Next Gen Finals: in palio una maglietta di Nadal per i fan

Flash

Next Gen Finals: in palio una maglietta di Nadal per i fan

Tutti gli appassionati di Milano hanno la possibilità di portare a casa la maglietta autografata dal numero uno del mondo. Ma per vivere il sogno della Rafa Nadal Accademy non è sufficiente compilare un modulo

Pubblicato

il

dalla nostra inviata a Milano

Di stand ce ne sono parecchi qui a Rho, da quelli culinari a quelli di abbigliamento sportivo, ma fra tutti spicca l’esposizione della “Rafa Nadal Accademy”Durante la prima giornata Carlos Moya ha fatto visita nel padiglione 1 di Fiera Milano per promuovere l’accademia del suo assistito, allenando, anche se per poco, i ragazzini delle scuole tennis in visita all’evento. Ubitennis ha incontrato il responsabile commerciale dell’accademia di Manacor, che ha illustrato tutte le peculiarità della scuola fondata dal numero uno del mondo.
L’accademia offre la possibilità ai ragazzi dai 12 ai 18 anni di frequentare la scuola per proseguire gli studi, oltre agli allenamenti di tennis, il tutto con la possibilità dei dormitori interni con sorveglianza 24 ore su 24. Training a 360 gradi per gli allievi della Rafa Nadal Accademy, che usufruiscono di palestre, piscine, campi da calcio a sette, campi da tennis in cemento e terra rossa.  I ragazzi saranno allenati da alcuni dei migliori coach. Sono previsti anche incontri  nutrizionisti e l’incordatore della squadra di Davis spagnola Xavi Segura. I giovanissimi avranno l’occasione di incontrare Rafa durante i suoi allenamenti presso l’accademia.

La scuola, come era prevedibile, non ha costi abbordabili: un anno 56.000 euro con possibilità di borsa di studio in un’università americana, una settimana 1830 euro, summer camp 2110. Gli occhi dei ragazzini in ascolto davanti allo stand luccicavano di fronte alle opportunità offerte dal team della scuola, situata a Manacor perché Nadal voleva fortemente un’accademia nella sua città. Gli appassionati di Milano non avranno la possibilità di incontrare Rafa, ma in compenso potranno portarsi a casa una sua maglietta autografata, fornita da Maribelle Nadal, sorella del campione di Manacor. Per accaparrarsi il cimelio del numero uno del mondo basta compilare un modulo e domani verrà estratto a sorte il fortunato vincitore. 

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

Australian Open: si potranno riempire gli stadi fino al 65% della capienza

Pubblicato

il

Melbourne Park - Australian Open 2022 (foto Twitter @AustralianOpen)

Il Ministro dello Sport dello Stato di Victoria, Martin Pakula, ha interrotto il suo silenzio social per annunciare che dalla giornata di mercoledì (Australia Day) in poi sarà permesso a Tennis Australia di vendere biglietti fino al 65% della capienza degli stadi di Melbourne Park. La decisione è stata presa dal Responsabile Capo per la Sanità dello Stato di Victoria.

Prima dell’inizio del torneo era stato imposto un tetto del 50% della capienza alle presenze all’interno dei campi principali del torneo, mentre la capienza dei ground non era stata ulteriormente limitata oltre a quella stabilita per le normali norme di sicurezza. Questo per cercare di limitare il numero dei contagi da COVID-19 che in Australia avevano raggiunt livelli mai visti prima.

 

Gli organizzatori potranno quindi vendere circa 2000 biglietti in più per i match delle fasi finali che si disputeranno all’interno della Rod Laver Arena.

Continua a leggere

Flash

Australian Open, il programma di giovedì 27 gennaio: per la prima volta semifinali femminili sotto le luci

Per la prima volta le semifinali femminili si giocheranno sotto i riflettori a Melbourne. Doppio Kyrgios/Kokkinakis sulla Rod Laver Arena

Pubblicato

il

Rod Laver Arena by night - Australian Open 2022 (foto Twitter @AustralianOpen)

A partire da quest’anno, gli organizzatori dell’Australian Open hanno deciso di modificare il programma spostando le semifinali femminili dalla sessione pomeridiana del giovedì a quella serale. Ciò è stato reso possibile dallo spostamento della prima semifinale maschile dalla serata di giovedì al pomeriggio di venerdì, ponendo fine all’anomalia tutta “australiana” che vedeva il vincitore della prima semifinale avere un giorno di riposo in più prima della finale rispetto al suo avversario.

A partire dalle 19.30 locali (le 9.30 in Italia) scenderanno in campo prima Ashleigh Barty opposta a Madison Keys e a seguire sarà la volta di Danielle Collins che affronterà Iga Swiatek o Kaia Kanepi.

Nel corso del pomeriggio la Rod Laver Arena ospiterà anche la semifinale del doppio maschile che vedrà Nick Kyrgios e Thanasi Kokkinakis giocare contro Marcell Granollers e Horacio Zeballos. Tennis Australia ha confermato che chiunque avrà un biglietto di ground potrà entrare nell’arena principale per seguire il match di doppio.

 

Di seguito gli orari completi (NOTA: basta scorrere il file per vedere tutti i match con l’orario locale, ricordando che Melbourne è 10 ore avanti rispetto all’Italia, quindi “11:00 AM” significa le 01 della notte italiana, “7:00 PM” significa 09 di mattina e così via):

Continua a leggere

Australian Open

Il punto di Ubaldo: “Berrettini, il nostro gladiatore”

Il direttore Scanagatta commenta la qualificazione di Matteo in semifinale dopo l’epica vittoria in cinque set su Monfils

Pubblicato

il

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement