CT Porto San Giorgio, da Quinzi e Cocciaretto al futuro: tennis d'eccellenza nelle Marche

Flash

CT Porto San Giorgio, da Quinzi e Cocciaretto al futuro: tennis d’eccellenza nelle Marche

Per il dodicesimo anno consecutivo il circolo è stato certificato dalla FIT come il migliore della regione Marche e tra i primi trenta in Italia

Pubblicato

il

Elisabetta Cocciaretto al Palermo Ladies Open 2020 (foto Twitter @LadiesOpenPA)
 

Il pedigree è sempre stato di quelli importanti, ma il circolo tennis di Porto San Giorgio non smette di raccogliere soddisfazioni. Quelle tecniche, naturali per un’organizzazione che in passato ha fatto da chioccia a tennisti quali Gianluigi Quinzi e Stefano Travaglia e nel presente a prospetti molto interessanti come Andrea Meduri, ma anche quelle accademiche: per il dodicesimo anno consecutivo, infatti, il circolo costiero delle provincia di Fermo è stato certificato dalla FIT come il migliore nelle Marche e tra i primi trenta in Italia.

La scuola è coordinata da Antonio di Paolo – storico maestro, tra gli altri, proprio di Quinzi e di Elisabetta Cocciaretto – per quanto riguarda il settore under 10, e dagli istruttori di secondo livello Elisa Tassotti, Roberto Vecchi e Desiree Alesiani, tutti provenienti dal “vivaio” del circolo sangiorgese. Il team è completato dal fondamentale e inesausto contributo dei due preparatori atletici Carlo Bilardo – già al fianco di diversi top 50 ATP – e Guglielmo Colucci, oltreché dallo sparring Enrico Piergallini. Un nucleo di lavoro collaudato che ha garantito anche quest’anno al circolo un posto di rilievo tra le migliori scuole tennis a livello europeo.

Tra le molte attività sul tavolo occhio al periodo delle festività natalizie, quando prenderà il via il classico torneo Sorbatti, Open maschile e femminile che ormai da quattro anni richiama a Porto San Giorgio le migliori racchette italiane con più di duecento partecipanti.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Editoriali del Direttore4 settimane fa

Australian Open: Sabalenka regina quasi scontata. Bolelli Vavassori in vista Slam. E diritti tv: Sky, Supertennis, FITP: la negoziazione langue

ATP4 settimane fa

La storia del tennis italiano chiama a sé Sinner, da De Stefani a Berrettini passando per le vittorie di Pietrangeli, Panatta, Schiavone e Pennetta

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Jannik Sinner è molto più calmo di tutti quelli che oggi lo osannano. Un anno fa era il tennista dei… senza

Novak Djokovic - Australian Open 2024 (X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Djokovic: “Sono scioccato, uno dei miei peggiori match di sempre”

Editoriali del Direttore3 settimane fa

Jannik Sinner non è un patriota per cui tifare perché non paga le tasse in Italia? Non sono d’accordo con Aldo Cazzullo e Massimo Gramellini

ATP3 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Australian Open, Scanagatta: “Ora per tutti Sinner è diventato il favorito. Per lui meglio Medvedev piuttosto che Zverev. E’ stato 7 ore in campo meno del russo battuto a Pechino, Vienna e Torino” [VIDEO]

Jannik Sinner - Australian Open 2024 (foto X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open: estasi Sinner! Djokovic si arrende in quattro set, è la prima finale Slam [VIDEO]

Australian Open4 settimane fa

Australian Open: Cahill e Vagnozzi, i “tagliatori” del diamante Sinner

Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Vagnozzi prima della semifinale: “Le vittorie degli ultimi sei mesi hanno reso Jannik più forte e consapevole”

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement