Roland Garros: presentato il Torneo delle Leggende. Intervista esclusiva a Clement (AUDIO)

Flash

Roland Garros: presentato il Torneo delle Leggende. Intervista esclusiva a Clement (AUDIO)

A Parigi continua a piovere ininterrottamente, il programma oggi è stato completamente annullato ed allora ecco che le leggende del tennis guadagnano il palcoscenico. Presenti, tra i tanti, Arantxa Sanchez Vicario, Sergi Bruguera, Alex Corretja, Marion Bartoli. Ascolta gli audio dei campioni del passato e l’intervista in esclusiva all’ex capitano di Davis della Francia, Arnaud Clement

Pubblicato

il

 

da Parigi, il nostro inviato

Presso lo stand della Perrier si è tenuto l’evento di presentazione del Torneo delle Leggende. L’inizio del torneo, pioggia permettendo, è previsto già per domani e si concluderà domenica. Sono previste tre competizioni tutte in doppio, una femminile e due maschili, con i giocatori suddivisi per età in due gruppi, da una parte quelli tra i 35 ed i 45 anni e dall’altra gli over 45.

Ci sarà come d’abitudine John Mc Enroe in coppia con Pat Cash. Ma anche Yannick Noah, Mansour Bahrami, Henri Leconte e Thomas Enqvist, tutti giocatori presenti alla Optima Cup di Knokke in Belgio la scorsa estate e tanti altri. Solo sei coppie, invece, in gara tra le donne, ma di assoluto spessore: il pubblico potrà rivedere Martina Navratilova che ha scelto come partner Lindsay Davenport. Kim Clijsters è in coppia con l’ americana Tracy Austin.  Completano il tabellonele coppie Myskina-Novotna, Tauziat-Martinez, Bartoli-Testud e Sanchez Vicario-Majoli.

Molti di loro erano presenti all’incontro con la stampa, tra questi anche i due coach del match più discusso fino ad ora a Parigi: Michael Chang, allenatore di Kei Nishikori, e Sergi Brugera  trainer di Richard Gasquet. Lo spagnolo, malgrado la pioggia, è apparso solare: “Sono davvero troppo contento del match di Gasquet.  Dal mio canto ho cercato di mettere al suo servizio la mia esperienza. Richard ha lavorato davvero sodo ed ultimamente è molto migliorato  sia sul piano fisico che su quello tecnico, tattico e mentale. Personalmente, vivo in modo molto appassionato i suoi match, sono particolarmente concentrato, un po’ come se fossi io in campo. Grazie a lui vivo un po’ quelle sensazioni di quando giocavo, quando vince è un po’ come se lo facessi io”.

Al Village del Roland Garros c’è anche l’ex  capitano di Coppa Davis Arnaud Clement, che ci ha rilasciato in esclusiva alcune dichiarazioni sul Roland Garros di Gasquet.

Cosa ci dici della prestazione di ieri di Richard?
È  stato veramente un gran match, Richard ha giocato benissimo tatticamente. È stato perfetto, molto aggressivo, ha disputato il suo miglior match di sempre al Roland Garros. Contro Nishikori sul Centrale è stato favoloso. E spero che possa continuare così. Contro Murray sarà un po’ più complicato, ma mai dire mai.

Ormai da tempo un francese non arriva in finale, dici che Gasquet abbia qualche chance di arrivarci?
Molto complicato, Murray è il numero 2 del mondo è in  gran forma e ha vinto di recente sulla terra battuta  a Roma e  fatto finale a Madrid,  ma detto questo tutto è possibile. Non si può certo dire che Gasquet sia il favorito, lo è ovviamente Andy, ma ti ripeto, perché no? Stiamo a vedere.

Siamo contenti di rivederti qui al Roland Garros. Cosa fai adesso nel mondo del tennis?
Lavoro per la televisione francese ed inoltre organizzo anche un challenger in Francia, ad Aix-en-Provence.

Dopo l’esperienza in Coppa Davis sei dunque tornato nel mondo del tennis.
Sì, (ci risponde Clement in modo molto disteso e con un gran sorriso, ndr)  tutto è passato, ogni cosa è andata al suo posto, va molto meglio, sono contento.

 

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Perché credo che questo Sinner batterà questo incerto Djokovic. Ma non al quinto set

Editoriali del Direttore4 settimane fa

Australian Open: Sabalenka regina quasi scontata. Bolelli Vavassori in vista Slam. E diritti tv: Sky, Supertennis, FITP: la negoziazione langue

ATP4 settimane fa

La storia del tennis italiano chiama a sé Sinner, da De Stefani a Berrettini passando per le vittorie di Pietrangeli, Panatta, Schiavone e Pennetta

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Jannik Sinner è molto più calmo di tutti quelli che oggi lo osannano. Un anno fa era il tennista dei… senza

Senza categoria4 settimane fa

Australian Open LIVE: Sinner in semifinale, nemmeno Rublev riesce a strappargli un set!

Novak Djokovic - Australian Open 2024 (X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Djokovic: “Sono scioccato, uno dei miei peggiori match di sempre”

Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Sinner tranquillizza tutti: “L’addome? Nulla di che”. Contro Djokovic alle 4.30 italiane

Australian Open4 settimane fa

Australian Open: Sinner batte Rublev e vola in semifinale con Djokovic senza aver perso un set [VIDEO]

Editoriali del Direttore3 settimane fa

Jannik Sinner non è un patriota per cui tifare perché non paga le tasse in Italia? Non sono d’accordo con Aldo Cazzullo e Massimo Gramellini

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – La grande attesa per i duellanti dai tanti punti in comune Djokovic e Sinner. Vinca il migliore? “Sperem de no”

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement