Nadal fa tredici al Roland Garros, Djokovic non può nulla: 20 Slam per Rafa, eguagliato Federer

Focus

Nadal fa tredici al Roland Garros, Djokovic non può nulla: 20 Slam per Rafa, eguagliato Federer

In una finale combattuta solo nel terzo set, Rafael Nadal sconfigge Novak Djokovic e conquista il suo ventesimo titolo del Grande Slam eguagliando Roger Federer

Pubblicato

il

Rafael Nadal al Roland Garros 2020 (foto Twitter @rolandgarros)
 

[2] R. Nadal b. [1] N. Djokovic 6-0 6-2 7-5

Lo avevano detto i bookmakers, e lo avevano detto anche Ubaldo Scanagatta e Steve Flink: la sensazione era che avrebbe vinto Djokovic, e quindi era molto probabile che avrebbe trionfato Nadal.

Così è stato, in una partita che per due set ha mandato in scena uno degli spettacoli più a senso unico delle finali Slam con Djokovic incapace di contenere i suoi errori non forzati da fondocampo e totalmente in balia di un Nadal che una volta scaldatosi alla temperatura mite del Philippe Chatrier indoor per l’occasione ha iniziato a macinare il suo solito gioco fatto di ferrea regolarità volta a strangolare l’avversario. Nel terzo set c’è stata un po’ più di bagarre, anche perché lo spagnolo non ha colto alcune chance per mettere la parola fine al match. Ci ha pensato Djokovic, in una delle sue peggiore giornate e alla sua prima sconfitta stagionale (se si esclude la squalifica allo US Open contro Carreno Busta), a chiudere il match concedendo il break decisivo sul 5-5 nel terzo set con un doppio fallo che ha messo l’ultimo chiodo nella bara della sua partita.

Rafael Nadal vince il Roland Garros 2020 (foto Twitter @rolandgarros)

IL MATCH

Un breve scroscio arrivato proprio nel momento meno propizio dopo una bella mattinata soleggiata costringe gli organizzatori a chiudere il tetto proprio appena prima dell’ingresso in campo dei giocatori. Davvero una disdetta perché già nel momento in cui Djokovic serve il primo punto del match si vede solo cielo blu attraverso le aperture del tetto. In ogni modo l’inizio è molto cauto da parte di entrambi, Djokovic prova a calare la carta della palla corta piuttosto presto, ma con Nadal deve essere seguita da altri colpi ugualmente difficili come lob o discese a rete in controtempo. Il serbo cede la battuta in apertura da 40-15 (aveva vinto il sorteggio e scelto di servire), consegna il 2-0 a Nadal con altri due gratuiti sulla parità e poi s’affossa ancora di più sul 3-0 pesante facendosi attirare dal fascino della palla corta e condendola con un doppio fallo.

Il campo è lentissimo, e sommando questo al fatto che i due protagonisti sono straordinari difensori e si conoscono a memoria, è quasi impossibile fare colpi vincenti da fondocampo. Nadal consolida il doppio break con un game da 12 punti nel quale annulla tre palle break, e poi addirittura sale 5-0 dopo aver rimontato un game nel quale Djokovic al servizio conduceva 40-0. Rafa insiste moltissimo sul rovescio di Nole, che quando prova a spingere sull’incrociato va spesso fuori misura.

Novak Djokovic al Roland Garros 2020 (foto Twitter @rolandgarros)

Mentre inizia a diluviare sul Bois de Boulogne, continua a diluviare anche su Djokovic che in 45 minuti incassa un 6-0. È solo il secondo “bagel” registrato nei confronti tra questi due protagonisti, con l’ultimo che si è verificato nella finale di Roma 2019 sempre ai danni di Djokovic.

Il serbo tiene il suo primo turno di battuta del match che quasi l’orologio segna un’ora di gioco, e lo fa annullando ben tre palle break. Ma è un fuoco di paglia: il suo rovescio incrociato continua a latitare, e anche il diritto va a singhiozzo. Nadal mette a segno cinque giochi consecutivi confezionando un 6-0 5-1 totalmente impronosticabile alla vigilia e senza appello per il n.1 del mondo. Nadal, dal canto suo, dopo essersi calato nell’ambiente del match ha sbagliato pochissimo mettendo in luce tutte le lacune del suo avversario.

Le palle corte di rovescio sono l’unico colpo di Djokovic che gli regala qualche punto, ma si tratta di un colpo rischioso, con una elevata percentuale di rischio, e così Nole finisce per cedere anche il secondo set: 6-2 in 49 minuti.

Mentre Nadal si prende una pausa fisiologica e corre al bagno, il sole ritorna a splendere fuori dal Philippe Chatrier e un po’ anche dentro, soprattutto per Djokovic. Il suo rovescio incrociato comincia a fare segni di risveglio e anche alla battuta riesce a tenere il game senza fare troppa fatica. Nadal ha una chance del break sull’1-1, ma per la prima volta nel match cincischia e non riesce a cogliere il vantaggio. Sul 2-2 Djokovic butta via un game orribile, con tre errori gratuiti che gli costano un break con la potenzialità di essere decisivo, ma subito dopo ancora una volta Nadal non consolida il vantaggio, restituisce i tre gratuiti al suo avversario e concede il controbreak per il 3-3. Sul 4-4 Nadal ha la chance per andare a servire per il match sul 5-4, ma Djokovic la annulla con una seconda profondissima servita a 186 chilometri orari seguita da un rovescio incrociato vincente.

Due game più tardi, tuttavia, il break arriva, con Djokovic che dal 30-15 commette due errori gratuiti da fondocampo e un doppio fallo proprio sul 30-40, con Nadal che ferma il punto per far verificare il segno della seconda appena larga.

Rafael Nadal trionfa al Roland Garros 2020 (foto Twitter @rolandgarros)

Con i fotografi appollaiati nel secondo anello del Philippe Chatrier come colombi sui fili del telefono a immortalare l’evento storico in procinto di accadere, Rafael Nadal tiene l’ultimo servizio a zero chiudendo con un ace e materializzando il tredicesimo titolo del Roland Garros.

RAFA FA VENTI

Con questa tredicesima vittoria a Parigi Nadal conquista il suo ventesimo titolo del Grande Slam, eguagliando quindi Roger Federer in questa speciale classifica e lasciando Novak Djokovic distanziato di tre lunghezze a quota 17. Questa è inoltre la quarta volta che Nadal vince il Roland Garros senza perdere un set: c’era già riuscito nel 2008, 2010 e nel 2017, e in altre due occasioni (2007 e 2012) aveva perso un solo set in finale.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement