Montecarlo: Bryan inarrestabili, sesto titolo a Montecarlo

Flash

Montecarlo: Bryan inarrestabili, sesto titolo a Montecarlo

Bob e Mike continuano a stupire a quasi quarant’anni. Battuti Marach e Pavic in due set. Si tratta del 116esimo titolo di coppia

Pubblicato

il

da Montecarlo, il nostro inviato

Ancora loro, ancora qui. Bob e Mike Bryan rifiutano di cedere all’invidia del tempo e ad una settimana dalla fatidica soglia dei quarant’anni, superano in due set la coppia forse più in forma di questo 2018, Oliver Marach e Mate Pavic. Il duo austro-croato aveva iniziato l’anno con una prodigiosa serie di 17 vittorie consecutive che ha portato loro in dote anche il titolo agli Australian Open, ma si è dovuto arrendere oggi alla maggiore esperienza dei gemelloni e al loro sconfinato talento. Chissà se, scetticismi a parte, sia stata d’aiuto anche la monetina fortunata donata a Bob e Mike dal principe Alberto prima dell’inizio del torneo. “Adesso la porteremo con noi per tutto il resto della stagione” è la scherzosa affermazione dei due durante la cerimonia di premiazione.

Il primo set è molto meno equilibrato di quanto il punteggio possa far pensare. I Bryan infatti passeggiano tranquilli nei propri giochi al servizio e riescono invece a rendersi pericolosi quasi da subito quando sono gli avversari a battere. Due palle break mancate nel sesto gioco e altre due (che sono anche set point) nel decimo, mantengono il punteggio in parità fino al jeu decisif, come dicono da queste parti. Il tiebreak si mette inizialmente male per gli statunitensi, ma la grandezza sta anche nel superare i momenti di difficoltà. Grazie a due minibreak consecutivi, i Bryan ribaltano la situazione e mettono in cascina il primo set.

 

Poco da raccontare nel secondo parziale. Bob e Mike provano a scappare con un immediato break, ma subiscono la rimonta di Marach e Pavic. Le resistenze della coppia austro-croata finiscono qui però e i Bryan azzannano la partita per non mollarla più fino alla fine. Altri due break conducono al 6-3 che regala agli statunitensi il sesto alloro a Montecarlo, il 116esimo della carriera. Nessuna coppia ha vinto quanto loro e, a dire il vero, nessuna si avvicina neanche ai loro numeri. Nella classifica all-time dei team con più titoli all’attivo, il secondo posto è occupato dai “Woodies”, Todd Woodbridge e Marc Woodford, che però hanno praticamente la metà dei trofei (61).

La sorpresa più grande arriva però a fine partita. “Ringraziamo il pubblico per il sostegno, adoriamo giocare qui. È il campo più bello del mondo e sicuramente torneremo l’anno prossimo.” Nessun segno di incertezza nella voce, solo una sconfinata passione per il gioco. Gli avversari sono avvisati: i Bryan resteranno in circolazione ancora per un po’.

 

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

ATP e WTA lanciano il nuovo show online ‘Tennis United’

Bethanie Mattek-Sands e Vasek Pospisil saranno i due conduttori di un nuovo programma online ogni venerdì, cui saranno ospiti tennisti e tenniste

Pubblicato

il

Il logo di 'Tennis United'

Non sarà possibile vedere un match di tennis prima di metà estate, ma ciò non significa che perderemo definitivamente i contatti con i campioni dell’ATP e della WTA. Nella giornata di giovedì i canali social delle due associazioni avevano annunciato importanti novità a partire dal 10 aprile. Era chiaro che si trattasse di un’iniziativa condivisa per stare vicino ai fan in questo difficile periodo, in cui i canali d’informazione sono totalmente occupati dalle notizie sul Coronavirus ed è indispensabile trovare una distrazione.

Ebbene ATP e WTA hanno svelato il progetto. Si chiama “Tennis United” -con tanto di logo dedicato, messo come immagine di profilo di tutti gli account collegati alle due associazioni – e sarà il nome dello show digitale in cui saranno protagonisti tennisti e tenniste che andrà online ogni venerdì. A condurlo, in video-chiamata, saranno un’esponente del tennis femminile e uno del maschile, rispettivamente Bethanie Mattek-Sands e Vasek Pospisil. Ogni settimana saranno ospiti un atleta ATP e un’atleta WTA per chiacchierare e commentare le notizie dei giorni passati. Nella prima puntata, oggi venerdì 10 aprile, Mattek-Sands e Pospisil saranno in compagnia dei loro rispettivi connazionali, la campionessa dell’Australian Open Sofia Kenin e Felix Auger-Aliassime.

Continua a leggere

Flash

Andy Murray lancia la sfida delle 100 volée

Dopo Federer, anche il britannico e la moglie Kim Sears danno vita ad un ‘challenge’ sui social. E Andy manda un messaggio a Roger e Mirka

Pubblicato

il

Andy Murray e Kim Sears (foto via Instagram, @andymurray)

Continua l’isolamento e continuano le sfide sui social network. Dopo il palleggio contro il muro di Roger Federer, arriva il ‘challenge’ delle 100 volée, da completare rigorosamente in coppia. I protagonisti questa volta sono Andy Murray e la moglie Kim Sears, che hanno portato a termine con successo il palleggio nel giardino di casa. Il britannico ha poi lanciato la sfida ad appassionati e colleghi, invitando grandi nomi del tennis a fare altrettanto: Federer, Djokovic, Nadal, le sorelle Williams, Osaka, Halep e tanti altri. Con una speranza, vedere Roger e Mirka che palleggiano insieme.

Continua a leggere

Flash

Il toccante video di Wimbledon narrato da Roger Federer

Con un breve filmato pubblicato sui social, il torneo di Wimbledon concede il doveroso tributo a chi combatte contro il virus in prima linea e invita tutti a stare uniti nella speranza. La voce è quella dell’otto volte campione a Londra

Pubblicato

il

(foto via Twitter, @wimbledon)

Vedere la carovana di persone che varcano i cancelli dell’All Egland Club e che siedono sulle tribune del Campo Centrale di Wimbledon oggi, 10 aprile 2020, fa un certo effetto. Sembrano immagini di un periodo lontano, ma in realtà sono solamente della scorsa estate. Immagini che il prossimo luglio non potremo vedere in TV, né si potrà farne parte, dal momento che il Covid-19 ha costretto all’annullamento del torneo. Con un breve video gli account ufficiali di Wimbledon hanno ricordato che per quest’anno bisognerà stare divisi e che medici, infermieri e tutti coloro che combattono il virus in prima linea sono i veri campioni che ci permetteranno di vincere questa sfida. E a dircelo è l’otto volte campione ai Championships, Roger Federer.

For now the play is suspended.
We are united in hope
that tomorrow will be better than today.

Per ora il gioco è sospeso.
Ci unisce la speranza
che domani sarà meglio di oggi.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement