Australian Open, junior: tre vittorie e quattro sconfitte per gli azzurrini

Flash

Australian Open, junior: tre vittorie e quattro sconfitte per gli azzurrini

Vincono Rottoli (contro la tds 4), Gigante e Nardi. Fuori Maestrelli, Gramaticopolo, Tabacco e Pigato

Pubblicato

il

da Melbourne, il nostro inviato

Sono partiti i tabelloni junior all’Australian Open 2020. In campo sette azzurri ieri, 3 vittorie (in particolare la sorprendente affermazione di Lorenzo Rottoli sul forte svizzero Von der Schulenburg ), e quattro sconfitte. Sfortunato Fausto Tabacco, infortunatosi verso la fine del suo match.

L. Nardi b. D. Javia 6-3 6-3
L. Rottoli b. J. Schulenburg 2-6 6-3 6-4
M. Gigante b. E. Philippov 6-3 6-4
M. Krumich b. F. Maestelli 7-6(4) 6-2
A. Fery b. B. Gramaticopolo 6-2 6-4
T. Legout b. F. Tabacco 6-1 5-2 rit.
[8] P. Kudermetova b. L. Pigato 6-2 6-4

 

Oggi in campo Samuel Vincent Ruggeri contro il tedesco Max Wiskandt, Fabio Cobolli contro l’australiano Chen Dong, e Melania Delai contro la qualificata tedrsca Eva Lys.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Pauline Parmentier si ritira: ha giocato l’ultima partita della sua carriera al Roland Garros

L’ex numero 40 francese lascia il tennis nello Slam di casa

Pubblicato

il

Questa edizione autunnale del Roland Garros sarà memorabile per molti motivi, ma per Pauline Parmentier sarà ancora diverso: lo Slam francese rimarrà il suo ultimo torneo da tennista professionista. Parmentier aveva già annunciato l’intensione di chiudere la sua carriera nel torneo di casa e ha disputato la sua ultima partita perdendo 6-2 6-3 al primo turno contro la russa Veronika Kudermentova. Per la 34enne nata a Cucq si è trattato della 16° presenza consecutiva al Roland Garros, cinque delle quali grazie ad altrettante wild card fornite dalla federazione che per renderle onore ha programmato il suo ultimo atto come ultimo match, nella serata di martedì sul campo Simonne Mathieu.

Alle 23:18, quando il suo ultimo dritto si è fermato sul nastro, c’erano molti familiari e amici a occupare uno spicchio degli spalti per renderle omaggio, tra cui anche Amelie Mauresmo e il capitano della squadra francese Julienne Benneteau. In situazioni del genere è difficile trattenersi dallo scambiare qualche abbraccio, e ancor di più per la diretta interessata è stato difficile trattenere le lacrime.

CARRIERA – Parmentier è diventata professionista in singolare nel 2005 e il miglior ranking, la posizione n. 40, lo ha raggiunto nel 2008. Tuttavia si è tolta le maggiori soddisfazioni a livello di risultati più avanti negli anni, come ad esempio gli ottavi di finale raggiunti al Roland Garros nel 2014. I due titoli WTA della sua carriera (Instanbul e Quebec) sono entrambi datati 2018, mentre l’anno successivo è arrivata la vittoria in Fed Cup con la nazionale francese proprio sotto la guida di Benneteau. Nel 2017 il nostro esperto di tennis femminile AGF le aveva dedicato un articolo, concentrandosi molto sulla sua crisi del 2013 e sulla sua capacità di riemergere dalle difficoltà. Per la cronaca, la sua avventura parigina – e dunque tennistica – si è conclusa definitivamente questa sera, con la sconfitta in doppio subita assieme a Cornet contro la coppia composta da Siegemund e Zvonareva.

Continua a leggere

Flash

Roland Garros, il programma di giovedì 1 ottobre: in campo Berrettini, Paolini e Djokovic

Due italiani impegnati per il match di secondo turno, Berrettini e Paolini (sfida proibitiva con Kvitova). Impegno agevole per Djokovic, gioca anche Tsitsipas

Pubblicato

il

Tanti big in gara domani,a partire dalle 11 del mattino, sui campi del Roland Garros. Il primo a partire nel tabellone maschile sarà Denis Shapovalov, che se la vedrà contro lo specialista Carballes-Baena per confermare tutti i progress mostrati a Roma. Sarà poi il turno di Novak Djokovic, il terzo sullo Chatrier, pronto a sfidare il lituano Berankis in una partita dal pronostico apparentemente chiuso. A seguire ci sarà Tsitsipas-Cuevas, una rivincita della sfida di Amburgo vinta dal tennista greco.

Domani sarà anche il giorno di molte possibili protagoniste di questo torneo. Ad inaugurare lo Chatrier ci sarà Karolina Pliskova, in una sfida elettrizzante contro l’ex campionessa del 2017 Jelena Ostapenko. Subito dopo sarà la volta di Sofia Kenin, impegnata contro la rumena Ana Bogdan per un posto al terzo turno. In contemporanea sul Lenglen sarà impegnata l’altra Pliskova, Krystina, che proverà a superare l’ostacolo posto da un’altra ex-campionessa, Garbine Muguruza. A chiudere il programma sul secondo campo dello Slam parigino un’altra sfida al femminile, quella tra la padrona di casa Fiona Ferro e la kazaka Elena Rybakina, testa di serie numero 14.

Dopo la scorpacciata di oggi, scenderanno in campo anche gli ultimi due tennisti italiani; il numero 1 Matteo Berrettini, impegnato sul Suzanne Lenglen contro Harris, e Jasmine Paolini che sfiderà la testa di serie numero 7 Petra Kvitova. Se il primo parte favorito contro il sudafricano, tennista poco avvezze alle superfici lente, la seconda sarà certamente sfavorita contro la potenza della tennista ceca, che però ha dimostrato più volte di concedere qualcosa di troppo se non in giornata.

 

Philippe Chatrier – dalle 11
Ostapenko – Ka. Pliskova [2]
Bogdan – Kenin [4]
Djokovic [1] – Berankis
Cuevas – Tsitsipas [5]

Suzanne Lenglen – dalle 11
Shapovalov [9] – Carballes-Baena
Kr.Pliskova – Muguruza [11]
L. Harris – Berrettini [7]
Rybakina [14] – Ferro

Simonne Mathieu – dalle 11
Kvitova [7] – Paolini
Martin – Dimitrov [18]
Cornet – Zhang
Davidovich-Fokina – Rublev [13]

Court 14 – ore 11
J. Vesely vs [15] K. Khachanov
K. Juvan vs [WC] C. Burel
[10] R. Bautista Agut vs A. Balazs

Court 7 – ore 11
[Q] C. Tauson vs D. Collins
[8] A. Sabalenka vs D. Kasatkina
G. Pella vs [17] P. Carreno Busta

Court 4 – dalle 11
M. Giron vs T. Monteiro
DOPPIO
P.M. Tig s C. McHale

Court 5 – dalle 11
DOPPIO
P. Hercog vs L. Fernandez
I. Bara vs A. Van Uytvanck

Court 9 – dalle 11
[20] C. Garin vs [LL] M. Polmans
N. Hibino vs [30] O. Jabeur
[22] D. Lajovic vs K. Anderson

Court 10 – dalle 11
DOPPIO
DOPPIO
N. Milojevic vs A. Bedene

Court 11 – dalle 11
DOPPIO
DOPPIO
D. Galan vs T. Sandgren

Court 12 – dalle 11
M. Fucsovics vs A. Ramos-Vinolas
[29] S. Stephens vs P. Badosa
[13] P. Martic vs V. Kudermetova

Court 13 – dalle 11
DOPPIO
[30] J.L. Struff vs D. Altmaier
L. Siegemund vs J. Goerges



Continua a leggere

Flash

Roland Garros: Sonego e Cecchinato volano al terzo turno e fanno grande l’Italia

Lorenzo Sonego gioca una gran partita e disinnesca il tennis estroso di Bublik: giocherà il primo terzo turno Slam della carriera. Cecchinato prosegue nella sua rinascita

Pubblicato

il

Lorenzo Sonego - MEF Tennis Tour, Perugia 2020 (foto Marta Magni)

Il primo pezzo d’Italia al terzo turno del Roland Garros, prima che si aggiungesse il nome di Travaglia, ha le fattezze di Lorenzo Sonego che supera in maniera piuttosto netta (7-6(6) 6-1 7-5) il talentuoso ma discontinuo Alexander Bublik. C’è ben poco da incolpare la sfortuna oggi per il tennista kazako, che ha giocato bene solamente il primo set e si è progressivamente spento con il passare dei minuti, dando segnali di vita solo quando era spacciato.

L’inizio non è dei migliori per Sonego, che deve subito salvare una palla break, ma alla fine sarà lui a ‘rischiare’ di vincere prima il set. Bublik deve salvare cinque palle set in un game lunghissimo, in cui il kazako fa ricorso a tutta la sua creatività per non andare sotto. Il fantasma delle occasioni passate non spaventa Sonego, che nel tie-break è il primo a subire il mini-break ma un bruttissimo errore a rete di Bublik lo rimette in partita. Bublik si guadagna due set point, ma l’italiano è bravo a sfruttare la sua maggiore solidità da fondo e vince il primo parziale anche grazie a un chop di dritto scellerato di Sasha che affonda a rete.

Il kazako risente parecchio del set perso e consegna il servizio a Sonego alla prima occasione. L’emorragia di punti continua a non arrestarsi, e Sonego accoglie un altro errore di dritto avversario e dilaga sul 3-0. Il tennis di Sonego sembra perfetto per denudare tutti i limiti tattici di Bublik, che per la verità di tattica sembra non occuparsi praticamente mai; il kazako punta tutto sull’improvvisazione ma i suoi colpi estemporanei oggi non sono accompagnati da sufficienti potenza e precisione. Il secondo set si chiude com’era iniziato, con l’ennesimo break subito da Bublik, la cui frustrazione si traduce in ulteriore insicurezza a rete – e un altro attacco molto azzardato vale il set per Sonego.

 

Alexander Bublik sceglie di prendersi una pausa, esce dal campo e gli istanti trascorsi fuori dal campo gli giovano perché è lui ad avere la prima occasione di breakkare; a salvare l’italiano ci pensa l’ennesimo dritto comodo sbagliato a due passi dalla rete. Sonego capitalizza un doppio fallo di Bublik per trovare quello che sembra l’allungo decisivo per il match. Il tennista torinese va a servire per il match sul 5-3 e sembra piuttosto in controllo, ma Bublik reagisce e ottiene un errore di dritto di Sonego che rimette il set in discussione.

Alexander Bublik – Roland Garros 2020 (via Twitter, @atptour)

L’equilibrio dura poco, perché sul 6-5 e servizio Bublik il kazako deve salvare i primi due match point della partita. Capitola sul secondo, in occasione del quale un potente passante di dritto di Sonego rende impossibile la sua volée: il torinese quasi non ci crede dalla gioia ma è tutto vero, giocherà il terzo turno di uno Slam per la prima volta in carriera. E contro Taylor Fritz, testa di serie numero 27, sarà una sfida certamente difficile ma non chiusa in partenza. Chi lo avrebbe ritenuto possibile due anni fa, quando Sonego entrava stabilmente tra i top 100?

Sarei rimasto comunque a lottare tutta la partita, ma vincere il primo set è stata la chiave, soprattutto vincere in quel modo” ha raccontato Sonego a fine partita. “Lui non ha giocato il secondo set e nel terzo non era molto lucido. Di solito non dà punti di riferimento, è molto talentuoso ma si abbatte quando le cose non vanno per il verso giusto. Non bisogna mai mollare la presa, perché se prende fiducia può anche ridicolizzarti. Il servizio da sotto? Ero attentissimo, ma l’unica volta che ho abbassato la testa di un centimetro mi ha fatto punto!“. Sul suo prossimo avversario, Fritz: “Ci ho giocato due volte sull’erba, è un giocatore completo, gran servizio e rovescio meglio del dritto. Sulla terra non ha fatto i risultati che ha fatto sul veloce, ma sulla terra non gioca male. Sarà una partita molto combattuta: per me è la prima volta al terzo turno, quindi non mi devo preoccupare. Verrà quel che deve venire“.

SUPER CECK – Altra prova molto convincente per Marco Cecchinato che regola in quattro set (6-3 6-2 5-7 6-2) un giocatore potenzialmente ostico sulla terra come Juan Ignacio Londero. Una partita quasi senza sbavature, se si eccettua la seconda metà del terzo set in cui Ceck ha tirato un po’ il fiato e rimesso in discussione un set che sembrava in ghiaccio; Londero ha approfittato del black-out per costringere il siciliano a giocare il quarto set, che però ha confermato la differenza di valori in campo. Marco ha sempre fatto corsa di testa fin dall’inizio prendendo le redini degli scambi sia col dritto che con il rovescio, forse la vera chiave del match oggi. Quello che di fatto è il suo colpo meno sicuro oggi ha prodotto ottimi vincenti e soprattutto non gli ha mai fatto perdere campo, nonostante il buon pressing di un terraiolo DOC come l’argentino.

Marco Cecchinato – Roland Garros 2020 (via Twitter, @rolandgarros)

Molti sono stati i palleggi estenuanti, ma la maggior parte ha premiato il tennista azzurro. Dopo 30 minuti, Marco aveva già intascato il primo set e dopo poco più di un’ora il vantaggio era già di due set. Il livello del match è stato buono da parte di entrambi, elemento che non fa che rimpinguare i meriti di Cecchinato dopo l’ottimo esordio contro de Minaur. Tornato a vincere due match di fila in uno Slam dopo la campagna parigina del 2018, Marco attende adesso Sascha Zverev – con la speranza di trovare un avversario prosciugato dallo sforzo dopo la faticosa vittoria in cinque set su Herbert.

Ha collaborato Lorenzo Colle

Il tabellone maschile del Roland Garros con tutti i risultati aggiornati

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement