WTA Praga: Giorgi in semifinale, Paolini out con onore

Italiani

WTA Praga: Giorgi in semifinale, Paolini out con onore

Camila supera brillantemente Stosur. Avrà Buzarnescu. Si conclude il miglior torneo in carriera di Jasmine, eliminata senza demeritare da Shuai Zhang. Kvitova senza problemi

Pubblicato

il

 

Approda in semifinale Camila Giorgi che batte per la prima volta in carriera Samantha Stosur, ex numero 4 del mondo attualmente scesa al numero 57. La 26enne azzurra si impone per 6-2 6-3 in poco meno di un’ora e mezza di gioco. Un solo precedente tra le due con vittoria di Stosur al primo turno dello US Open 2016. Piuttosto fallose entrambe in avvio di match con l’italoargentina che riesce a brekkare nel lungo primo gioco e a portarsi avanti 2-0. Di lì in poi tutto procede secondo i piani di Camila che giocando in spinta rischiando molto i colpi da fondo riesce a togliere costantemente il tempo all’australiana. Un secondo break nel settimo game indirizza definitivamente il set verso il 6-2 finale. Inizio di secondo parziale molto combattuto con tutte e due le giocatrici che non sfruttano ottime occasioni per passare a condurre. La prima a rompere l’equilibrio è ancora una volta la giocatrice nativa di Macerata che brekka sul 2-2 e si porta avanti 4-2 giocando in maniera molto efficace. Nel settimo game Stosur si salva sull’orlo del baratro annullando una palla del doppio break. La 34enne australiana però spreca anche le ultime occasioni che l’avversaria le offre per tornare in partita e conclude il suo match con un ultimo game di servizio perso a 0 con doppio fallo finale. Ottima prestazione per Camila Giorgi che conduce l’incontro dall’inizio alla fine servendo bene riuscendo a limitare gli errori da fondocampo. D’altro canto Samantha Stosur, ormai molto lontana dalla giocatrice che è stata, ha messo in campo una prestazione piuttosto deludente con scelte tattiche a dir poco discutibili, sprecando ogni occasione avuta per cambiare l’inerzia del match. L’italiana numero 58 del ranking approda in semifinale dove incontrerà la numero 37 WTA Mihaela Buzarnescu, per una sfida senza alcun precedente nel circuito maggiore. La 28enne rumena ha infatti superato nel terzo match di giornata sul centrale la giocatrice di casa Krystina Pliskova in due set piuttosto agevoli.

Si interrompe ai quarti di finale l’avventura di Jasmine Paolini nel WTA International di Praga. La giovane azzurra non riesce a superare lo scoglio rappresentato dalla numero 31 del mondo Shuai Zhang, uscendo sconfitta in due set combattuti. Estremamente positivo però il bilancio per l’italiana classe ’96, che ha raggiunto per la prima volta i quarti di finale di un torneo del circuito maggiore e ottenuto il prestigioso scalpo della numero 11 del ranking Daria Kasatkina. Unico precedente che ha visto la vittoria della cinese pochi mesi fa ad Acapulco. Il primo set di oggi si rivela invece piuttosto equilibrato. Nell’unico game davvero combattuto Paolini finisce per cedere la battuta alla terza palla break dopo aver sciupato almeno tre ghiotte opportunità per tenere il proprio turno di servizio. L’asiatica gioca molto bene sulla sua battuta ottenendo diversi punti diretti, non permettendo all’avversaria di farsi pericolosa. Per lo meno fino al 5-3 quando, con l’avversaria a servire per il match, Jasmine tira fuori il miglior game di risposta del set salendo 15-40 e mettendo a segno il controbreak con un bellissimo passante lungolinea di dritto. Il tutto viene purtroppo vanificato pochi minuti dopo quando l’italiana va subito sotto 0-40 sulla sua battuta e, dopo aver annullato il primo set point con una bella accelerazione di dritto stretto, cede alla seconda occasione il parziale per 6-4.

L’azzurra pecca di concretezza anche in apertura di secondo set dove sale 0-30 sul servizio dell’avversaria ma non riesce a guadagnarsi nemmeno una palla break. I turni di battuta si rivelano ora più combattuti da ambo le parti. La 22enne toscana si salva dal possibile 2-0 della cinese, la quale è poi abile ad annullare un break point all’italiana con un vincente di dritto al termine di uno scambio molto ben giocato da entrambe le contendenti. La partita sembra indirizzarsi in modo netto quando Zhang mette a segno un parziale di 9 punti consecutivi salendo 4-2 ma Jasmine è bravissima a reagire recuperando subito il break di svantaggio. Ancora una volta però si dimostra poco concreta nel momento di servire per rimettere in parità subendo un nuovo break che questa volta si rivelerà decisivo. Alla lunga l’esperienza e la maggiore solidità della 29enne cinese hanno prevalso ma Jasmine Paolini può portare a casa solo sensazioni positive da questo torneo dove ha dimostrato di avere i numeri per competere a questo livello, dato che rappresenta un’importante conferma per il futuro del italtennis femminile.

Precedentemente nel primo quarto di finale era arrivata la netta affermazione della numero 2 del seeding Petra Kvitova nel derby con la connazionale Katerina Siniakova, attuale numero 51 WTA. La meno quotata delle ceche era riuscita a sorprendere in avvio la due volte campionessa di Wimbledon perdendo però immediatamente dopo il break di vantaggio. Pochi problemi nel prosieguo del match per Petra che riuscirà a gestire l’avversaria senza rischiare e a guadagnarsi l’accesso alle semifinali del torneo di casa che punta a vincere per la prima volta. Si scontrerà al prossimo turno con Shuai Zhang (precedenti: 2-2).

Risultati:

[2] P. Kvitova b. [8] K. Siniakova 6-3 6-3
[6] S. Zhang b. [LL] J. Paolini 6-4 6-3
[7] M. Buzarnescu b. Kr. Pliskova 6-2 6-3
C. Giorgi b. S. Stosur 6-2 6-3

Il tabellone completo

Giacomo Capra

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

Flash3 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement