Fed Cup, Italia-Taipei 2-0: Errani facile, Trevisan in volata [AUDIO]

Fed Cup

Fed Cup, Italia-Taipei 2-0: Errani facile, Trevisan in volata [AUDIO]

La giovane azzurra all’esordio supera dopo quasi 3 ore di gioco Lee e ci porta in vantaggio ipotecando la permanenza nel World Group II (o probabilmente nel nuovo World Group allargato a 16 squadre). Errani travolge Hsu

Pubblicato

il

Martina Trevisan: l’esordiente da cui ripartire?

FED CUP, Play-off World Group II
Italia-Taipei 2-0

 

Dopo la prima giornata a Barletta la nostra nazionale femminile è in vantaggio 2-0 contro Taipei nella sfida di Fed Cup di play-off valida per rimanere nel World Group II (per capirci meglio la serie B della manifestazione) anche se con le nuove proposte per il 2018 l’eventuale vittoria contro le asiatiche ci potrebbe addirittura garantire il rientro nel tabellone principale (si discuterà a giugno infatti di un allargamento a 16 paesi del World Group contro gli 8 attuali).

Sulla carta la sfida era alquanto abbordabile, perché la presenza della Errani come detto in sede di presentazione dell’incontro spostava nettamente l’ago della bilancia dalla nostra parte. Ma ci sentiamo di dire che sia stata alquanto fondamentale la vittoria di Martina Trevisan nel primo singolare odierno contro la Lee per 12-10 al terzo set dopo quasi 3 ore di gioco. Innanzitutto perché a quel punto in teoria i giochi erano fatti, dovendo Sara giocare i successivi due singolari (il secondo oggi ed il primo domani) contro avversarie nettamente più deboli e quindi sulla carta con il compito di condurci in tutta tranquillità alla vittoria già dopo il primo match della domenica. In secondo luogo perché una eventuale sconfitta della Trevisan avrebbe comunque messo pressione alla stessa Martina (o a chi eventualmente ne avesse preso il posto) sul 2-1 e soprattutto sul doppio finale, che comunque qualche tensione l’avrebbe creata.

Invece è andato tutto come previsto e va (per il momento) benissimo così. E’ vero che si parla di una vittoria per non affondare in serie C e quindi non è il caso di usare toni trionfalistici ma è anche vero che certe volte basta poco per complicarsi la vita. Domani toccherà a Sara come detto chiudere la contesa

M. Trevisan b. Y. Lee 2-6 6-3 12-10 (da Barletta, Stefano Ancilli)

Partita dominata dalla paura e dalla totale inaffidabilità del servizio di entrambe le atlete. Il match si apre con quattro break consecutivi e ben 6 degli 8 giochi totali del primo set persi da chi serviva. Trevisan non riesce a sciogliere il braccio ed è molto contratta mentre Ya-Hsuan Lee approfitta di ogni palla, piazzando dritti vincenti sui colpi troppo corti dell’italiana: Taipei-Italia 6-2. Il secondo set si apre con lo stesso andamento e 6 break fino al 3 pari. Trevisan sembra però avere assimilato la tattica vincente suggerita da Garbin, ovvero giocare sul rovescio dell’avversaria. Per la prima volta Martina va in vantaggio 4 a 3 e ottiene tutti i punti che gioca sul lato più debole della giocatrice di Taiwan, conquistando così il secondo set 6-3.

La partita riparte da zero, con le atlete che finalmente riescono a tenere 3 turni di servizio ciascuna, per poi però cederne 4 di seguito, il più pericoloso dei quali perso da Trevisan che permette alla taiwanese di servire per il match. La tennista italiana si fa coraggio e sul 30 pari si garantisce una palla break conquistando il punto a rete e vincendo il 15 successivo per tornare 5 pari. Spinta dal pubblico l’italiana sembra salire in cattedra e sciogliersi sul più bello; sul 6-5, 8-7 e 10-9 serve per il match ma subisce la pressione e la paura, visto che la sua avversaria si limita a rimettere la palla in campo. A questo punto la partita si gioca sui nervi più che sulla tecnica e Trevisan riesce a trovare la calma, strappa il servizio a Lee a 15 e serve per la quarta volta per la partita vincendo l’ultimo turno di servizio a zero. 12-10 il finale del set, con il pubblico in delirio e l’italiana che abbraccia tutti. L’esordio vincente fa bene al morale e questa sfida sembra mettersi sulla strada giusta.

Queste le dichiarazioni della Trevisan ai nostri inviati a fine partita“Tennisticamente e tecnicamente la partita non è stata buona, ma ovviamente sono molto felice del risultato. Nel primo set non sentivo la palla ed ero come congelata, poi sono riuscita a sciogliermi e a giocare finalmente angoli più stretti. Posso fare molto di più”. Riguardo al problema fisico che ha richiesto l’intervento del medico sul 10-9 nel terzo set Martina ha specificato che “ho avuto un problema ad un braccio perché sentivo un formicolio, ma sicuramente è stato causato dalla tensione nervosa più che da un problema fisico”.

S. Errani b. C. Hsu 6-0 6-2 (da Barletta, Bruno Morobianco)

Vittoria doveva essere e vittoria è stata e le azzurre chiudono la giornata in vantaggio con un comodo 2-0, domani si vedrà se Sara Errani chiuderà i giochi di questo spareggio, già nel primo incontro della domenica. Avversaria inedita come il freddo di questi giorni in Puglia, fortunatamente un coraggioso sole ha accompagnato gli spettatori in entrambi gli incontri. La gara di Sara Errani è l’esatto contrario della prima. Troppa la differenza tra le due interpreti, sia quella teorica della classifica che sul campo.

Il primo set è un monologo della romagnola che ha chiuso con un secco 6-0 senza appello. La sensazione percepita dalla tribuna e poi confermata in campo è la direzione imposta dalla azzurra. Quando Errani ha deciso di conquistare il punto, in sicurezza e scioltezza sono arrivati tutti i colpi del suo repertorio. Archiviato il primo set,  il secondo è stato una formalità pur concedendo due giochi a Hsu, alla prima apparizione in Fed Cup.

Come nel primo e unico precedente tra le due nazionali datato 1985, le azzurre domani dovrebbero confermare le vittorie di allora di Sandra Cecchini e Raffaella Reggi.  In conferenza stampa, visi rilassati e soddisfazione totale per il capitano Garbin. “Sono davvero felice per lei. Sapevo che se Martina si fosse sbloccata da questa tensione avrebbe potuto esprimere il suo miglior tennis. Tante volte ha superato situazioni difficili, da cui ne è uscita alla grande”. Sul caso Nastase, “non ci si aspetta da una persona di quello spessore, di quella età queste uscite poco gradevoli”.

Continua a leggere
Commenti

Fed Cup

BJK Cup, play-off: Canada, Ucraina, Lettonia e Gran Bretagna sul 2-0

Equilibrio tra Argentina e Kazakistan così come tra Olanda e Cina e tra Polonia e Brasile. Oggi si concludono le sfide

Pubblicato

il

Jelena Ostapenko - Billie Jean King Cup 2021 (via Twitter, @BJKCup)

Oltre alla sfida di Cluj tra Romania e Italia sono in corso altre sette sfide valide per i play-off della Billie Jean King Cup, le cui vincenti saranno ammesse alle qualificazioni per le Finals 2022. Dopo la prima giornata tutto abbastanza facile per la Gran Bretagna contro il Messico e per l’Ucraina contro il Giappone.

Al National Tennis Center di Londra Katie Boulter e Heather Watson faticano solo nel primo set dei loro rispettivi incontri chiudendo poi in scioltezza i loro match. La prima regola con il punteggio di 7-5 6-0 la messicana Zacarias, la seconda con un similare 7-5 6-1 completa il 2-0 britannico contro la Olmos. A Chornomorsk, sulla terra rossa, vita facile per le ucraine contro il Giappone orfano di Naomi Osaka. Elina Svitolina lascia 5 giochi a Chihiro Muramatsu (6-3 6-2), Marta Kostyuk uno in più a Yuki Naito (6-3 6-3).

Sul 2-0 anche il Canada in Serbia e la Lettonia contro l’India. Sul veloce di Kraljevo Fernandez supera Olga Danilovic dopo tre combattuti set (7-5 4-6 6-4) e a seguire Rebecca Marino supera 6-4 7-6(8) Nina Stojanovic. Nordamericane ad un passo dai Qualifiers 2022. Qualche problemino per la Lettonia contro l’India anche se alla fine della prima giornata si è come da pronostico sul 2-0 per le padrone di casa a Jurmala. Jelena Ostapenko impiega infatti 2 ore e 25 minuti per superare in tre set la quasi sconosciuta Raina (nr. 147 WTA) con il punteggio di 6-2 5-7 7-5. Passata la paura Sevastova dà il 2-0 alla Lettonia superando in tranquillità Tandi (6-4 6-0).

Equilibrio invece nelle altre 3 sfide. Parità dopo la prima giornata tra Polonia e Brasile a Bytom. Magdalena French aveva dato l’1-0 alle padrone di casa superando Meligeni Rodrigues 6-4 6-3 ma nel secondo singolare Laura Pigossi ha ristabilito la parità superando in tre set Urszula Radwanska (7-6 (9) 3-6 6-2). A ‘s-Hertogenbosch sembrava una passeggiata di salute per l’Olanda contro la Cina. Ma dopo la facile vittoria di Kiki Bertens contro Xinyu Wang (6-2 6-0) ci pensava l’altra Wang Xiyu a rovesciare il pronostico contro Arantxa Rus e portare in parità le asiatiche (6-1 3-6 6-2).

 

Infine 1-1 anche sulla terra rossa di Cordoba tra Argentina e Kazakistan. Yulia Putinsteva rimonta la tenace Nadia Podoroska battuta 2-6 6-4 6-0 ma la sorpresa arriva dal secondo singolare, dove Maria Luise Carle (nr. 415 WTA) supera al terzo Elena Rybakina (6-4 3-6 6-0)

Continua a leggere

Fed Cup

Billie Jean King Cup: Romania-Italia 0-2. Cocciaretto e Trevisan non tradiscono

Vittoria al cardiopalma per Martina, che salva due match point a Buzarnescu. Tutto facile per Cocciaretto contro Bara

Pubblicato

il

Inizia nel migliore dei modi per la nazionale azzurra la sfida di play-off contro la Romania nella Billie Jean King Cup (ex Fed Cup). Nel cemento indoor della Sala Polivalenta di Cluj le italiane guidate da Tathiana Garbin (senza la numero 1 Camila Giorgi, positiva al coronavirus) hanno vinto i primi due match di singolare, andando a riposo sul 2-0. La Romania non sta certamente schierando la sua formazione migliore: mancano infatti le prime cinque giocatrici della nazione, ovvero Simona Halep, Patricia Maria Tig, Sorana Cirstea, Irina Camelia Begu e Ana Bogdan. Non per questo il risultato che potrebbe acquisire l’Italia vincendo il tie (la qualificazione ai preliminari del tabellone di BJK Cup 2022) avrebbe meno valore.

La prima sfida è tutta nel segno di Elisabetta Cocciaretto. Scesa in campo da numero 2, ha battuto nettamente Irina Bara, n.132 WTA, in un’ora e mezza di partita con il punteggio di 6-1 6-4, recuperando da uno svantaggio di 0-3 nel secondo parziale dopo aver dominato il primo. Per Elisabetta è la quarta vittoria con i colori della nazionale azzurra: le prime tre sono state preziosissime (e anche più nette rispetto a quella su Bara). Le ha messe a segno lo scorso anno in Estonia e hanno permesso alle nostre ragazze di giocare questo match di play-off.

Il secondo match invece è stato un autentico dramma, durato oltre tre ore. Martina Trevisan ha superato Mihaela Buzarnescu (n.137 WTA) al tie-break del terzo set (7 punti a 5), finendo il match in lacrime. Una vittoria che ha il freddo valore del 2-0 per la squadra, ma ha un significato inestimabile per lei. Anzi, probabilmente ce lo spiegano quelle lacrime alla stretta di mano e l’abbraccio con Tathiana. Martina infatti aveva vinto un solo match in questo 2021, quello nel primo turno di qualificazione a Dubai contro Rodionova. La striscia di sconfitte stava per allungarsi oggi, perché nel terzo set (durato la bellezza di 103 minuti) è stata a un passo dalla sconfitta.

Prima si sono rifilate un 6-2 per parte. Poi è iniziata una sfilza di break, che ha portato la rumena a servire per il match sul 5-4. Martina è stata tenace e nonostante non si stesse esprimendo al meglio (complici alcuni fastidi fisici) è riuscita a salvare due match point consecutivi (40-15) e anche a non lasciarsi condizionare dal disappunto per aver perso il servizio sul 5-5 con numerose chance di tornare avanti nel punteggio. Ha recuperato ancora una volta il break e non si è distratta nel lungo Medical Time Out di Buzarnescu che ha preceduto il tie-break. Qui si è portata avanti 5-3 per poi chiudere il match alla prima occasione.

Sabato si continua con gli altri due singolari: salvo imprevisti, Cocciaretto incrocerà proprio Buzarnescu, mentre a Trevisan toccherà Bara.

Continua a leggere

Fed Cup

Billie Jean King Cup, i playoff: Cocciaretto-Bara il primo incontro

A Cluj, l’Italia affronta la Romania priva di Halep; Trevisan-Buzarnescu il secondo match. In campo anche Ostapenko, Svitolina e Bertens per le rispettive nazionali

Pubblicato

il

Elisabetta Cocciaretto - Guadalajara 2021 (Foto Facebook Abierto Zapopan 2021)

La squadra azzurra di Billie Jean King Cup torna in campo nella giornata di oggi contro la Romania, a oltre un anno di distanza dal successo sulla Croazia a Tallinn che è valso l’accesso ai playoff, inizialmente previsti per il 17 e 18 aprile del 2020 prima di essere rinviati al 2021. Il gruppo a disposizione di Tathiana Garbin include Elisabetta Cocciaretto, Martina Trevisan, Giulia Gatto-Monticone, Jasmine Paolini e Bianca Turati, alla sua prima convocazione. Gli incontri saranno visibili su Supertennis dalle 14:30 di oggi e dalle 13 di domani.

Il tie si svolgerà presso la Sala Polivalenta di Cluj (cemento indoor), e vedrà l’Italia opposta ad una formazione decisamente rimaneggiata, visto che saranno assenti le cinque migliori giocatrici rumene (Halep, Tig, Cirstea, Begu e Bogdan). Le selezioni di Monica Niculescu hanno quindi incluso… sé stessa (N.173 in singolare e 55 in doppio), oltre a Irina Maria Bara (N.132 in singolare e 124 in doppio), Mihaela Buzarnescu (137 in singolare e 114 in doppio) e Elena Gabriela Ruse (168 in ambo le specialità).

Il primo incontro di oggi, a partire dalle 14:30 italiane, sarà Bara-Cocciaretto, a cui farà seguito Buzarnescu-Trevisan. Domani, invece, si inizierà alle 13 con Bara-Trevisan, poi Buzarnescu-Cocciaretto e infine il doppio Niculescu/Ruse vs Gatto-Monticone/Paolini.

 

Questi gli altri incontri di playoff:

REGNO UNITO-MESSICO

  • Sede: National Tennis Centre, Londra
  • Superficie: cemento indoor

Incontri di oggi (a partire dalle 15 italiane):

  • K. Boulter vs M. Zacarias
  • H. Watson vs G. Olmos

Incontri di sabato (a partire dalle 12:30 italiane):

  • H. Watson vs M. Zacarias
  • K. Boulter vs G. Olmos
  • H. Dart/H. Watson vs F. Contreras Gomez/G. Olmos

SERBIA-CANADA

  • Sede: Sport Hall Ibar, Kraljevo
  • Superficie: cemento indoor

Incontri di oggi (a partire dalle 14 italiane):

  • O. Danilovic vs L.A. Fernandez
  • N. Stojanovic vs R. Marino

Incontri di sabato (a partire dalle 11 italiane):

  • N. Stojanovic vs L.A. Fernandez
  • O. Danilovic vs R. Marino
  • O. Danilovic/A. Krunic vs S. Fichman/C. Zhao

LETTONIA-INDIA

  • Sede: National Tennis Centre Lielupe, Jurmala
  • Superficie: cemento indoor

Incontri di oggi (a partire dalle 17 italiane):

  • J. Ostapenko vs A. Raina
  • A. Sevastova vs K.K. Thandi

Incontri di sabato (a partire dalle 15 italiane):

  • A. Sevastova vs A. Raina
  • J. Ostapenko vs K.K. Thandi
  • D. Marcinkevica/D. Vismane vs S. Mirza/A. Raina

UCRAINA-GIAPPONE

  • Sede: Elite Tennis Club, Chornomorsk
  • Superficie: terra outdoor

Incontri di oggi (a partire dalle 10 italiane):

  • E. Svitolina vs C. Muramatsu
  • M. Kostyuk vs Y. Naito

Incontri di sabato (a partire dalle 10 italiane):

  • E. Svitolina vs Y. Naito
  • M. Kostyuk vs C. Muramatsu
  • L. Kichenok/N. Kichenok vs S. Akita/H. Sato

ARGENTINA-KAZAKISTAN

  • Sede: Córdoba Lawn Tennis Club, Córdoba
  • Superficie: terra outdoor

Incontri di oggi (a partire dalle 16 italiane):

  • N. Podoroska vs Y. Putintseva
  • M.L. Carle vs E. Rybakina

Incontri di sabato (a partire dalle 15:30 italiane):

  • N. Podoroska vs E. Rybakina
  • M.L. Carle vs Y. Putintseva
  • M.L. Carle/N. Podoroska vs A. Danilina/Y. Shvedova

OLANDA-CINA

  • Sede: Maaspoort Sports & Events, s-Hertogenbosch
  • Superficie: terra indoor

Incontri di oggi (a partire dalle 13 italiane):

  • K. Bertens vs Xiyu Wang
  • A. Rus vs Xinyu Wang

Incontri di sabato (a partire dalle 13 italiane):

  • K. Bertens vs Xinyu Wang
  • A. Rus vs Xiyu Wang
  • L. Pattinama Kerkhove/D. Schuurs vs S. Zhang/S. Zheng

POLONIA-BRASILE

  • Sede: Hala Na Skarpie, Bytom
  • Superficie: cemento indoor

Incontri di oggi (a partire dalle 14 italiane):

  • M. Frech vs C.M.R. Alves
  • U. Radwanska vs L. Pigossi

Incontri di sabato (a partire dalle 13 italiane):

  • M. Frech vs L. Pigossi
  • U. Radwanska vs C.M.R. Alves
  • W. Falkowska/P. Kania Chodun vs G. Ce/L. Stefani

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement