Steve Darcis annuncia il ritiro

Flash

Steve Darcis annuncia il ritiro

Steve Darcis, ex n. 38 del mondo e due volte finalista in Coppa Davis, dice addio al tennis. Chiuderà dopo l’Australian Open 2020

Pubblicato

il

Steve Darcis dirà presto addio al tennis. Alla vigilia del torneo di casa di Anversa, nel quale affronterà Simon al primo turno, il tennista belga ha annunciato che la sua ultima partecipazione ad un torneo avverrà all’Australian Open 2020.

Nato il 13 marzo 1984, attualmente n. 177 ATP, Darcis raggiunge il best ranking tardi in carriera, a 33 anni, salendo al n. 38. Ha conquistato due trofei ATP, a Amersfoort (2007) e a Menphis (2008). Tra il 2007 e il 2017 ha vinto inoltre dieci titoli Challenger. Giocatore completo e creativo, Darcis è conosciuto soprattutto per il suo pregevole rovescio a una mano, che ha nell’esecuzione in back il suo punto di forza, e per la capacità di adattamento a tutte le superfici (con una predilezione, comunque, per quelle più rapide). In carriera ha sofferto di numerosi infortuni, tra cui l’ultimo al gomito che l’ha costretto a saltare l’intera stagione agonistica 2018.

Non è mai riuscito a superare il terzo turno dei tornei dello Slam ma la vittoria più importante in carriera è arrivata contro Rafa Nadal proprio a Wimbledon, nel 2013, due settimane dopo il trionfo di Rafa al Roland Garros. Il belga è stato infatti il primo tennista a eliminare il campionissimo spagnolo al primo turno di un Major (7-6 7-6 6-4 lo score) e il giocatore con la classifica più bassa (allora era n. 135) a sconfiggere il maiorchino in uno Slam. Fernando Verdasco ripeterà l’impresa di eliminare Rafa al primo round slam nel 2016, all’Australian Open.

Insieme a David Goffin, Steve Darcis ha portato due volte il Belgio in finale di Coppa Davis senza però riuscire a sollevare l’insalatiera. Nel 2015 Darcis ha vinto quattro match di singolare – tra cui quello decisivo in semifinale contro l’Argentina – lungo il percorso che ha portato il Belgio a sfidare in finale la Gran Bretagna di Andy Murray, poi vincitrice per 3-1. Nel 2017 Darcis è stato ancora protagonista, battendo praticamente da solo la Germania al primo turno – vittorie su Kohlschreiber e soprattutto Zverev – e poi dimostrandosi ancora glaciale in semifinale, con la vittoria ai danni dell’australiano Thompson nel match decisivo. In finale Darcis non ha potuto nulla contro Tsonga e Pouille, che hanno guidato la Francia di Yannick Noah alla conquista della Coppa Davis. Sono state le ultime apparizioni in Davis del tennista belga, che ha chiuso la sua carriera in nazionale con un bilancio di 22 vittorie e 11 sconfitte in singolare.

 

Continua a leggere
Commenti

Flash

Australian Open, Dimitrov eliminato da Tommy Paul: “Un match pazzo”

Il bulgaro ha servito per il match sul 5-4 del quinto, ma ha subito il ritorno dell’avversario e ha ceduto al super tie-break. Per lo statunitense prima volta in un terzo turno Slam e best ranking

Pubblicato

il

Tommy Paul - Australian Open 2020 (foto via Twitter, @AustralianOpen)

T. Paul b. [18] G. Dimitrov 6-4 7-6(6) 3-6 6-7(3) 7-6(10-3)

Uno non aveva mai vinto in carriera da due set a zero sotto, l’altro non aveva mai vinto al quinto set. Erano queste le statistiche di Grigor Dimitrov e Tommy Paul prima del parziale decisivo. Dopo quattro ore e 19 minuti di lotta sulla Margaret Court Arena è stato lo statunitense a spuntarla, vincendo il primo match al quinto set della sua carriera. Il 22enne del New Jersey è arrivato in fiducia a Melbourne dopo la semifinale raggiunta ad Adelaide e ora giocherà per la prima volta nel terzo turno di uno Slam. C’è grande rammarico invece dal lato del bulgaro, che aveva raddrizzato una partita nata male. Persi i primi due set, si è ritrovato al quinto vincendo 6-3 e 7-6 terzo e quarto parziale. Nel quinto è stato due volte avanti di un break: sul 3-2 ha restituito subito la cortesia, trovando però un nuovo break sul 4-3.

Allo scoccare della quarta ora di gioco, il bulgaro ha servito per il match sul 5-4 portandosi sul 30-0. Paul ha rifiutato la sconfitta e si è giocato il tutto per tutto, attaccando su ogni palla. Dall’altro lato non c’è stata reazione e la partita è tornata in parità. Deludente anche il super tie-break giocato da Dimitrov, che – statistica curiosa – all’Australian Open non aveva mai perso da un giocatore fuori dalla top 50. Dopo il break subito è apparso estremamente contratto, incapace di gestire il dritto e trovare quelle soluzioni brillanti che gli avevano permesso di recuperare lo svantaggio di due set. Paul, che con questo risultato migliorerà di sicuro il suo best ranking (sarà almeno numero 69), ha allungato nella fase centrale del tie-break e ha poi chiuso 10-3.

Ora Grigor, semifinalista agli ultimi US Open, rischia di scivolare fuori dai primi venti, ma i rimpianti vanno oltre il ranking, poiché un quarto turno qui a Melbourne (dove è già stato protagonista in semifinale tre anni fa) era alla portata. Sarà Tommy Paul a giocarsi l’accesso agli ottavi contro l’ungherese Fucsovics (tre set a zero a Jannik Sinner). Ecco una selezione dei migliori punti del match.

 

Il tabellone del torneo maschile (con i risultati aggiornati)

Continua a leggere

Flash

Australian Open, il programma di giovedì: Giorgi di notte, Seppi-Wawrinka a colazione

Camila sfida Kuznetsova verso le 05, Andreas alle 09 sulla Margaret Court Arena. Nadal chiude il programma della Rod Laver Arena contro Delbonis. Tornano in campo Kyrgios, Medvedev e Pliskova

Pubblicato

il

Australian Open 2020 (via Twitter, @AustralianOpen)

Il day 4 dell’Australian Open 2020 prenderà il via all’una italiana di giovedì e vedrà 32 incontri complessivamente programmati su tredici campi. A scendere in campo saranno la parte alta del tabellone maschile e quella bassa del draw femminile. Ad aprire il programma della Rod Laver Arena saranno due match femminili, Muguruza-Tomljanovic e Pliskova-Siegemund, con Sascha Zverev che chiuderà la sessione diurna. A partire dalle 09 di giovedì mattina, spazio ad Halep e al match tra Nadal e Delbonis.

Bencic (contro Ostapenko), Medvedev e Kerber saranno invece protagonisti sulla Margaret Court Arena, che vedrà la sessione serale aperta dalla 12esima sfida in carriera tra Andreas Seppi e Stan Wawrinka (tre le vittorie dell’azzurro nei precedenti confronti diretti). Per quanto riguarda l’Italia, tornerà in campo anche Camila Giorgi: l’azzurra sfiderà Svetlana Kuznetsova sul campo numero 19 intorno alle 05 italiane.

Sugli altri campi, occhio al quarto incontro in programma sulla Melbourne Arena tra Nick Kyrgios e Gilles Simon e a quello che aprirà la giornata sulla 1573 Arena tra Cici Bellis e Karolina Muchova.

Il programma completo (orari italiani)

Rod Laver Arenaore 1
G. Muguruza vs A. Tomljanovic
L. Siegemund vs [2] Ka. Pliskova
E. Gerasimov vs [7] A. Zverev
Dalle 9
[Q] H. Dart vs [4] S. Halep
[1] R. Nadal vs F. Delbonis

Margaret Court Arenaore 1
[6] B. Bencic vs J. Ostapenko
[4] D. Medvedev vs [Q] P. Martinez
[WC] P. Hon vs [17] A. Kerber
Dalle 9
A. Seppi vs [15] S. Wawrinka
[5] E. Svitolina vs L. Davis

Melbourne Arenaore 1
[19] D. Vekic vs A. Cornet
Doppio
A. Bolt vs [5] D. Thiem
[23] N. Kyrgios vs G. Simon

1573 Arenaore 1
C. Bellis vs [20] K. Muchova
[10] G. Monfils vs I. Karlovic
[19] T. Fritz vs K. Anderson

Court 3ore 1
Z. Diyas vs A. Blinkova
Doppio
J. Munar vs A. Popyrin
M. Ymer vs [16] K. Khachanov

Court 7ore 1
Doppio
S. Sorribes Tormo vs [28] A. Kontaveit
Doppio
[Q] P. Gojowczyk vs [27] P. Carreno Busta

Court 8ore 1
Doppio
[WC] A. Rodionova vs [9] K. Bertens
[11] D. Goffin vs P-H. Herbert

Court 12ore 1
Doppio
[30] A. Pavlyuchenkova vs T. Townsend

Court 13ore 1
Doppio
[16] N. Basilashvili vs F. Verdasco

Court 14ore 1
Doppio
I. Swiatek vs C. Suarez Navarro

Court 15 ore 1
Doppio
Doppio
Doppio
[26] D. Collins vs Y. Putintseva

Court 19ore 1
A. Bedene vs [Q] E. Gulbis
Y. Sugita vs [17] A. Rublev
S. Kuznetsova vs C. Giorgi

Court 22ore 1
Doppio
[16] E. Mertens vs H. Watson
Doppio
[19] J. Isner vs [Q] A. Tabilo

Il tabellone del torneo maschile (con i risultati aggiornati)
Il tabellone del torneo femminile (con tutti i risultati aggiornati)

Continua a leggere

Flash

Zverev prende a cuore l’Australia: “Se vinco il torneo dono l’intero premio per gli incendi”

Il tedesco ha aderito in maniera significativa alla campagna #Aces4BushfireRelief già sostenuta da tanti altri big: per ogni match vinto all’Australian Open, verserà comunque diecimila dollari

Pubblicato

il

Alexander Zverev - Australian Open 2020

Donerò diecimila dollari per ogni match vinto in questo Australian Open. Non sarò il favorito per vincere il torneo, ma – se dovesse accadere – donerei anche l’intero prize money per gli incendi in Australia“. Così Alexander Zverev si è preso gli applausi del pubblico dopo il successo al primo turno su Marco Cecchinato. Anche il tedesco aderisce quindi alla campagna di raccolta fondi che ha visto schierarsi tanti big (da Federer a Serena Williams, da Nadal all’idolo di casa Kyrgios) per sostenere le zone dell’Australia tormentate dagli incendi boschivi. #Aces4BushfireRelief (è l’hashtag lanciato da Tennis Australia facilmente rintracciabile su tutti i social) ha raccolto a oggi oltre cinque milioni di dollari, con il contatore costantemente aggiornato sul sito dell’Australian Open. Al secondo turno, il tedesco incrocerà il numero 97 del mondo Egor Gerasimov in una sfida inedita.

 

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement