Montecarlo, Franulovic: "Novità per il 2018"

Focus

Montecarlo, Franulovic: “Novità per il 2018”

Zeljko Franulovic ha incontrato i giornalisti per il consueto bilancio a fine torneo

Pubblicato

il

 

Il direttore del torneo Zeljko Franulovic ha organizzato stamani la consueta conferenza stampa per tracciare il bilancio del torneo. Anche quest’anno l’evento monegasco ha avuto un grande successo di pubblico, numerosissimo con i suoi quasi 136.000 spettatori. La stampa ha coperto l’evento con 453 giornalisti accreditati, provenienti da 18 paesi. Franulovic ha sottolineato l’alta qualità del tennis prodotto in campo durante la settimana, ricco di un tabellone illustre, grazie alla presenza dei primi tre giocatori del mondo e di altri top player. Argomento centrale della conferenza è stato il progetto di recare alcuni cambiamenti a partire dall’edizione 2018, in particolare per quanto riguarda un’eventuale nuova struttura per accogliere la stampa, molto più spaziosa della saletta utilizzata finora.

Ci sono state alcune lamentele da parte di alcuni spettatori italiani (numerosissimi ogni anno al Country Club) che lunedì non hanno potuto assistere al match di Lorenzi, programmato sul campo 9, dotato di una tribuna piccolissima. Gli spettatori infatti sono rimasti in piedi sulle scale perché non c’erano più posti. Mentre, sul campo n. 2, per esempio, era in corso il match tra Struff e Ruud che, rispetto agli italiani qui, non attira poi un pubblico così numeroso…
La domanda è comprensibile. Sapete bene che qui ci preoccupiamo sempre di accogliere al meglio i giocatori  ei tifosi italiani. Sapevamo che ci sarebbero stati circa 8000 spettatori tedeschi. Ma con l’Atp dobbiamo anche seguire certe regole per organizzare gli orari, non è sempre una scienza esatta e dobbiamo fare attenzione a non avvantaggiare un giocatore piuttosto che un altro. Forse c’è stato un problema di orario o di ritardo. In ogni caso siamo in assoluta buona fede e a volte queste cose possono succedere.

Sei sorpreso della presenza di Ramos-Viñolas in finale?
In quanto ex giocatore, niente mi sorprende. Ho visto giocare Ramos sin dall’inizio dle torneo e mi ha impressionato. È davvero la grande sorpresa del torneo. Ha prodotto un’altissima qualità di gioco e ha sconfitto grandi giocatori, tra cui il n. 1 del mondo Andy Murray. Quello che sta facendo in questo torneo è straordinario.

 

Hai parlato di un nuovo edificio. Possiamo avere maggiori dettagli?
Ci sono continuamente progressi al livello dell’accoglienza, degli spettatori, anche se forse non si notano sempre. Abbiamo il progetto di costruire un nuovo edificio l’anno prossimo, ma non possiamo troppo allagarci perché perderemmo l’anima del sito e del torneo. Vogliamo ottimizzare al massimo le facilità di accesso senza limitare la libertà di circolazione del pubblico. Crediamo inoltre che la sala stampa che accoglie voi giornalisti, sia troppo esigua. Inoltre i giocatori spesso si lamentano di dover attraversare la folla di spettatori per arrivare in conferenza stampa. Anche per le televisioni non è sempre facile con tutto l’equipaggiamento e, infatti, per questo, è stato già costruito un tunnel per permettere loro di organizzarsi con tutte le apparecchiature.

Ma poi saranno i giornalisti a dover attraversare più volte al giorno la folla; mentre i giocatori devono soltanto salire le scale per venire qui. Nella sala stampa attuale, per quanto abbastanza piccola, ci sono spesso dei posti liberi. Inoltre, è un saletta caratteristica del torneo, con la sua vista sul Centrale. È importante anche per i fotografi…
Noi cerchiamo sempre di fare del nostro meglio perché tutti si trovino a proprio agio. Vedremo. Non abbiamo fretta, possiamo fare ciò vogliamo, l’edificio non è ancora stato costruito quindi si vedrà. L’unica cosa che è stata già costruita è il tunnel per permettere alle televisioni di sistemare il loro equipaggiamento. È il comitato del torneo che decide. Cerchiamo di ascoltare tutti e decideremo per venire incontro a tutti.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Intervento chirurgico per Jabeur, salterà Doha e Dubai

Con un messaggio sul suo profilo Instagram, Ons Jabeur informa dell’operazione a cui deve sottoporsi per prendersi cura della propria salute

Pubblicato

il

Ons Jabeur – WTA Monastir (foto via Twitter @WTA)

Ons Jabeur aveva rinunciato al torneo di Abu Dhabi di questa settimana e ora ne conosciamo le cause. La numero 3 del mondo ha infatti comunicato tramite i suoi profili social di avere in programma un intervento di chirurgia minore. Jabeur non specifica né il tipo di intervento né quando è previsto. Durante il mese di gennaio, aveva espresso perplessità sullo stato di salute di schiena – motivo per cui aveva rinunciato al torneo di Adelaide 2 – e ginocchio. In ogni caso, come conseguenza, la campionessa tunisina non parteciperà neanche al WTA 500 di Doha e al 1000 di Dubai, senza dubbio un duro colpo per gli organizzatori. Ecco cosa scrive Ons su Instagram:

“Per prendermi cura della mia salute. Il mio team medico e io abbiamo deciso che ho bisogno di un intervento chirurgico minore per poter tornare in campo e rendere al meglio. Dovrò ritirarmi da Doha e Dubai e ciò mi spezza il cuore. Vorrei dire che mi dispiace a tutti i fan del Medio Oriente che aspettavano questo incontro. Prometto che tornerò da voi più forte e in salute.”

L’ultimo incontro di Jabeur rimane quindi quello di secondo turno dell’Australian Open, con la sconfitta a sorpresa per mano di Marketa Vondrousova.

Continua a leggere

ATP

ATP Montpellier: forfait Fucsovics, Sinner ai quarti senza giocare. Marton: “Non posso più giocare con questo dolore”

Problemi al piede sinistro per Marton. Rimandato a venerdì l’esordio in Francia per Jannik Sinner, che partirà direttamente dai quarti. Affronterà Krajinovic o Sonego

Pubblicato

il

Jannik Sinner - Australian Open 2023 (foto Twitter @AustralianOpen)

Ad inizio torneo, guardando il tabellone dell’ATP250 di Montpellier, il primo pensiero è stato subito indirizzato verso un possibile quarto di finale tutto italiano. La presenza di (almeno) un azzurro è ora certa, poiché Jannik Sinner si trova direttamente proiettato ai quarti senza giocare. L’altoatesino, infatti, sfrutta il ritiro di Marton Fucsovics, un avversario contro cui ha quasi sempre faticato. È andata così anche nell’ultimo confronto diretto tra i due, con il n°17 del mondo che è a Melbourne è riuscito per la prima volta in carriera a rimontare due set di svantaggio, lasciando poi soltanto tre game al suo avversario negli ultimi tre set.

L’ungherese però, nel giorno del suo 31° compleanno, è stato costretto al ritiro dall’Open Sud de France, dopo che ieri aveva vinto in tre set il suo match d’esordio contro Geoffrey Blancaneaux. Presto svelata la motivazione che ha impedito a Marton di scendere in campo. Una foto pubblicata su Instagram ritrae il piede sinistro dell’ungherese trafitto dall’ago di una siringa. Il messaggio recita: “Mi dispiace, ragazzi, devo ritirarmi. Ho provato tutto, ma non riesco più a giocare con questo dolore. Avrò bisogno di tempo per recuperare. Non il mio compleanno più felice”.

 

Sinner, che deve nel corso della sua carriera deve ancora vincere un match a Montpellier, partirà direttamente dai quarti, dove venerdì affronterà uno tra Filip Krajinovic e Lorenzo Sonego, in campo domani. Il match tra Roberto Bautista e Arthur Fils, che sarebbe dovuto essere il secondo della sessione serale, è stato anticipato come primo e chiuderà una giornata non fortunatissima a Montpellier visto che c’è stato anche il ritiro di Ugo Humbert. Il francese è stato vittima di una brutta caduta durante il match contro Alejandro Davidovich Fokina e si è ritirato sul punteggio di 6-1 6-7.

Il tabellone completo dell’ATP250 di Montpellier

Continua a leggere

Flash

WTA Linz, Errani fuori a testa alta. Friedsam la batte in due set

L’azzurra dopo essersi qualificata non supera il primo turno. In Alta Austria resta in gara la sola Giorgi

Pubblicato

il

Sara Errani all'Australian Open 2021 (foto Twitter @AustralianOpen)

A.L. Friedsam b. S. Errani 6-2 6-4

Combatte, lotta, ma nei momenti decisivi è l’avversaria a tirar fuori punti vincenti che la mandano al tappeto. Sara Errani è eliminata da Anna-Lena Friedsam al primo turno del WTA di Linz dopo essersi qualificata. Un’ora e quarantasette minuti di grande lotta, dalla quale l’azzurra esce a testa alta malgrado il 6-2, 6-4 finale. Errani certamente non sarà contenta per il risultato finale, conscia del fatto che c’è margine per migliorare la propria classifica. A tal proposito, la gara odierna sembrava una grande occasione per risalire la corrente, visto che anche Anna-Lena era arrivata dalle qualificazioni. Match molto equilibrato e combattuto, con l’azzurra che ha il demerito di non aver concretizzato il vantaggio di un break accumulato nel secondo set.

Undici le volte in cui una delle due giocatrici ha strappato il servizio, con poche certezze accumulate da entrambe nel corso del match. Troppi errori gratuiti nei momenti decisivi per Errani, penalizzata anche dal fatto di aver raccolto solo il 40% di punti con la prima di servizio. Cinque break consecutivi caratterizzano il primo set: la tedesca gioca bene e picchia forte e ne esce rafforzata da questa girandola di colpi di scena. Il sesto break del primo set vale il 6-2 per la n. 124 del ranking.

 

Nel secondo set arriva la reazione di Errani che passa a condurre nel terzo gioco, dopo non aver sfruttato tre occasioni di break nel primo. Il controbreak è dietro l’angolo, malgrado due chance di 3-1 per l’azzurra. La tedesca martella col dritto, ma poi negli scambi lunghi forza alcuni colpi dando ad Errani l’opportunità di passare a condurre nuovamente. Nell’ottavo gioco si spengono le possibilità di vittoria della romagnola. L’aggancio sul 4-4, scioglie il braccio della tedesca con Errani che commette troppi errori; Sara avrebbe due palle break nel turno di servizio successivo dell’avversaria, ma non le trasforma ed è poi lei a cedere alla pressione nel decimo gioco, cedendo battuta e match. Vince in due set Friedsam che ora affronterà Anhelina Kalinina, testa di serie n. 4 del seeding, capace di battere Alicia Parks 6-2, 7-5. L’americana è apparsa scarica dopo la vittoria di Lione di domenica scorsa. Per l’Italia in Alta Austria resta in gara Camila Giorgi.

WTA Linz, gli altri risultati: avanti Vondrousova, Tauson batte Begu a sorpresa

Se l’ottavo di finale tra Friedsam e Kalinina si è formato nel giro di pochi minuti, Marketa Vondrousova non ha impiegato molto di più per approdare per prima ai quarti di finale. In 59 minuti, infatti, la ceca ha dominato con un doppio 6-1 la qualificata spagnola Rebeka Masarova, che all’esordio aveva sconfitto a sorpresa la n°2 del seeding Alexandrova. La giustiziera di Ons Jabeur all’Australian Open affronterà da favorita nei quarti una tra Dalma Galfi e Eva Lys e tenterà di raggiungere la 13esima semifinale in carriera a livello WTA.

Più tardi è stata definita la prossima avversaria di Camila Giorgi. Sarà la danese Clara Tauson, che in un incontro alla vigilia imprevedibile ha spazzato via la concorrenza della n°3 del seeding Irina Camelia Begu, sconfitta 6-1 6-2 in poco più di un’ora e un quarto. Infine, la vittoria di Madison Brengle sulla wild card di casa Julia Grabher, la cui resistenza è durata un solo set. La statunitense si è imposta 7-6(2) 6-2, staccando il pass per il secondo turno dove affronterà la n°5 del tabellone Donna Vekic, reduce dai quarti di finale all’Australian Open.

Ha collaborato Giovanni Pelazzo

IL TABELLONE AGGIORNATO DEL WTA 250 DI LINZ

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement