Quote giovedì 6 maggio: fiducia in Berrettini contro Delbonis

Senza categoria

Quote giovedì 6 maggio: fiducia in Berrettini contro Delbonis

Pericoli Evans e Garin per Zverev e Medvedev. Per i quotisti la finale femminile sarà la stessa di Stoccarda

Pubblicato

il

Matteo Berrettini - Madrid 2021 (photo Diego González)

Il programma del giovedì al Mutua Madrid Open 2021 prevede tutti gli ottavi di finale maschili e le due semifinali femminili. Matteo Berrettini mette nel mirino i quarti, affrontando da favorito (1,28) il mancino Federico Delbonis: nessun precedente fra i due, con il romano apparso molto sicuro contro Fabio Fognini, sulla scia del trofeo di Belgrado, mentre il qualificato argentino ha ottenuto due bei successi su Pablo Carreno Busta e Albert Ramos-Vinolas. In caso di vittoria incrocerebbe il vincitore della sfida fra la seconda testa di serie del torneo Daniil Medvedev (1,60) e Cristian Garin: altro match complicato per il russo, dopo il successo in rimonta su Alejandro Davidovich Fokina (durante il quale non ha nascosto il fastidio nei confronti della superficie), in quanto dall’altro lato troverà uno specialista come il ventiquattrenne cileno, che ha vinto tutti i cinque tornei in carriera sul rosso.

Non ci sarà la tanto attesa sfida fra Rafa Nadal, che si è sbarazzato del giovane connazionale Carlos Alcaraz, e Jannik Sinner, incappato quest’ultimo in una giornata no, nella quale, anche limitato dall’allergia al polline, ha buttato alle ortiche più volte il primo set, arrendendosi facilmente nel secondo contro Alexei Popyrin. Primo scontro fra i due, con l’exploit dell’australiano che pagherebbe 13 volte la posta. Dovrà stare attento Sasha Zverev, soddisfatto del suo match contro Kei Nishikori, a non cadere nella rete di Daniel Evans (quota 4), particolarmente a suo agio quest’anno sulla terra battuta, mentre è previsto spettacolo fra Aslan Karatsev (che ha sommerso di vincenti il povero Diego Schwartzman) e Alexander Bublik, con quest’ultimo sfavorito a 3,45 ma reduce dallo sgambetto a Denis Shapovalov.

Tre vittorie su tre per Dominic Thiem nei precedenti con Alex De Minaur (3,70), di cui l’ultima in tre set nei quarti dello scorso US Open, poi vinto dall’austriaco, mentre sarà il primo confronto diretto fra Casper Ruud, che si è agevolmente liberato del giapponese Yoshihito Nishioka, e Stefanos Tsitsipas (1,18), che ha fatto altrettanto con Benoit Paire. Infine Andrey Rublev, appaiato al greco con 27 vittorie stagionali, affronta da favorito a 1,23 un redivivo John Isner, sopravvissuto a un match point nel tie break finale contro Roberto Bautista Agut.

Le due semifinali femminili vedono due nette favorite, con Ashleigh Barty e Aryna Sabalenka quotate entrambe 1,22 per Bet365, rispettivamente contro Paula Badosa e Anastasia Pavlyuchenkova. In caso di pronostici rispettati, andrebbe in scena la rivincita della finale di Stoccarda di pochi giorni fa, conclusasi a favore di Barty in tre set.

Per la numero uno al mondo è arrivata l’ennesima bella vittoria, l’ottava consecutiva, su una Petra Kvitova che è riuscita solo nel secondo set a sprigionare la sua potenza, imbrigliata dalle variazioni dell’australiana, autrice di alcuni punti deliziosi e aiutata, come contro Iga Swiatek, dal servizio nei momenti difficili. Sarebbe la quarta finale stagionale per Barty (che ha vinto le altre tre), mentre sarebbe la prima in carriera per Paula Badosa (bene anche contro Belinda Bencic), che diventerebbe la prima finalista spagnola nella breve storia del torneo madrileno. A dare fiducia alla ventitreenne tennista di casa, fresca di best ranking al numero 42, oltre al bilancio 2021 sul rosso di 8 vittorie e una sola sconfitta, anche il precedente del quarto di finale di Charleston del mese scorso, in cui si è imposta in due set.

Viaggia come un treno Aryna Sabalenka, arrivata in semifinale, con la vittoria su Elise Mertens (ritiratasi a metà secondo set in una partita già compromessa), senza perdere set e avendo concesso la miseria di 13 game in 4 incontri. La bielorussa ha perso solo 2 volte negli ultimi 13 incontri, entrambe contro Barty (a Miami e Stoccarda), e con questo risultato sale al sesto posto mondiale, in una stagione che l’ha vista già trionfare ad Abu Dhabi. A sorpresa, in un incontro in cui non mancherà sicuramente la pesantezza di palla, dall’altro lato della rete ci sarà Anastasia Pavlyuchenkova, tornata in una semifinale a livello 1000 dopo più di dieci anni, con un filotto di vittorie su avversarie di tutto rispetto: una ex numero uno al mondo come Karolina Pliskova, due ex finaliste slam come Madison Keys e Jennifer Brady, e per ultima una tennista in ascesa come Karolina Muchova, regolata in due tie-break. Niente male, considerando che la russa arrivava a Madrid con un bilancio stagionale di 4 vittorie e 8 sconfitte. Vittoria di Pavlyuchenkova nell’unico confronto diretto, in tre set nel primo turno di Montreal 2019.

***Le quote sono aggiornate alle 23 di mercoledì 5 maggio e sono soggette a variazione

 

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

ATP Anversa: alle 16.30 Jannik Sinner sfida Arthur Rinderknech

Il teenager altoatesino prosegue nelle Fiandre la difficile caccia a uno degli ultimi due posti disponibili per le Finals di Torino

Pubblicato

il

Jannik Sinner- ATP Sofia 2021 (ph. Ivan Mrankov)

La corsa alle Finals torinesi si è fatta quantomeno complicata, ma Jannik Sinner conserva le possibilità di provarci. Fino all’ultimo quindici del torneo di Stoccolma occorrerà sbagliare pochissimo, e il primo ostacolo da saltare senza inciampi si paleserà nel pomeriggio odierno. Il kid di Sesto Pusteria alle 16.30 circa (in diretta su Sky e Supertennis) affronterà nei quarti di finale del torneo di Anversa il francese Arthur Rinderknech, avversario non banale, in buona forma e sicuramente cresciuto rispetto all’unico precedente, andato in scena lo scorso mese di maggio al torneo di Lione.

In quell’occasione il giocatore da Gassin, lucky loser, aveva inopinatamente sorpreso in rimonta un Sinner opaco e in grande difficoltà al servizio; servizio che invece aiutò e continua a fornire un grande contributo a Rinderknech, nel frattempo passato dalla centoventicinquesima alla sessantacinquesima posizione del ranking ATP. Battitore di quasi due metri dal dritto niente affatto disprezzabile, Arthur il provenzale in Belgio ha vinto due buone partite contro Federico Delbonis e Dusan Lajovic, per raggiungere quello che è addirittura il sesto quarto di finale di una stagione davvero notevole.

Contro Sinner, a Lione, Rinderknech ottenne la prima vittoria della carriera contro un top 50: da quel momento ne sono arrivate altre sei, con la perla del successo agli ottavi di finale di Gastaad contro Robert Bautista Agut, allora numero sedici del mondo. Un insieme di dati che restituisce l’immagine di un giocatore nel momento migliore della carriera. Ma le opzioni di Jannik non sono moltissime: urge una vittoria, per tenere acceso il lumicino della speranza.

 

Continua a leggere

Senza categoria

Indian Wells, il programma di domenica 17 ottobre: finale femminile alle 22, finale maschile alle 01

Ultima giornata del BNP Paribas Open. In campo le due finali di singolare

Pubblicato

il

Indian Wells Tennis Garden 2020 (foto Twitter @BNPPARIBASOPEN)

Dodicesima e ultima finale del BNP Paribas Open di Indian Wells. In programma le due finali di singolare.

Stadium 1 – a partire dalle 13 locali (le 22 in Italia)

[21] P. Badosa vs [27] V. Azarenka

 

Non prima delle ore 16 locali (le 01 in Italia)

[21] C. Norrie vs [29] N. Basilashvili

Continua a leggere

Senza categoria

Indian Wells, il programma di sabato 16 ottobre: semifinali maschili a partire dalle 22.30

Penultima giornata a Indian Wells, si assegnano i titoli di doppio a contorno delle semifinali maschili

Pubblicato

il

Indian Wells 2021 (via Twitter, @BNPPARIBASOPEN)

Undicesima e penultima giornata del BNP Paribas Open, come di consueto dedicata alle semifinali maschili e alle finali di doppio. Lo spostamento del torneo all’autunno e il cambio dell’emittente titolare dei diritti da ESPN a Tennis Channel ha portato a qualche cambiamento di orario. Probabilmente per minimizzare la concorrenza televisiva del football NCAA è stato deciso di posticipare l’inizio delle due semifinali del singolare maschile alle 13.30 locali, le 16.30 sulla costa est degli USA e le 22.30 in Italia.

Anche gli orari delle finali di domenica sono stati modificati, con ogni probabilità per non cozzare con la NFL. La finale femminile verrà disputata a partire dalle 13 locali (le 22 in Italia), e di seguito ci sarà la finale maschile che però non inizierà prima delle ore 16 (le 01 in Italia).

Questo l’orario completo per sabato:

 

Stadium 1 – a partire dalle 11 (le 20 in Italia)

Finale doppio femminile
V. Kudermetova/E. Rybakina vs [2] S.W. Hsieh/E. Mertens

Non prima delle 13.30 (le 22.30 in Italia)
Semifinali maschili
[23] G. Dimitrov vs [21] C. Norrie
[31] T. Fritz vs [29] N. Basilashvili

Non prima delle 17.30 (le 2.30 in Italia)

Finale doppio maschile
[7] J. Peers/F. Polasek vs A. Karatsev/A. Rublev

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement