Caujolle, direttore di Marsiglia: "L'edizione migliore per qualità. Sinner è impressionante"

Flash

Caujolle, direttore di Marsiglia: “L’edizione migliore per qualità. Sinner è impressionante”

MARSIGLIA – Nella consueta conferenza stampa post-torneo, Jean-François Caujolle si è detto soddisfatto della qualità del tennis di quest’anno: “Con Tsitsipas e Aliassime, la finale migliore. Impressionato da Sinner, farà parte della rosa dei giovani più forti”

Pubblicato

il

da Marsiglia, la nostra inviata

Il direttore dell’Open13, Jean-François Caujolle, ha tenuto la consueta conferenza stampa di fine torneo per tessere il bilancio dell’evento. Inizialmente accompagnato dal Presidente della Federazione francese Bernard Giudicelli affinché questi approfondisse la situazione dell’evoluzione delle competizioni del tennis amatoriale in Francia, l’ex tennista francese – classe 1953 ed ex n. 71 del mondo – ha sottolineato, tra le altre cose, la grande qualità del tabellone di quest’anno e del livello di gioco. Inoltre ha evocato la necessità, in futuro, di considerare un rinnovo delle strutture che accolgono l’evento.

Ci sono due tematiche inerenti all’edizione 2020 sulle quali vorrei soffermarmi e che mi stanno particolarmente a cuore” precisa Caujolle, “la forza del torneo e l’evoluzione del tabellone. Quella di quest’anno è certamente la migliore edizione in termini di qualità dei match, soprattutto grazie a questa nuova generazione presente in tabellone e che è andata avanti nel torneo. Si tratta di giocatori che si elevano ad un livello che speravamo e poi sono ragazzi che non giocano soltanto molto bene ma danno un riscontro sotto il profilo umano, anche a noi organizzatori. Guardando indietro le edizioni del torneo, 20 anni fa, 10 anni, o 5 anni fa, oggi il livello è aumentato in maniera impressionante. Oggi la qualità del gioco è elevatissima“.

 

Un commento sui due finalisti? “Sono due giocatori che speravamo avere in finale, è una finale ideale. Tsitsipas è sempre al 100% nel senso che dà sempre tutto, tutte le volte. Félix è uguale, arriva e gioca al 100%, e, per la giovane età, è un giocatore di una maturità incredibile. Tsitsipas è forse più incisivo nel gioco, Félix lo è ancora un po’ meno ma ha una forza impressionante, è solido, è un bulldozer; e anche se i suoi colpi non sono potentissimi, ha una forza mentale e una determinazione incredibili, è programmato per diventare, teoricamente, n. 1 del mondo. In generale, non guardo molto le partite durante il torneo, resto spesso nel mio ufficio, perché non sempre assistiamo ad una qualità eccelsa degli incontri; ma quest’anno è stato diverso, abbiamo avuto davvero incontri di gran bel tennis. Abbiamo registrato inoltre un aumento di pubblico“.

Saranno necessari dei cambiamenti in futuro? “Le infrastrutture ormai sono un po’ superate, ci vorrebbero strutture più adatte alla metropoli di Marsiglia. Non sto parlando assolutamente di cambiamento di città  ma di strutture. Siamo tra i primi 2-3 ATP ‘250’ per quanto riguarda il tabellone, ma siamo un po’ stretti, ci vorrebbero impianti più funzionali e più adatti alla nostra epoca. Per ritornare alla competizione, quest’anno abbiamo investito innanzitutto sui giocatori. Per me è importante il piacere che la qualità del tennis può dare al pubblico, con un gioco e giocatori di qualità e il torneo ha un’economia sufficientemente stabile per avere giocatori come Tsitsipas, Medvedev, ecc.“.

E poi un commento su Sinner: “Sinner è uno di quei giocatori che ha contribuito a elevare la qualità e il livello del gioco di quest’anno. Sono davvero impressionato da questo giovane tennista, secondo me farà sempre più parte di questa bella generazione, insieme a Tsitsipas, Medvedev, Thiem, Zverev.“.

Continua a leggere
Commenti

Flash

Madrid e Roma, il programma di domenica 9 maggio. Caruso alle 14, Berrettini alle 18:30

Attesa per Berrettini, in campo contro Zverev nel tardo pomeriggio. Cecchinato, Brancaccio ed Errani si giocano un posto in main draw a Roma. Caruso sfida Goffin per andare al secondo turno

Pubblicato

il

Salvatore Caruso - ATP Montecarlo 2021 (ph. Agence Carte Blanche / Réalis)

Domenica double face per gli appassionati di tennis, che dovranno dividersi tra Caja Magica di Madrid e Foro Italico.

Il programma di Madrid è piuttosto semplice. Alle 15:30 si disputerà la finale di doppio maschile tra Granollers/Zeballos (che in semifinale hanno sconfitto Zverev e Puetz) e Mektic/Pavic, rispettivamente terzi e secondi favoriti del seeding, mentre alle 18:30 scenderanno in campo Matteo Berrettini e Alexander Zverev per contendersi il trofeo di singolare maschile. Diretta sui canali di SKY o in streaming su Tennis TV, per chi dovesse essere abbonato alla piattaforma.

Al Foro Italico si comincia con quattro incontri di tabellone principale maschile (in campo Caruso) e i turni finali di qualificazione maschile e femminile, che vedranno impegnati Cecchinato, Raul Brancaccio ed Errani. Di seguito il programma completo composto da 18 incontri:

 

Campo Centrale – Inizio ore 11

Filip Krajinovic (SRB) vs Felix Auger-Aliassime (CAN)
Laslo Djere (SRB) vs Pablo Carreno Busta (ESP)
[WC] Salvatore Caruso (ITA) vs [12] David Goffin (BEL)

Stadio Pietrangeli – Inizio ore 11

Sara Errani (ITA) vs Polona Hercog (SLO)
non prima delle 13
Cameron Norrie (GBR) vs Marco Cecchinato (ITA)
Aljaz Bedene (SLO) vs Hugo Dellien (BOL)

Grand Stand Arena – Inizio ore 11

Roberto Carballes Baena (ESP) vs Raul Brancaccio (ITA)
Frances Tiafoe (USA) vs Federico Delbonis (ARG)

Court 1 – Inizio ore 11

Tommy Paul (USA) vs Thiago Monteiro (BRA)
Alejandro Davidovich Fokina (ESP) vs Corentin Moutet (FRA)
Yoshihito Nishioka (JPN) vs Kamil Majchrzak (POL)

Court 2 – Inizio ore 11

Bernarda Pera (USA) vs Anastasia Potapova (RUS)
Kristina Mladenovic (FRA) vs Vera Zvonareva (RUS)
Sloane Stephens (USA) vs Tamara Zidansek (SLO)

Court 3 – Inizio ore 11

Nao Hibino (JPN) vs Marta Kostyuk (UKR)
Patricia Maria Tig (ROU) vs Christina McHale (USA)

Court 4 – Inizio ore 12
Alizé Cornet (FRA) vs Andrea Petkovic (GER)
Laura Siegemund (GER) vs Ajla Tomljanovic (AUS)

Continua a leggere

Flash

Madrid, le quote della finale: Berrettini sfavorito, l’impresa con Zverev vale 2,60

Favorito a 1,50 Zverev, reduce dai successi su Nadal e Thiem. Ma l’italiano ha impressionato contro Ruud e lo ha già battuto sul rosso

Pubblicato

il

Berrettini batte Zverev agli Internazionali d'Italia 2019: speriamo sia di buon auspicio

Per la seconda volta in questo 2021, dopo Jannik Sinner a Miami, avremo un italiano in finale in un Masters 1000, risultato raggiunto per la prima volta in carriera da Matteo Berrettini al Mutua Madrid Open.

Dall’altro lato della rete ci sarà Alexander Zverev, che di finali a questo livello ne ha già giocate sette, portandone a casa tre, di cui una proprio a Madrid nel 2018 (le altre a Roma e Montreal l’anno prima). Il tedesco però è in striscia negativa, avendo perso le ultime tre giocate a Roma ’18, Shanghai ’19, Parigi-Bercy ’20.

COME CI ARRIVANO Il Berrettini visto nella semifinale con Casper Ruud è stato ai limiti della perfezione e ha lasciato le briciole all’avversario sui propri turni di servizio, approfittando in maniera chirurgica delle opportunità di break; continuità, lucidità e fiducia mixate a una condizione fisica che sembra tornata al top (da Belgrado sono otto le vittorie consecutive) e sorregge al meglio la solita potenza devastante. Matteo sta ricordando a tutti, italiani e non, come era arrivato a essere un top 10 e soprattutto che, al momento, è lui il numero uno azzurro. Per lui sarà la sesta finale in carriera (la seconda consecutiva) quinta sulla terra, con un bilancio di una sola sconfitta patita nel 2019 a Monaco contro Cristian Garin, su cui si è preso una bella rivincita nel quarto madrileno, portato a casa infilando undici game consecutivi da metà secondo set.

 

Non sarà certo una finale facile, anche perchè Zverev ci arriva senza aver perso un set, avendo battuto, nell’ordine, Kei Nishikori, Daniel Evans, Rafa Nadal e Dominic Thiem. Anche al netto dei possibili dubbi sullo stato di forma di Nadal e Thiem, resta un ruolino di marcia non indifferente quello del tedesco, che non era apparso altrettanto solido nelle precedenti uscite sul rosso, dove aveva collezionato due brutte sconfitte da David Goffin e Ilya Ivashka, rispettivamente a Montecarlo e Monaco.

QUOTE E PRECEDENTI – Precedenti a favore di Sascha, in vantaggio per 2-1, ma il bilancio è in parità nei due confronti sulla terra battuta, giocati entrambi a Roma, tra cui un incoraggiante doppio 7-5 a favore di Matteo sempre nel 2019. Per i quotisti parte avanti Zverev (1,50), mentre un exploit di Berrettini pagherebbe 2,60. Il risultato favorito è un 2-0 per il tedesco a 2,20, pagherebbe addirittura 5,50 lo stesso risultato a favore del romano. Vale inoltre 2 la possibilità che ci sia almeno un tie-break nel match.

Il servizio, ovviamente, caratterizzerà la partita; Berrettini e Zverev hanno beneficiato nel corso della settimana dei campi madrileni in altura (oltre 600 metri) che rendono la terra più veloce. Sarà probabilmente un match più aperto di quello che dicono le quote, deciso da pochi punti, soprattutto se Matteo continuerà con le percentuali straordinarie di prime di servizio e di punti realizzati con la prima (142/169 nel torneo, uno straordinario 84%). Sarà da valutare la continuità a livello mentale di Zverev, finora pressoché perfetto durante tutto il torneo, ma che storicamente il suo tallone d’Achille. Magari stuzzicata dalle variazioni con le palle corte e col rovescio in back, che Berrettini sa giocare molto bene.

ROMANel frattempo prendono il via a Roma gli Internazionali d’Italia, con quattro incontri di primo turno del tabellone maschile oltre alle finali del torneo di qualificazione. Subito in campo Salvatore Caruso, sfavorito a quota 3 contro David Goffin e alla ricerca di una svolta in questo 2021 abbastanza negativo. Equilibrio fra Felix Auger-Aliassime (1,72) e Filip Krajinovic, nella rivincita del primo turno dello scorso anno, in cui si impose il serbo in due set. Stessa quota per Richard Gasquet, leggermente avanti sul gigante Reilly Opelka ma dato in condizioni fisiche non ottimali, mentre è nettamente favorito Pablo Carreno Busta (1,40) su Laslo Djere, che ha ottenuto solo sconfitte dopo la finale di Cagliari persa contro Lorenzo Sonego.

***Le quote sono aggiornate alle 23 di sabato 8 maggio e sono soggette a variazione

Continua a leggere

Flash

Qualificazioni Roma: passano Cecchinato (in rimonta), Raul Brancaccio ed Errani

Il tennista siciliano supera Gerasimov e sfiderà Norrie per un posto in tabellone, Brancaccio vince il derby italiano con Gaio

Pubblicato

il

Risultati misti per la pattuglia azzurra impegnata nelle qualificazioni degli Internazionali d’Italia. Passano solo Raul Brancaccio, impegnato nel derby con Federico Gaio, e Marco Cecchinato, uscito vincitore dalla sfida contro Gerasimov. La partita di Brancaccio è stata molto equilibrata. Entrambi hanno avuto grosse difficoltà nel tenere la battuta durante tutta la partita, ma Gaio si è dimostrato più solido nel primo set e con tre break si è portato avanti nel conto dei set.

Brancaccio non si perde d’animo e già in avvio del secondo set sembra essere molto più presente in campo. Due break nei primi sette game facilitano la pratica e nonostante un contro-break subito e una palla break da salvare, il tennista di Torre del Greco riesce a chiudere il set. Spartito identico nel terzo set, in cui Brancaccio parte di nuovo con due break rapidi, ma chiudendo con molta più facilità set e partita. Al turno decisivo troverà Carballes Baena, giustiziere di un Sandgren sempre poco avvezzo alla terra battuta.

Non è stata facile nemmeno per Marco Cecchinato, che nel primo set ha tante occasioni e gioca anche meglio del suo avversario, ma come il tennis spesso insegna può non essere sufficiente. Gerasimov si aggrappa al servizio e strappa il primo set al tie-break. Molti meno dubbi per Cecchinato nel secondo set, in cui prende subito il comando delle operazioni per un rapido 6-2. Molto più complicato il terzo, in cui Cecchinato è di nuovo il primo a breakkare ma subisce il ritorno del bielorusso.

 

Marco mantiene la calma e con due break consecutivi si regala il turno finale delle qualificazioni di Roma. L’avversario sarà Cameron Norrie, fresco finalista di Estoril e vincitore sull’esperto Pablo Cuevas, apparso lontano dalla forma dei tempi migliori. Sfortunato invece Flavio Cobolli, che si è dovuto ritirare sul 6-2 2-0 a favore di Davidovich Fokina. Lo spagnolo sfiderà il mercuriale tennista francese Corentin Moutet che ha superato il nostro Andrea Pellegrino con il punteggio di 7-6(5) 6-2.

Più di qualche rimpianto per Gian Marco Moroni, impegnato nell’ultima partita di giornata contro Aljaz Bedene. Il tennista romano, che ha usufruito di una wild card, sfiora la rimonta contro lo sloveno, che si era imposto d’autorità nel primo set. Una palla break nel terzo game del secondo set suona la sveglia a Moroni, che alza il livello e trova il break decisivo nel sesto game, rimettendo tutto in equilibrio. L’italiano è il primo a cedere il servizio nel terzo set, ma è bravo a reagire e a contro-breakkare Bedene nel quinto game. Il nuovo equilibrio per Moroni si spezza purtroppo al momento di servire per restare nel match, Bedene approfitta del passaggio a vuoto e trova break e partita. Il tennista sloveno troverà Hugo Dellién, che ha sorprendentemente superato lo spagnolo Jaume Munar in due set.

Il tabellone completo con i risultati

DONNE – Bilancio sfavorevole anche per le donne, poiché delle cinque ragazze impegnate accede al turno decisivo soltanto Sara Errani, brava a regolare per 6-4 6-3 Heather Watson, alla quinta sconfitta consecutiva (la quarta al primo turno, quest’anno ha vinto due soli match). Eliminate senza appello Bianca Turati, Lucia Bronzetti e Nuria Brancaccio (sorella di Raul), rispettivamente da Zidansek, Hercog e Kostyuk. Fa più male invece la sconfitta di Giulia Gatto-Monticone, sconfitta in tre ore e mezza da Alizé Cornet; la torinese ha mancato due set point nel tie-break del primo set, poi perso, e si è arresa per 6-4 al terzo. Al turno decisivo Sara Errani sfiderà Polona Hercog.

Il tabellone completo con i risultati

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement