon segnali preoccupanti di crisi. Dietro di loro incalzano Halep, Kvitova, Bouchard e Sharapova. A fine anno sarà una di loro ad essere incoronata regina della WTA?

È da qualche mese che lo sospettavo: i quasi 4000 punti che Serena ha perso dall’inizio dell’anno, l’incapacità di Li Na di approfittarne, torneo dopo torneo, non sono legati a circostanze particolari. Sono invece il sintomo di un malessere che si è manifestato in tutta la sua portata durante Wimbledon: i vertici del tennis femminile sono in crisi.  Nonostante tutto, l’americana e la cinese restano al n.1 e al n.2 del ranking, ma per quanto? Nella RACE, Williams è già scivolata al n.6, mentre Li al n.3.

Lo stato in cui Serena si è presentata in doppio sul centrale di Wimbledon ha sconvolto tutti e, qualunque sia il motivo, l’episodio getta pesanti ombre sul resto della sua stagione: da oggi fino a fine anno dovrà difendere 6300 punti, vale a dire i 2/3 di quelli che ha ora in classifica, e io temo non ce la farà.

 

Li Na ha annunciato la separazione da Carlos Rodriguez proprio durante i Championships. La fine della collaborazione non sembra essere una decisione consensuale: chi prenderà il suo posto? Riuscirà a fare meglio del coach argentino, che, lo ricordiamo, ha portato la cinese al n.2 del mondo e a vincere il secondo Slam in carriera? Anche per Li ci sono all’orizzonte pesanti cambiali da onorare: circa 3000 punti, tra i quali spiccano la semifinale a New York e la finale al Masters.

Alle loro spalle ci sono atlete già pronte ad avvantaggiarsi degli eventuali passi falsi di Williams e Li.

La naturale candidata, a mio avviso, dovrebbe essere Azarenka ma i problemi fisici e la lunga riabilitazione  ne hanno compromesso la stagione e le possibilità: Vika è al n.10 e potrà al massimo recuperare qualche posizione ma non ambire al vertice.

Sharapova – lo ripeto ormai da tempo – è quella con più chance: ha solo 1 punto da “difendere” nel prosieguo della stagione. Ora è scesa al n.6, ma non è difficile prevedere  per lei una scalata fino alle primissime posizioni nei prossimi mesi, se il fisico e i risultati l’assisteranno.

Halep (n.3) e Bouchard (n.7), neo top ten, sono i volti nuovi che avanzano. A dire il vero la rumena è da ormai un anno che si è rivelata, ma a questi livelli è una novità assoluta, cosi come la canadese. Contrariamente a molti, non penso sia in atto un ricambio generazionale. Le giovani che hanno fatto bene al Roland Garros non si sono confermate a Wimbledon e nei primi posti della classifica l’unica ventenne è appunto Bouchard, mentre, dopo di lei, c’è Stephens, scivolata al n.22. Simona e Eugenie sono accumunate dal fatto di essere le uniche due ad aver avuto una continuità di risultati negli Slam: quarti, finale e semifinale per Halep, due semifinali e finale per Bouchard. Dovessero mantenersi su questi standard, non so se sarebbe sufficiente per arrivare in cima al ranking ma sicuramente garantirebbe loro un posto tra le migliori. Nella RACE, Halep è già n.2 e Bouchard è n.4. Personalmente credo che Bouchard sia ancora acerba per il n.1, ma non mi meraviglierei se concludesse l’anno in top 5 e se il n.1 arrivasse già nel 2015. Soltanto grandissime campionesse sono riuscite a raggiungere una semifinale di slam alla quarta partecipazione e a replicare e addirittura migliorare il risultato negli slam successivi. Mi sbaglierò, ma credo che Eugenie sia una di queste.

La vittoria di Kvitova riporta la ceca al n.4 della classifica. Petra ha dichiarato che questo titolo è il più importante vinto in carriera. Effettivamente, il primo trionfo arrivò un po’ inaspettato: un successo di tale portata può destabilizzare e la sua gestione è sicuramente complicata. Questa vittoria giunge invece in un momento di maggior maturità. Sarà il punto di svolta della carriera della ceca? Quell’iniezione di fiducia nelle proprie capacità e nei propri mezzi, smarrita nel corso degli ultimi anni, ma indispensabile per ridonarci una Kvitova formato 2011 quando giunse a un passo dal n.1?

Radwanska, infine, non credo potrà ambire a posizioni migliori di quella che già occupa, la n.5. Agnieszka – lo dico a malincuore – ha subito un’involuzione nei risultati. È vero che ha raggiunto due semifinali, ma negli ultimi cinque slam ha perso da favorita da giocatrici molto più indietro di lei in classifica (tutte oltre la ventesima posizione):

2013

Wimbledon SF             Lisicki (23) def. Radwanska (4)           6/4 2/6 9/7
US Open 4th             Makarova (24) def. Radwanska (3)   6/4 6/4
 

2014

AUS Open SF             Cibulkova (20) def. Radwanska (5)    6/1 6/2
Roland Garros 3rd            Tomljanovic (-) def. Radwanska (3)   6/4 6/4
Wimbledon 4th             Makarova (22) def. Radwanska (4)   6/3 6/0
US Open                                                               ?

 

Certo, da Lisicki sull’erba e da Cibulkova sul cemento si può perdere, ma non negli unici due tornei in cui si ha reali possibilità di vittoria (quando le ricapiterà?). Nel complesso, il suo rendimento è in linea con la classifica che ora ha e non le consentirà, se non cambia qualcosa, di ambire al n.1 e nemmeno di eguagliare il suo best ranking.

Diamo un occhio ai movimenti di rilievo: esce dalla top ten Cibulkova (-2, n.12), entrano in top20 Safarova (+6, n.17) e Makarova (+3, n.19).

Perdono terreno, come è ovvio, Lisicki (-14, n.33) e Flipkens (-20, n.46). Retrocedono anche Stephens (-4, n.22) e Kanepi (-24, n.66). Guadagnano posti invece Venus Williams (+6, n.25), Zahlavova Strycova (+12, n.31), Diyas (+19, n.53), Duval (+22, n.114) e Smitkova (+76, n.99). Grandi passi avanti anche per Zvonareva (+298, n.268).

Concludo con il doppio: Errani  e Vinci ritornano in vetta alla classifica di specialità.

Pos.

Giocatrice

Punti

Tornei

Diff. fine 2013

Diff. dal 23/06/14

1

Williams, Serena

9510

17

0

0

2

Li, Na

6960

14

1

0

3

Halep, Simona

6785

22

8

0

4

Kvitova, Petra

6070

20

2

2

5

Radwanska, Agnieszka

5330

22

0

-1

6

Sharapova, Maria

4881

16

-2

-1

7

Bouchard, Eugenie

4460

24

25

6

8

Kerber, Angelique

4365

24

1

-1

9

Jankovic, Jelena

3900

22

-1

-1

10

Azarenka, Victoria

3812

15

-8

-1

11

Ivanovic, Ana

3660

22

5

0

12

Cibulkova, Dominika

3636

23

3

-2

13

Pennetta, Flavia

3168

22

18

-1

14

Errani, Sara

3125

23

-7

0

15

Wozniacki, Caroline

2825

18

-5

1

16

Suarez Navarro, Carla

2695

25

1

-1

17

Safarova, Lucie

2675

24

12

6

18

Stosur, Samantha

2415

24

0

1

19

Makarova, Ekaterina

2380

18

5

3

20

Petkovic, Andrea

2235

24

19

0

 

 Teen Ranking

Grandi cambiamenti nella classifica teen. Sale al n.2 Keys, ma le novità riguardano l’ingresso al n.9 e al n.10 di Duval e Smitkova. Escono dalla top ten Robson, che perde 69 posti nella classifica WTA e precipita al n.160, e Kovinic.

Il Teen-Ranking si ottiene limitando la classifica alle giocatrici nate dopo il 1° gennaio 1994.

Pos.

Giocatrice

Anno

Class. WTA

Diff. dal 23/06/14

1

Bouchard, Eugenie

1994

7

0

2

Keys, Madison

1995

27

1

3

Svitolina, Elina

1994

35

-1

4

Schmiedlova, Anna

1994

57

1

5

Beck, Annika

1994

59

-1

6

Bencic, Belinda

1997

63

1

7

Vekic, Donna

1996

72

-1

8

Van Uytvanck, Alison

1994

82

1

9

Duval, Victoria

1995

92

10

Smitkova, Tereza

1994

99

 

Nation Ranking

Cambio al vertice nella classifica delle Nazioni. Stati Uniti e Russia condividono la prima posizione. L’Italia retrocede al 3° posto e la Germania, complice lo scivolone di Lisicki, si ritrova al n.5.

Il Nation Ranking si ottiene sommando il ranking delle prime tre giocatrici di ciascuna nazione.

Pos.

Nazione

Punteggio

Diff. dal 23/06/14

1

Stati Uniti

48

2

1

Russia

48

3

3

Italia

51

-2

4

Repubblica Ceca

52

1

5

Germania

61

-4

6

Serbia

61

0

7

Cina

82

2

8

Slovacchia

83

-1

9

Romania

96

1

10

Spagna

104

-2

 

Casa Italia

Sono invariate le posizioni di vertice nonostante alcune variazioni importanti nella classifica generale. Mi riferisco a Knapp che perde 20 posti nel ranking ma nonostante questo resta la n.5 d’Italia. Entrano in top ten Gatto Monticone e per la prima volta in top 20 Alice Matteucci.

Il ranking medio delle top 5 italiane oggi è 31,6.

Pos.

Giocatrice

Class. WTA

Diff. fine 2013

Diff. dal 23/06/14

1

Pennetta, Flavia

13

18

0

2

Errani, Sara

14

-7

0

3

Vinci, Roberta

24

-10

0

4

Giorgi, Camila

40

58

0

5

Knapp, Karin

67

-26

0

6

Schiavone, Francesca

74

-35

0

7

Burnett, Nastassja

181

-14

0

8

Brianti, Alberta

185

23

0

9

Barbieri, Gioia

189

63

0

10

Gatto Monticone, Giulia

218

28

2

11

Grymalska, Anastasia

238

24

-1

12

Camerin, Maria Elena

262

-70

-1

13

Sanesi, Gaia

333

103

1

14

Balducci, Alice

378

70

1

15

Caregaro, Martina

413

54

1

16

Dentoni, Corinna

426

-159

-3

17

Giovine, Claudia

432

180

2

18

Matteucci, Alice

450

287

19

Bruzzone, Giulia

453

125

-1

20

Remondina, Anna

490

-109

-3

 

LE TOP 50

Legenda: nelle top 50 trovate, in ogni riga: posizione precedente-classifica-giocatrice- nazionalità-data di nascita-punti-tornei

[1]       1          Williams, Serena        United States 26 Sep 1981    9510    17
[2]       2          Li, Na   China   26 Feb 1982    6960    14
[3]       3          Halep, Simona            Romania         27 Sep 1991    6785    22
[6]       4          Kvitova, Petra             Czech Republic           08 Mar 1990   6070    20
[4]       5          Radwanska, Agnieszka           Poland             06 Mar 1989   5330    22
[5]       6          Sharapova, Maria      Russia 19 Apr 1987    4881    16
[13]     7          Bouchard, Eugenie     Canada           25 Feb 1994    4460    24
[7]       8          Kerber, Angelique      Germany         18 Jan 1988    4365    24
[8]       9          Jankovic, Jelena          Serbia 28 Feb 1985    3900    22
[9]       10        Azarenka, Victoria      Belarus           31 Jul 1989     3812    15
[11]     11        Ivanovic, Ana Serbia 06 Nov 1987   3660    22
[10]     12        Cibulkova, Dominika Slovakia          06 May 1989 3636    23
[12]     13        Pennetta, Flavia         Italy     25 Feb 1982    3168    22
[14]     14        Errani, Sara    Italy     29 Apr 1987    3125    23
[16]     15        Wozniacki, Caroline   Denmark         11 Jul 1990     2825    18
[15]     16        Suarez Navarro, Carla           Spain   03 Sep 1988    2695    25
[23]     17        Safarova, Lucie           Czech Republic           04 Feb 1987    2675    24
[17]     18        Stosur, Samantha       Australia         30 Mar 1984   2415    24
[22]     19        Makarova, Ekaterina             Russia 07 Jun 1988    2380    18
[20]     20        Petkovic, Andrea        Germany         09 Sep 1987    2235    24
[24]     21        Cornet, Alize   France             22 Jan 1990    2075    24
[18]     22        Stephens, Sloane        United States 20 Mar 1993   2050    23
[25]     23        Pavlyuchenkova, Anastasia    Russia 03 Jul 1991     1890    22
[21]     24        Vinci, Roberta            Italy     18 Feb 1983    1880    25
[31]     25        Williams, Venus         United States 17 Jun 1980    1726    16
[27]     26        Kuznetsova, Svetlana Russia 27 Jun 1985    1646    18
[30]     27        Keys, Madison            United States 17 Feb 1995    1575    21
[28]     28        Muguruza, Garbine    Spain   08 Oct 1993    1535    15
[29]     29        Cirstea, Sorana           Romania         07 Apr 1990    1521    23
[33]     30        Zhang, Shuai   China   21 Jan 1989    1462    30
[43]     31        Zahlavova Strycova, Barbora       Czech Republic           28 Mar 1986   1451    23
[32]     32        Koukalova, Klara        Czech Republic           24 Feb 1982    1445    29
[19]     33        Lisicki, Sabine             Germany         22 Sep 1989    1427    18
[34]     34        Hantuchova, Daniela Slovakia          23 Apr 1983    1420    24
[35]     35        Svitolina, Elina            Ukraine           12 Sep 1994    1395    26
[36]     36        Dellacqua, Casey        Australia         11 Feb 1985    1380    14
[37]     37        Rybarikova, Magdalena         Slovakia          04 Oct 1988    1345    26
[38]     38        Meusburger, Yvonne Austria            03 Oct 1983    1325    26
[41]     39        Nara, Kurumi Japan   30 Dec 1991   1284    25
[39]     40        Giorgi, Camila            Italy     30 Dec 1991   1223    17
[45]     41        Jovanovski, Bojana     Serbia 31 Dec 1991   1200    24
[51]     42        Vandeweghe, Coco    United States 06 Dec 1991   1164    22
[44]     43        Riske, Alison   United States 03 Jul 1990     1141    25
[55]     44        Davis, Lauren United States 09 Oct 1993    1140    23
[46]     45        Garcia, Caroline         France             16 Oct 1993    1139    28
[26]     46        Flipkens, Kirsten         Belgium          10 Jan 1986    1110    24
[49]     47        Vesnina, Elena            Russia 01 Aug 1986   1075    22
[50]     48        Pliskova, Karolina       Czech Republic           21 Mar 1992   1070    29
[57]     49        Lepchenko, Varvara   United States 21 May 1986 1051    24
[61]     50        Peng, Shuai     China   08 Jan 1986    1045    23

RACE

Legenda: trovate, in ogni riga: posizione precedente-classifica-giocatrice- nazionalità-data di nascita-punti-tornei

[1]       1          Sharapova, Maria      Russia 19 Apr 1987    4880    10
[3]       2          Halep, Simona            Romania         27 Sep 1991    4589    13
[2]       3          Li, Na   China   26 Feb 1982    3970    9
[8]       4          Bouchard, Eugenie     Canada           25 Feb 1994    3607    15
[16]     5          Kvitova, Petra             Czech Republic           08 Mar 1990   3343    12
[4]       6          Williams, Serena        United States 26 Sep 1981    3211    11
[5]       7          Radwanska, Agnieszka           Poland             06 Mar 1989   3158    13
[6]       8          Ivanovic, Ana Serbia 06 Nov 1987   2890    13
[7]       9          Cibulkova, Dominika Slovakia          06 May 1989 2739    13
[11]     10        Kerber, Angelique      Germany         18 Jan 1988    2603    15
[9]       11        Jankovic, Jelena          Serbia 28 Feb 1985    2232    15
[10]     12        Errani, Sara    Italy     29 Apr 1987    2197    15
[12]     13        Suarez Navarro, Carla           Spain   03 Sep 1988    2065    16
[13]     14        Pennetta, Flavia         Italy     25 Feb 1982    1987    12
[25]     15        Safarova, Lucie           Czech Republic           04 Feb 1987    1795    16

Continua a leggere
Commenti

Italiani

WTA Tenerife, Giorgi a valanga su Rus: è in semifinale

Doppio 6-1 per la campionessa di Montreal. Prova brillante e soprattutto solida (zero palle break concesse). Attende Osorio Serrano o Zheng

Pubblicato

il

Camila Giorgi - Tenerife 2021 (foto Twitter @meftennisevents)

I campi del WTA 250 di Tenerife sembrano aver dato nuove certezze a Camila Giorgi, reduce da quattro sconfitte consecutive al primo round dopo la meravigliosa vittoria a Montreal in agosto. La nostra numero 1 al femminile ha raggiunto il penultimo atto del torneo delle Canarie battendo con un doppio 6-1 Arantxa Rus, numero 61 del mondo. Il match durato quasi tre ore al primo turno contro Bolsova (con tanto di doppio penalty game) si è rivelata la svolta per Camila, che tra secondo turno e quarti di finale ha perso solamente cinque game.

La (non) partita contro Rus è durata un’ora e spiccioli. L’azzurra (numero 4 del seeding) ha dimostrato dal principio di avere una marcia in più. Ha spazzolato le righe del campo, riuscendo a giocare sempre colpi piuttosto profondi. All’ottima gestione degli scambi si è aggiunto anche un feeling straordinario con la risposta, soprattutto di rovescio. Giorgi ha spesso risposto coi piedi ben dentro il rettangolo di gioco anche alla prima di servizio di Rus, non facendosi mai incastrare nell’angolo sinistro dalle traiettorie mancine della sua avversaria. Vinto il primo set 6-1, l’italiana ha continuato a servire molto bene (non ha concesso nemmeno un break point, vincendo l’80% di punti con la prima e il 67% con la seconda. Piuttosto arrendevole l’atteggiamento di Rus dopo aver perso la battuta sull’1-1. L’esultanza più convinta del solito di Camila è un segnale molto importante: quando ha questa confidenza, fermarla è molto difficile. Toccherà a Osorio Serrano o Zheng provarci nel penultimo atto.

Nei primi due quarti di finale Ann Li ha vinto la lotta contro Irina Begu con un doppio 7-5 e giocherà la sua terza semifinale dell’anno nel Tour WTA (nonché terza in carriera). La sua avversaria sarà Alize Cornet che si è imposta su Schmiedlova con un doppio 6-3.

 

Continua a leggere

Flash

WTA Mosca: avanti tutte le favorite

Halep elimina Kudermetova in due set e troverà Maria Sakkari, che ha beneficiato del ritiro di Kalinskaya a inizio secondo set

Pubblicato

il

Maria Sakkari - Mosca 2021 (foto Telegram VTB Kremlin Cup)

Giornata priva di sorprese nel torneo femminile di Mosca. Tutti gli incontri si sono conclusi infatti con la vittoria della giocatrice che partiva coi favori del pronostico. In apertura di programma, Kontaveit ha rifilato un netto 6-1 6-4 ad Andrea Petkovic, sfiorando addirittura il bagel nel primo set e recuperano un iniziale svantaggio di 0-2 nel secondo. Ai quarti troverà Garbine Muguruza. Tutto facile anche per Marketa Vondrousova che si è imposta con un doppio 6-3 su Lesia Tsurenko e al prossimo turno sfiderà Anastasia Pavlyuchenkova.

È durato appena nove giochi il secondo match tra Maria Sakkari e Anna Kalinskaya. La greca ha vinto agevolmente il primo set 6-2 e si è presa un break di vantaggio nel secondo, prima di beneficiare del ritiro della russa. L’avversaria nei quarti di finale di Sakkari sarà Simona Halep, l’unica testa di serie ad aver sofferto un pochino nella giornata odierna. Nel primo set la romena ha passeggiato, grazie anche al dritto a dir poco ballerino di Veronika Kudermetova. Sotto 6-1 2-0, la russa però ha cominciato a trovare un po’ di continuità, mentre Halep ha iniziato a sbagliare qualcosina in più. Kudermetova ha recuperato due volte un break di svantaggio e impatta sul 3-3. Al tiebreak, Halep ha tentato due volte la fuga, ma è stata subito ripresa (anche con la complicità del nastro). Sul 4-4 la rumena è poi riuscita a trovare l’allungo decisivo.

Continua a leggere

Flash

WTA Tenerife: Giorgi ai quarti in scioltezza

Camila gioca una partita quasi perfetta e vola ai quarti, dove aspetta Minnen o Rus. Zheng e Begu vincono alla distanza contro Tauson e Vekic

Pubblicato

il

[4] C. Giorgi b. D. Kovinic 6-1 6-2

Dopo la rocambolesca vittoria al primo turno contro Bolsova, Camila Giorgi ha disputato un match pressoché perfetto liquidando Danka Kovinic con un sonoro 6-1 6-2 e guadagnandosi l’accesso ai quarti di finale. L’azzurra è apparsa lontana parente della Camila estremamente nervosa e fallosa vista all’esordio nel torneo ed è riuscita a ridurre ai minimi termini l’avversaria nello scambio con una prova balistica davvero di prim’ordine.

Camila fronteggia e salva una palla break nel primissimo game dell’incontro, poi cambia marcia in maniera repentina. Il ritmo imposto dall’italiana è insostenibile per Kovinic, che molto spesso si ritrova a dover osservare impotente i vincenti che le scorrono accanto. Dopo 19 minuti Camila è già avanti 4-0 e poco dopo sale 5-0. Un moto d’orgoglio evita a Kovinic l’onta del bagel, ma non la perdita del primo set che si chiude 6-1 in mezz’ora circa di gioco. Anche nel secondo set Giorgi parte alla grande e si invola sul 3-0. Qui si registra l’unico momento di incertezza dell’azzurra che commette tre doppi falli nello stesso game e restituisce uno dei due break. Camila ha l’occasione di riprendersi subito il doppio vantaggio, ma non converte una palla break e Kovinic ne approfitta per avvicinarsi sul 3-2. Giorgi però non incappa in nessun cedimento nervoso e si scrolla subito di dosso quanto successo. Un parziale di dodici punti a due le spalanca le porte dei quarti di finale, dove troverà la vincente tra Greet Minnen e Arantxa Rus.

 

ISCRIVITI A WARNING

* indicates required

Una mail alla settimana, di venerdì, con un po’ di rassegna (non solo nostra), qualche link, qualche considerazione seria per quanto si può essere seri col tennis. Dateci una chance

Ubisporting srl userà e conserverà il tuo indirizzo email solamente per spedirti la newsletter. Puoi cambiare idea e cancellarti dalla newsletter quando vorrai, ogni volta che la riceverai ci sarà in fondo un link per cancellarti. Ma vedrai che ti convinceremo a rimanere.

Come provider di gestione utilizziamo Mailchimp, qui la pagina che spiega i termini d’uso. Letta la Privacy Policy, presto il mio consenso per l’invio a mezzo email, da parte di questo sito, di comunicazioni informative e promozionali, inclusa la newsletter, riferite a prodotti e/o servizi propri e/o di terzi e per lo svolgimento di ricerche di mercato.

GLI ALTRI MATCH – Decisamente più lottati gli altri incontri di giornata. Saisai Zheng ha impiegato quasi tre ore per avere la meglio su Clara Tauson con il punteggio di 7-6(4) 2-6 6-4, in un match nel quale si sono visti ben tredici break. Brutta sconfitta per Donna Vekic contro Irina Camelia Begu. Dopo aver vinto il primo set 6-4, la croata è sparita dal campo nel secondo, perso con un netto 6-2, e finendo sotto 2-0 nel terzo. Vekic è subito rientrata in partita, ma è apparsa in grande difficoltà per tutto il corso del set. Begu infatti ha servito due volte per il match (nel decimo e dodicesimo game) subendo però sempre il controbreak. Nel tiebreak la romena è finalmente riuscita a trovare lo strappo decisivo sul 4-4, chiudendo l’incontro dopo 3 ore e 11 minuti.

Il tabellone completo

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement