ATP Roma: Murray batte Djokovic e lancia l'assalto a Parigi

ATP

ATP Roma: Murray batte Djokovic e lancia l’assalto a Parigi

Andy Murray vince il torneo di Roma, dodicesimo titolo Masters 1000 della carriera e secondo sul rosso. Djokovic si è distratto spesso, lo scozzese invece no alla sua prima “vera” partita della settimana

Pubblicato

il

[2] A. Murray b. [1] N.Djokovic 6-3 6-3  (da Roma, il nostro inviato cigi)

Djokovic Murray roma stats1Djokovic Murray roma stats2

Pazienza se lo speaker non è molto sveglio nel realizzare che il 15 maggio è oggi, e quindi un bell’augurio da indirizzare a Murray durante il riscaldamento ci poteva stare. Ci pensa il pubblico però a sopperire, con tanti “happy birthday Andy”. In tribuna c’è il capitano della Roma Francesco Totti.

Murray non ha tempo da perdere in sfibranti palleggi da fondo campo, spinge da subito e si procura tre palle break quando è in vantaggio per 1 a 0: Djokovic ne annulla due, Murray ne sbaglia una. Sul 2 a 1 inizia a piovere, il serbo vorrebbe smettere e lo fa capire con i gesti, l’arbitro fa proseguire: Djokovic va sotto 15-40 e Murray fa il break. Nole lancia la racchetta che rimbalza sugli spalti dietro di lui, uno spettatore gliela restituisce e l’arbitro gli dà un warning. Murray allunga sul 4 a 1 che diventa 5 a 2.

La partita non è eccezionale. Qualche bello scambio e qualche accelerazione dei due raccolgono applausi convinti, ma oltre questo non c’è molto altro. Si aspetta la “boxe” tennistica fra i due, ma forse la stanno conservando per Parigi. Murray chiude 6-3 in 46 minuti,  un lasso di tempo in cui non si è vista una volée e nel quale l’unico colpo giocato sopra la testa è uno smash chiuso da Murray.

Si riparte con Murray che rallenta un pochino il ritmo, e Djokovic arriva per la prima volta a palla break nel match. Lo scozzese riesce comunque a salvarsi e raggiungere Nole sull’1 a 1. Continua a piovere, ombrelli e poncho colorano le tribune e il serbo si lamenta con l’arbitro quando scivola per la seconda volta sulla riga del servizio. “È troppo (f-word) pericoloso”, dice. Intanto, arriva nuovamente a palla break sul 2-1 in suo favore ma Murray annulla con un serve and volley vincente. Sul 2 a 2 la svolta: Murray tira un rovescio “frecciarossa”, tanto è veloce, e si conquista la palla break che capitalizza con un’altro rovescio della stessa marca, concludendo la debole ribattuta del serbo con una comoda volèe.

Murray concede qualcosa allo spettacolo con dei ricami sotto rete, conserva il break di vantaggio ma Nole lo tallona. Sul 4-3 il serbo protesta nuovamente con l’arbitro per le condizioni di gioco, ancora pericolose per lui. Qualche goccia cade ancora, le righe sono bagnate, ma sospendere la partita scatenerebbe le proteste del centrale. “Non voglio giocare più” dice il serbo all’arbitro. Murray pazienta e sale 5-3, conquistando il diritto a servire per il match contro Djokovic a Roma come nel 2011. Allora, in semifinale, il serbo recuperò. Adesso ce la farà di nuovo?

Non c’è n’è bisogno, di servire per il match, perché un dritto lungo e un doppio fallo di Djokovic offrono due match point a Murray. E qui arriva il punto più spettacolare della partita: il serbo non conclude un facile rovescio nei pressi della rete, preferendo la diagonale stretta al lungolinea scoperto nel lato di Murray. Lo scozzese ci crede e corre verso la sedia del giudice di sedia, impattando in lungolinea a campo aperto. E qui alza le braccia al cielo.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza5 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash6 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria1 settimana fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash3 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza2 mesi fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP2 mesi fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement