Anche la Coppa Davis verso Torino. Binaghi: "L'Italia punta a vincere. Alle Finals ci sarà il pubblico"

Flash

Anche la Coppa Davis verso Torino. Binaghi: “L’Italia punta a vincere. Alle Finals ci sarà il pubblico”

Il presidente FIT anticipa a “La Politica nel Pallone”: “Stiamo facendo di tutto per avere le finali di Davis”. A breve l’annuncio. Escluse le porte chiuse per le ATP Finals (e forse anche a Roma)

Pubblicato

il

È quasi sicuro di avercela fatta Angelo Binaghi. A novembre Torino potrà dire di essere Capitale del tennis mondiale, perché dopo le ATP Finals (14-21 novembre) con tutta probabilità anche i match delle prossime Davis Cup Finals si disputeranno sotto la Mole. Manca solo l’ufficialità, attesa nelle prossime ore. Quest’anno la manifestazione durerà 11 giorni e si giocherà in tre città (si è parlato di Madrid, Vienna e Torino). Il presidente della FIT si è espresso con fiducia nella trasmissione radiofonica “La Politica nel Pallone”: “Abbiamo partecipato a una gara con altre nazioni. Stiamo facendo di tutto per poter giocare i gironi e i quarti di Coppa Davis in casa. Non lo stiamo facendo solo per portare il grande tennis a Torino, perché ci sarà già la settimana precedente. Vogliamo dare un vantaggio alla nostra nazionale, che non si pone limiti e punta a vincere“.

Il vantaggio di cui Binaghi parla deriverebbe dalla spinta del pubblico italiano, poiché giocare in Italia ma con gli spalti vuoti potrebbe non incidere più di tanto sulla prestazione dei nostri. In questo senso andrà tenuta sott’occhio la situazione epidemica, che in Italia sembra ancora in una fase critica, ma comunque gestibile. La campagna vaccinale per novembre si spera che abbia permesso di immunizzare gran parte della popolazione e permettere (tra le altre cose) una riapertura al pubblico degli impianti sportivi.

Il presidente della Federazione è sicuro che questo accadrà nel caso delle ATP Finals: “Per le Finals escludo totalmente che si possano disputare a porte chiuse. Stiamo valutando una serie di soluzioni modulari che prevedano il pubblico in varie percentuali in base alle situazioni. Non possiamo annunciare la percentuali oggi, ma la campagna di vaccinazione sta procedendo e leggo che entro fine estate dovremmo aver immunizzato chiunque lo voglia. Dunque escludo che a novembre non potremo avere spettatori. Questo vale per tutte le manifestazioni sportive”.

Per gli Internazionali di Roma invece “è ancora troppo presto. Dobbiamo aspettare la settimana dopo Pasqua per avere qualche notizia più concreta. La situazione è complessa perché il tempo stringe. L’anno scorso abbiamo messo 1000 spettatori sul Centrale anche senza tampone e credo si possa fare anche ora, distanziati a 4-5 metri l’uno dall’altro. Non so se ci riusciremo per gli Internazionali, ma in tutte le grandi competizioni del mondo si procederà con sistemi differenti, preferendo il pubblico immune per vaccinazione o per aver già avuto il Covid”.

La nazionale azzurra si presenta quindi alla Davis 2021 per provare a vincere la coppa. E lo farà con un nuovo capitano, Filippo Volandri. Si partirà nel girone con USA e Colombia. Questo il pensiero di Binaghi: “Come tutte le cose, c’è un inizio e una fine. Come c’è stato un cambio generazionale tra gli atleti, c’è stato anche per le figure apicali della FIT. Penso che fosse il momento giusto per cambiare guida tecnica. I giovani emersi negli ultimi anni ad alto livello sono frutto di un settore tecnico ben condotto da Volandri. Musetti e Sinner mi ricordano McEnroe e Borg o Panatta e Barazzutti. Danno a tutti gli appassionati la possibilità di scegliere in futuro il proprio beniamino. Non ci sono limiti ai risultati che in prospettiva potranno ottenere. Speriamo di vederli un giorno giocare una finale di un torneo importante, come Pennetta e Vinci allo US Open 2015“.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza4 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash4 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria7 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement