Australian Open, play-off: le prime wild card parlano coreano e cinese

Flash

Australian Open, play-off: le prime wild card parlano coreano e cinese

La 16enne cinese Xin Yu Wang, numero 6 juniores e esattamente venti anni più piccola di Serena Williams, conquista la wild card tra le donne. Tra gli uomini vince Soonwoo Kwon

Pubblicato

il

Si sono conclusi oggi, con la vittoria di XinYu Wang nella WTA e di Zhe Li nell’ATP, gli Australian Open 2018 Asia-Pacific Wildcard Play-offla versione aussie delle pre-qualificazioni italiche, che concede una wildcard per il tabellone principale ai vincitori del mini-torneo a 16 giocatori.

Il torneo è aperto, sia nella WTA che nell’ATP, ai giocatori per l’appunto della regione dell’Asia-Pacific: quest’anno erano presenti giocatori dalla Cina, dalla Corea (del Sud, ça va sans dire), dal Giappone, dall’Uzbekistan, da Taiwan, dall’India, e una giocatrice della Papua Nuova Guinea, arrivata tra l’altro in finale. Non sono ammessi giocatori australiani o giocatori provenienti da altri continenti. L’idea dietro il torneo è quello di rimarcare come Melbourne non sia solo il torneo australiano o dell’Oceania, bensì rappresenti lo Slam di casa per tutta quella regione del mondo (all’incirca 4 miliardi di persone).

LA WILD CARD FEMMINILE

Nel tabellone femminile, la prima testa di serie era la giapponese Misaki Doi, numero 122 WTA, seguita dalla cinese Jing-Jing Lu, numero 163. Il resto delle giocatrici era fuori dalle 200. Il livello non eccezionale ha quindi fatto sì che ci fossero sorprese: la finale si è giocata tra la cinese appena 16enne Xin Yu Wang, numero 754 WTA (nata lo stesso giorno di Serena Williams, il 26 settembre, però vent’anni più tardi, nel 2001), e la 25enne della Papua Nuova Guinea Abigal Tere-Apisah, numero 333 WTA. Xin Yu Wang ha avuto la meglio su Tere-Apisah in 3 combattuti set (4-6 7-5 6-4). La sedicenne aveva sconfitto la favorita Misaki Doi in semifinale, sempre in tre set, e la quarta testa di serie, la giapponese Miharu Imanishi, nel primo turno.

Wang è numero 6 della classifica mondiale delle juniores, grazie ai successi in Grade A (tra gli juniores gli Slam sono considerati Grade A, insieme ad altri tornei come ad esempio il Bonfiglio) e in due Grade 1 (che seguono i Grade A come importanza). Fra le grandi quest’anno ha giocato otto tornei nel circuito ITF, conquistando la vittoria di maggior rilievo contro la connazionale Xinyun Han, numero 133, nel $100k di Shenzhen del mese scorso. Tere-Apsiah, che è stata a due punti dalla vittoria nel secondo set, sarebbe stata la prima giocatrice delle Papua Nuova Guinea a competere in un torneo dello Slam. 

Il tabellone completo

LA WILD CARD MASCHILE

Fra gli uomini ha vinto invece il sudcoreano Soonwoo Kwon, classe ’97 e numero 168 ATP, sconfiggendo in finale il 31enne cinese Zhe Li – quarta testa di serie e numero 266 ATP, con best ranking al 210 – in due rapidi set (6-1 6-1). Una wild card ottenuta con un percorso decisamente agevole da parte del 20enne coreano, che in semifinale aveva inflitto lo stesso punteggio all’ottava testa di serie, il giapponese Moriya, e ai quarti addirittura aveva beneficiato di un walk over. Per Kwon si tratterà della prima partecipazione a uno Slam, dopo le sconfitte al primo turno di qualificazione degli ultimi due Major (Wimbledon ed US Open 2017). Sarà anche la prima presenza assoluta nel circuito maggiore. Il 2017 è stata un’ottima stagione a livello challenger per il giovane asiatico, che ha raggiunto due finali a Yokohama e Seoul, entrambe sul veloce, anche se entrambe – purtroppo per lui – con esito sfavorevole.

Il tabellone completo

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza6 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash6 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria1 settimana fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash3 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza2 mesi fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP2 mesi fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement