Due milioni di euro truccando le partite: 14 arresti in Spagna

Flash

Due milioni di euro truccando le partite: 14 arresti in Spagna

L’ex numero 236 del mondo, Marc Fornell, è accusato di aver tenuto i contatti con un’organizzazione malavitosa armena. Coinvolti giocatori spagnoli a fine carriera. Fino a mille dollari per falsare un singolo game

Pubblicato

il

 

Un bel colpo nella lotta al match fixing arriva dalla Spagna.  L’ha piazzato la Guardia Civil, sgominando una banda di base a Valencia che avrebbe generato oltre due milioni di euro di profitti illeciti. Ben quattordici gli arresti – secondo l’agenzia di stampa EFE – tra cui il braccio operativo dell’organizzazione, il trentaseienne Marc Fornell, che nel 2007 è stato 236 del mondo in singolare e 167 in doppio. In una carriera che non ha lasciato segni indelebili, si è messo in tasca un prize money di 230mila dollari che poi avrebbe cercato di arrotondare. Un paio di settimane fa, il suo ultimo match di doppio perso all’ITF di Santa Margherita di Pula. Al vertice dell’attività illecita – gli indagati sono una quarantina – un’organizzazione criminale armena che avrebbe preso contatti con tennisti spagnoli di basso livello e a fine carriera, convincendoli ad alterare lo svolgimento delle loro partite.

Nella ricostruzione di El Confidencial, compaiono anche i nomi di altri semisconosciuti frequentatori di Challenger e ITF: Jordi Marsé, Marcos Giraldi (ex 463 ATP), Marcos Torralbo. La rete si basava sulla corruzione degli avversari, che potevano ricevere fino a mille dollari per indirizzare un singolo game a beneficio delle giocate live, cinquemila dollari per concordare l’esito della partita. Le scommesse avvenivano on line, attraverso una serie di profili intestati a persone non riconducibili ai giocatori. I trasferimenti di denaro hanno sfruttato il sistema Skrill. La TIU (Tennis Integrity Unit), si apprende dai media spagnoli, era da tempo sulle tracce di Fornell.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Perché credo che questo Sinner batterà questo incerto Djokovic. Ma non al quinto set

Editoriali del Direttore4 settimane fa

Australian Open: Sabalenka regina quasi scontata. Bolelli Vavassori in vista Slam. E diritti tv: Sky, Supertennis, FITP: la negoziazione langue

ATP4 settimane fa

La storia del tennis italiano chiama a sé Sinner, da De Stefani a Berrettini passando per le vittorie di Pietrangeli, Panatta, Schiavone e Pennetta

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Jannik Sinner è molto più calmo di tutti quelli che oggi lo osannano. Un anno fa era il tennista dei… senza

Senza categoria4 settimane fa

Australian Open LIVE: Sinner in semifinale, nemmeno Rublev riesce a strappargli un set!

Novak Djokovic - Australian Open 2024 (X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Djokovic: “Sono scioccato, uno dei miei peggiori match di sempre”

Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Sinner tranquillizza tutti: “L’addome? Nulla di che”. Contro Djokovic alle 4.30 italiane

Australian Open4 settimane fa

Australian Open: Sinner batte Rublev e vola in semifinale con Djokovic senza aver perso un set [VIDEO]

Editoriali del Direttore3 settimane fa

Jannik Sinner non è un patriota per cui tifare perché non paga le tasse in Italia? Non sono d’accordo con Aldo Cazzullo e Massimo Gramellini

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – La grande attesa per i duellanti dai tanti punti in comune Djokovic e Sinner. Vinca il migliore? “Sperem de no”

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement