Djokovic, il ritorno del campione: lettera a cuore aperto su Instagram

Flash

Djokovic, il ritorno del campione: lettera a cuore aperto su Instagram

Il post con foto di squadra su Instagram, segna la resurrezione definitiva del campione serbo, che ora lancia la caccia al numero 1

Pubblicato

il

Novak Djokovic è il campione dell’US Open 2018. Ma è anche il campione di Wimbledon 2018. A tutti quelli che avevano smesso di credere in Novak Djokovic. A tutti quelli che, dopo la sconfitta con Cecchinato al Roland Garros, pensavano che Novak Djokovic non avrebbe mai più vinto un Grande Slam. A tutti quelli che si sono elevati ad allenatore, preparatore atletico o psicologo di Novak Djokovic da due anni a questa parte. A tutti quelli che non hanno ben chiaro cosa significhi credere davvero in qualcosa. A tutti quelli che hanno sottovalutato le abilità di un campione. A loro, e anche a tutti quelli che nonostante le difficoltà non l’hanno abbandonato, Novak Djokovic ha dedicato una lettera profonda, pubblicata sul suo profilo Instagram.

“Prima di condividere con voi i miei pensieri più profondi, vorrei ringraziarvi per il vostro amore e sostegno durante i periodi difficili, e anche durante questi bei momenti. Significa tutto per me e so che non è stato facile rimanere legati quando c’era incertezza. Quindi grazie!

InCREDIBILE è solitamente il modo più comune per spiegare un successo straordinario. Per me, quell’espressione nega l’emozione più potente che si possa avere – CREDERCI. Per tutto questo tempo, la convinzione è ciò che mi ha spinto attraverso momenti di dubbio, dolore e incertezza. Ad un certo punto sono stato bloccato e travolto da una pletora di informazioni. E i risultati non arrivavano. Tutti hanno offerto le loro opinioni e i loro consigli su cosa fare e su cosa mi stava succedendo, e non posso dire di non averne sentite. L’ho fatto. A volte mi sono confuso. Ma c’era una cosa che mi teneva attivo, mi faceva andare avanti: credere in me stesso, nelle mie capacità, nelle mie qualità, nel mio talento e nella mia resilienza. Credo che sia destinato a farlo.

 

La più importante conclusione tratta da questi fantastici ultimi mesi è che l’INCREDIBILE non esiste. I limiti non esistono. Quando lo vedi nella tua mente, puoi ottenerlo nella vita. Quando ti presenti con il tuo coraggio, la tua fiducia e il tuo credo, sei già un vincitore nonostante il risultato reale. La tua personalità prevale e costruisci le tue abitudini e le tue abitudini ti portano sempre più vicino ai tuoi obiettivi. Quindi amici miei, abbracciate le avversità e affidatevi al potere della fede … può portarvi ovunque. Amore a tutti. Idemooo”.

View this post on Instagram

Before I share with you my deepest thoughts, I wanted to THANK YOU for your love and support during the hard times, and also during these good times. It means the world to me and I know it wasn’t easy to stick around when things were uncertain. So thank you! _ UnBELIEVEable is usually the most common way to explain extraordinary success.. To me, that expression negates the most powerful emotion that one can have – BELIEF. All this time, belief is what pushed me through moments of doubt, pain, uncertainty. I was stuck at some point and overwhelmed by a plethora of information. And the results were not showing. Everybody offered their opinions and advice on what to do and what was happening to me, and I can’t say I didn’t hear any of it. I did. I got confused at times. But there was one thing that kept me up, kept me going: Belief in myself, my abilities, my skills and talent, and my resilience. Belief that I am meant to do this. _ The biggest takeaway from these fantastic past few months is that UNBELIEVABLE doesn’t exist. Limits do not exist. When you see it in your mind, you can achieve it in life. When you show up with your courage, confidence and belief, you are already a winner despite the actual result. Your character prevails and you build your habits and your habits bring you one step closer to your goals. So my friends, embrace adversity and trust in the power of belief.. it can take you anywhere 💪 Love to all. Idemooo #USOpen

A post shared by Novak Djokovic (@djokernole) on

Continua a leggere
Commenti

Flash

Zverev riparte da Montpellier: una wild card dopo la batosta all’Australian Open

Il numero tre del mondo riparte dalla sua comfort zone, un torneo indoor in Europa, dopo la sconfitta contro Shapovalov

Pubblicato

il

Alexander Zverev - ATP Cup 2022 Sydney (foto Twitter @ATPCup)

Poca voglia di restare a casa, nessuna intenzione di rimanere altri giorni a rimuginare: Alexander Zverev tornerà subito in campo nella settimana successiva all’Open di Australia. Il tedesco numero 3 del mondo ha infatti ricevuto una wild card dagli organizzatori dell’ATP 250 di Montpellier, evento indoor che si giocherà la settimana prossima. Una location non lontanissima da Monaco, dove Zverev ha la residenza, e condizioni di gioco che potrebbero ricordare quelle di Torino, dove pochi mesi fa Sascha ha vinto le ATP Finals, per ritrovarsi subito e ripartire forte dopo il brutto KO negli ottavi di finale degli Australian Open contro Shapovalov. Una batosta che ha confermato ulteriormente il poco feeling del tedesco verso le prove del Grande Slam. Il tabellone dell’ATP di Montpellier dovrebbe vedere protagonisti, a meno di rinunce dell’ultimo momento, anche Gael Monfils e Roberto Bautista Agut.

Continua a leggere

Australian Open

[VIDEO] Il punto del direttore Scanagatta: “Spero in una finale femminile combattuta”

Ubaldo deluso per la poca battaglia vista nelle semifinali: “Barty mi ricorda Bjorn Borg a Parigi 1978”

Pubblicato

il

Ashleigh Barty all'Australian Open 2022 (Credit: @AustralianOpen on Twitter)

Nel consueto punto di giornata sulla nostra pagina Instagram, il direttore Ubaldo Scanagatta fa un breve riepilogo delle due semifinali femminili dell’Australian Open andate in scena oggi, giovedì 27 gennaio. “Due semifinali a senso unico. Barty ha dato 6-3 6-1 alla Keys, è la prima australiana in finale nel torneo di casa dal 1980. Collins, che dopo questo torneo sarà tra le prime dieci del mondo, ha dato  6-4 6-1 a Swiatek -dice Ubaldo -. La Barty ha un rovescio slice che mi ricorda Federer, ma per aver perso solo 21 game in 6 partite mi ricorda Bjorn Borg, che a Parigi nel 1978 ne perse 32 in 7 (ma lui giocava tre set su cinque). La Collins, dopo un anno da una delicata operazione, tira fortissimo e contro la Barty può fare meglio di Anisimova e Giorgi. Spero di assistere a una finale lottata dopo tante partite senza storia”.

Ecco il video, reperibile anche sulla pagina Instagram di Ubitennis, che potete seguire per rimanere aggiornati in tempo reale su tutto ciò che accade nel mondo del tennis.

Visualizza questo post su Instagram

Un post condiviso da Ubitennis (@ubitennis)

 

Continua a leggere

Flash

Australian Open, Vanni Gibertini e Ubaldo Scanagatta parleranno di Berrettini-Nadal a RAI Radio 1 Sport

Vanni interverrà il 27 gennaio alle 17:35, il direttore Scanagatta il 28 gennaio alle 11:30 per parlare del risultato della semifinale

Pubblicato

il

2022 AUSTRALIAN OPEN, Matteo Berrettini (ITA), Photo © Ray Giubilo

Siamo ormai prossimi alla semifinale fra Matteo Berrettini e Rafael Nadal all’Australian Open 2022, in programma il 28 gennaio alle 4:30. Si tratta di una prima assoluta per il tennis maschile italiano, e non è quindi una sorpresa che la performance del N.7 ATP sia finita sulle prime pagine degli organi d’informazione.

Proprio per questo motivo, era naturale che ci si rivolgesse a chi segue il tennis su base un pochino più frequente. RAI Radio 1 Sport si è quindi rivolta alla redazione di Ubitennis per un commento pre- e post-partita, con le seguenti modalità:

  • Il vicedirettore Vanni Gibertini interverrà a “Tempi Supplementari” verso le 17:35 del 27 gennaio
  • Il direttore Ubaldo Scanagatta invece sarà di scena verso le 11:30 a “Palla al Centro” il 28 gennaio

Oltre che via radio, le loro parole si potranno ascoltare anche in streaming, a questo link: Rai Radio1 Sport | Canale | RaiPlay Sound. Vi aspettiamo!

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement