Australian Open: Hsieh elimina Andreescu in due set

Australian Open

Australian Open: Hsieh elimina Andreescu in due set

La canadese raccoglie appena cinque giochi: “Non avevo aspettative per questo torneo”

Pubblicato

il

Su-Wei Hsieh all'Australian Open 2021 (foto Twitter @AustralianOpen)

Sorpresa a Melbourne, ma solo fino a un certo punto: Hsieh Su-wei ha infatti eliminato la tds N.8 Bianca Andreescu per 6-3 6-2 in 83 minuti, pareggiando i confronti diretti sull’1-1. Altro scalpo importante per la taiwanese, che negli ultimi anni ha battuto, fra le altre, Halep a Wimbledon 2018 e Osaka a Miami 2019.

La canadese era alla seconda partita dopo più di un anno di stop e dopo non essersi potuta allenare per due settimane a causa della positività al Covid del suo coach Sylvain Bruneau, e in campo il ritardo di condizione si è palesato chiaramente, soprattutto contro un’avversaria che, nonostante i 35 anni e un servizio leggero, rimane mefistofelica con i suoi tagli bimani da entrambi i lati. Attuale N.1 di doppio (è 71 in singolare), la taiwanese è passata subito avanti, salendo a palla break con una risposta vincente e chiudendo con un dritto inside-in. In una giornata più calda delle precedenti, Andreescu ha fatto grande fatica, concedendo il secondo break con un doppio fallo, stentando su ogni seconda (due su nove nel primo parziale). “Sa cambiare le traiettorie con ogni colpo, e anche se non ha un servizio potente lo sa piazzare molto bene“, ha detto Andreescu dopo il match.

Hsieh è sempre stata pronta a smistare in uscita dal servizio, mandandola fuori giri negli scambi più lunghi (17-11 per la formosana sopra i cinque colpi nel primo). A un certo punto le rotazioni in top dei suoi colpi erano di 1183 al minuto (meno di 20 al secondo), praticamente piatti, costringendo Bianca a piegarsi ben al di sotto dell’anca per colpire, cosa che ha fatto lievitare il conto dei suoi non forzati. La campionessa dello US Open 2020 ha avuto un piccolo colpo di coda a fine parziale, salvando due set point in risposta, ma ha ceduto nuovamente la battuta per il 6-3.

Il secondo set ha raccontato la stessa storia: una grande difesa di Hsieh e un doppio fallo dell’avversaria hanno contribuito allo 0-40 nel secondo gioco – il break è arrivato alla seconda opportunità con un dritto in rete. Andreescu ha recuperato il break sul 2-3 con due risposte vincenti di dritto, ma i colpi bassissimi della taiwanese hanno continuato a farla sbagliare – un dritto appena lungo ha dato una palla break a Hsieh, che ha riallungato con una risposta vincente. La canadese ha avuto due chance non consecutive per rientrare, sfondando con maggiore continuità, ma l’avversaria ha sempre rintuzzato sapientemente, muovendola e forzandola a giocare un colpo in più in posizioni scomode. Un dritto vincente ha dato due match point a Hsieh sul 5-2, ma Andreescu si è salvata con il servizio e con la pressione. Un rovescio stoppato dal nastro ha dato la terza opportunità alla taiwanese, e un doppio fallo le ha consegnato la vittoria.

Amo giocare contro le migliori”, ha detto Hsieh ricordando il suo buon record con le Top 10 (questa è l’ottava dal 2017, la quarta su sette negli Slam). La taiwanese ha dimostrato anche un grande sense of humour quando l’intervistatore le ha chiesto come riesca a rimanere ad alti livelli alla sua età, ribattendo che “in Asia non si ricorda l’età delle donne in pubblico!

Andreescu invece ha parlato in conferenza stampa, dicendosi delusa della sua prestazione: “Ho guardato il mio coach e ho detto, ‘sono delusa che questo fosse il mio livello di oggi, perché ho dato tutto’. Lei comunque ha giocato molto bene“. Nel complesso, però, la canadese si dice soddisfatta: “Sono felice di essere tornata in campo, e non ho la minima preoccupazione sulle mie condizioni fisiche, devo solo continuare con il lavoro che sto facendo“. Secondo quanto riporta Stephanie Myles su Twitter, Andreescu rimarrà a Melbourne e giocherà il 250 in programma la prossima settimana.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza1 settimana fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash1 settimana fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria1 settimana fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash3 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP2 mesi fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza2 mesi fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP2 mesi fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement