Un dizionario su Roger Federer sta per vedere la luce e illuminarci sul fenomeno di Basilea

Flash

Un dizionario su Roger Federer sta per vedere la luce e illuminarci sul fenomeno di Basilea

“Federer Files: gli anni di Roger – Dizionario tematico di una leggenda” di Cristian Sonzogni e Gabriele Riva

Pubblicato

il

Roger Federer - Australian Open 2020 (via Twitter, @AustralianOpen)

Scrivere su Roger Federer è da tempo diventato un vero e proprio sottogenere letterario il cui filone sta per arricchirsi di un nuovo capitolo. È infatti in uscita Federer Files: gli anni di Roger – Dizionario tematico di una leggenda, scritto da Cristian Sonzogni e Gabriele Riva, con prefazione di Claudio Mezzadri, ed edito da GAME Comunicazione & Media. Gli autori non narrano solo le imprese (e le delusioni) sui palcoscenici più prestigiosi, ma ci svelano Roger fin dal primissimo incontro nel circuito pro, nel 1996 al torneo satellite di Noes, a tre ore di macchina da Basilea, o di quando era chiamato The Grand Slam Loser. Tutti i match in ordine cronologico di colui che ha tolto lo scettro di Wimbledon dalle mani di Sampras e, quasi vent’anni dopo, resiste all’assalto dei Next Gen.

“Un libro che racconta la Leggenda del tennis attraverso l’analisi delle sue imprese” dice Sonzogni, che scrive anche sulla ‘Gazzetta dello Sport’ e ‘SuperTennis’ proprio come il co-autore dell’opera. “Un vero e proprio dizionario tematico che porta il lettore nell’universo di chi, secondo numeri e appassionati, è diventato il miglior tennista della storia”. Riva spiega invece che “mettendo in fila e razionalizzando quanto di incredibile lo svizzero è riuscito a fare, si percepisce la straordinarietà dell’Era che abbiamo vissuto e che in parte stiamo ancora vivendo”.

La storia di Federer prende forma anche in virtù dei confronti con i suoi avversari – non solo Rafa Nadal e Novak Djokovic, ma Andre Agassi, un tedesco di nome Gabriel Czoba mai entrato nei primi 1000 del ranking, gli italiani. E, naturalmente, ci sono Mirka, i figli e tutti i coach fino a Ivan Ljubicic.

Il libro, in uscita il 6 luglio, esattamente diciassette anni dopo il primo titolo a Wimbledon, è già acquistabile in prenotazione su Amazon.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza5 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash6 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria1 settimana fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash3 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza2 mesi fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP2 mesi fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement