Wimbledon, quote sabato 3 luglio: ancora fiducia in Berrettini e Sonego

Senza categoria

Wimbledon, quote sabato 3 luglio: ancora fiducia in Berrettini e Sonego

Medvedev all’esame Cilic, Kyrgios se la gioca con Auger-Aliassime. Muchova leggermente avanti su Pavlyuchenkova, Barty e Gauff avanzano ancora a braccetto?

Pubblicato

il

Matteo Berrettini - Wimbledon 2021 (credit AELTC/Jon Super)

Dopo un venerdì in cui l’unica vera sorpresa è stata l’eliminazione di Garbine Muguruza per mano di Ons Jabuer, nella giornata di sabato si completano i terzi turni a Wimbledon. Tocca a Matteo Berrettini, favoritissimo a 1,12 su Aljaz Bedene, sloveno ma con un passato da britannico (ha avuto dal 2015 al 2017 il passaporto inglese); i due si sono già incrociati sull’erba londinese, nel primo turno della scorsa edizione, con successo di Matteo in quattro set, mentre hanno ottenuto una vittoria a testa negli altri due precedenti, entrambi sulla terra di Budapest. Il romano sembra superiore all’avversario, che però si trova abbastanza a suo agio su questa superficie, come dimostrato dalle due agevoli vittorie ottenute finora. In caso di passaggio del turno, l’azzurro negli ottavi incrocerebbe uno tra Jordan Thompson e Ilya Ivashka, entrambi per la prima volta a questo livello nello Slam inglese, con il bielorusso che parte avanti a 1,62, ma con l’australiano capace di eliminare prima Cristian Ruud in cinque set e poi Kei Nishikori.

In campo anche Lorenzo Sonego, atteso da un incontro inedito con James Duckworth, giustiziere a sorpresa nel turno precedente di Sam Querrey: favorito il torinese a 1,44 su William Hill, impensierito solo a tratti dal colombiano Daniel Galan e con nel mirino i primi ottavi in carriera a Wimbledon. Lorenzo, in caso di vittoria, potrebbe regalarsi Roger Federer (1,40), parso in ripresa contro Richard Gasquet, e impegnato contro l’ottimo Cameron Norrie di questo periodo: primo scontro in assoluto fra i due, con il britannico reduce dalla finale del Queen’s.

Per la seconda testa di serie del torneo Daniil Medvedev, arrivato a sei vittorie consecutive sull’erba, c’è un bel test contro Marin Cilic, ex finalista del torneo e vincitore di tre tornei su questa superficie in carriera (di cui l’ultimo il mese scorso a Stoccarda); parte nettamente avanti il russo a 1,20, ma potrebbe essere un match equilibrato, deciso su pochi punti. Quote praticamente alla pari fra Hubert Hurkacz e Alexander Bublik (2), entrambi giunti fin qui senza perdere set e con quest’ultimo, molto convincente contro Grigor Dimitrov, vincitore nell’unico confronto diretto dello scorso anno a Dubai. Sulla strada di Alexander Zverev (1,09) c’è invece Taylor Fritz, reduce dalla maratona con il connazionale Steve Johnson e impostosi nell’ultimo confronto diretto col tedesco, due anni fa a Basilea. Sasha ha però portato a casa gli altri due precedenti, di cui uno al quinto set nel secondo turno di Wimbledon ’18. Chi avrà la meglio incrocerà il redivivo Nick Kyrgios (2,10), impressionante soprattutto al servizio contro Gianluca Mager, o Felix Auger-Aliassime: unico scontro fra i due al Queen’s ’19, vinto dal canadese in tre combattuti set.

 

Per la numero uno al mondo Ashleigh Barty (1,21) l’avversaria si chiama Katerina Siniakova, mai incontrata e finalista la scorsa settimana sull’erba di Bad Homburg (sconfitta da Kerber), mentre per Cori Gauff (1,29) c’è la ventenne slovena Kaja Juvan, capace di buttare fuori al primo turno Belinda Bencic. Favorite anche le due campionesse dei tornei della scorsa settimana Angelique Kerber e Jelena Ostapenko: la tedesca, regina dell’edizione 2018 e che ha portato a casa con grande fatica un bellissimo incontro con Sara Sorribes Tormo, è attesa dalla bielorussa Aliaksandra Sasnovich (data a 6), mentre Jelena Ostapenko (1,34), trionfatrice a Eastbourne e letteralmente sopravvissuta al match con Daria Kasatkina, incrocerà Alja Tomljanovic, reduce dalla bella affermazione su Alize Cornet.

In campo anche le finaliste dell’ultimo Roland Garros: per la sconfitta Anastasia Pavlyuchenkova l’avversaria è Karolina Muchova, giustiziera di Camila Giorgi, con la ceca avanti nei pronostici a 1,68 ma sconfitta nei due precedenti dalla russa, di cui l’ultimo quest’anno a Madrid. Barbora Krejcikova, imbattuta da 14 partite, affronta invece Anastasja Sevastova, in uno scontro inedito che la vede partire leggermente favorita a 1,65. La polacca Magda Linette ha eliminato prima Amanda Anisimova e poi Elina Svitolina, ma ciò non le basta per partire favorita contro Paula Badosa (1,53), mentre parte avanti l’ottima Sorana Cirstea (1,51) vista contro Vika Azarenka nel match con la sorprendente wild card inglese Emma Raducanu.

   WILLIAM HILLBETTERBWIN
      
M. BERRETTINIA. BEDENE 1,12 – 61,12 – 61,12 – 6
L. SONEGOJ. DUCKWORTH 1,44 – 2,751,43 – 2,801,45 – 2,70
R. FEDERERC. NORRIE 1,40 – 2,901,40 – 2,901,42 – 2,85
D. MEDVEDEVM. CILIC 1,20 – 4,501,20 – 4,401,20 – 4,33
N. KYRGIOSF. AUGER-ALIASSIME 2,10 – 1,722,05 – 1,752,10 – 1,72
A. ZVEREVT. FRITZ 1,08 – 7,501,10 – 6,801,10 – 6,50
A. BUBLIKH. HURKACZ 2 – 1,802 – 1,782,05 – 1,75
I. IVASHKAJ. THOMPSON 1,61 – 2,301,63 – 2,281,62 – 2,25
      
A. BARTY K. SINIAKOVA 1,22 – 4,201,22 – 4,201,22 – 4,20
C. GAUFFK. JUVAN 1,28 – 3,601,29 – 3,501,30 – 3,40
K. MUCHOVAA. PAVLYUCHENKOVA 1,72 – 2,101,68 – 2,151,67 – 2,15
J. OSTAPENKOA. TOMLJANOVIC 1,33 – 3,301,34 – 3,151,35 – 3,10
B. KREJCIKOVAA. SEVASTOVA 1,66 – 2,201,65 – 2,201,65 – 2,20
P. BADOSAM. LINETTE 1,53 – 2,501,55 – 2,411,53 – 2,45
S. CIRSTEAE. RADUCANU 1,50 – 2,601,51 – 2,501,53 – 2,45
A. KERBERA. SASNOVICH 1,12 – 61,13 – 5,801,12 – 6


***Le quote sono aggiornate alle 20 di venerdì 2 luglio e sono soggette a variazione

Continua a leggere
Commenti

Senza categoria

Laver Cup, il programma di sabato 25 settembre: è il turno di Kyrgios, Medvedev e Tsitsipas

Seconda giornata di sfide tra Europa e Resto del Mondo (europei in vantaggio 3-1). Iniziano Kyrgios e Tsitsi, avversari anche in doppio. Ogni vittoria vale 2 punti

Pubblicato

il

Laver Cup 2021 (via Twitter, @LaverCup)

Con il Team Europe in vantaggio per 3-1, parte la seconda giornata della Laver Cup 2021. I vincitori delle tre edizioni sinora disputate hanno costruito un vantaggio significativo grazie alle vittorie di Ruud su Opelka, Berrettini su Auger-Aliassime (10-8 al super tie-break) e Rublev su Schwartzman. Attenzione però. La formula del torneo lascia spazio a repentini ribaltamenti nel punteggio complessivo e il Team World potrà tentare il sorpasso già nella sessione diurna del sabato. Infatti a differenza del venerdì, ogni vittoria ottenuta varrà due punti (tre invece per i match della domenica).

Ancora tre singoli e un doppio formeranno il programma di sabato 25 settembre. Alle 19 italiane (le 13 a Boston) toccherà a Stefanos Tsitsipas e Nick Kyrgios rompere il ghiaccio, due personalità molto diverse del Tour che potrebbero dare vita a uno spettacolo straordinario. A seguire si sfideranno Sascha Zverev e John Isner: hanno giocato l’uno contro l’altro nelle ultime due edizioni del torneo. Nel 2019 vinse Isner al terzo, mentre nel 2018 la vittoria andò a Zverev. Il match che aprirà la sessione serale sarà quello tra Daniil Medvedev e Denis Shapovalov, con il russo che parte nettamente favorito, forte del primo trionfo Slam collezionato a Flushing Meadows. Il doppio chiuderà la seconda giornata. Rublev/Tsitsipas sfideranno Isner e Kyrgios.

Il programma

 

Sessione diurna – ore 19 italiane
S. Tsitsipas vs N. Kyrgios
A. Zverev vs J. Isner
Sessione serale – ore 1 italiane
D. Medvedev vs D. Shapovalov
A. Rublev/S. Tsitsipas vs N. Kyrgios/J. Isner

Continua a leggere

Senza categoria

Laver Cup, il programma di venerdì 24 settembre: Berrettini in campo in singolo e doppio

All’ora di cena si parte con Opelka-Ruud, poi un altro incrocio tra Berrettini e Auger-Aliassime. Nella nottata italiana Matteo impegnato in coppia con Zverev

Pubblicato

il

Laver Cup 2021 (via Twitter, @tdgarden)

Tutto pronto al TD Garden di Boston per il primo quindici della Laver Cup 2021, quarta edizione della sfida Europa-Resto del Mondo posticipata di un anno per colpa del calendario scompigliato dalla pandemia. Vincitrice di tutte e tre le precedenti tornate, anche quest’anno la rappresentativa europea parte nettamente favorita, forte del contributo congiunto di Daniil Medvedev, Stefanos Tsitsipas, Sascha Zverev, Andrey Rublev, Matteo Berrettini e Casper Ruud: sei top ten contro nessuno, e pronostico sulla carta chiuso con buona pace di John McEnroe.

Si parte oggi, nella prima serata italiana. Alle tredici locali (le diciannove da noi) il via con Opelka-Ruud; a seguire, Matteo Berrettini sfiderà ancora una volta Felix Auger-Aliassime: i due incroceranno la racchetta per la quarta volta in carriera, la terza nel solo 2021. Nei quarti dell’ultimo Wimbledon Matteo vinse muovendo un passo decisivo verso la finale, ma a Cincinnati, un mesetto dopo, Felix si è preso una netta rivincita in due set.

Nella sessione serale, a partire dalle 19 del New England (l’una di notte da queste parti) ecco il match tra Andrey Rublev e Diego Schwartzman, subito prima del doppio di giornata: Matteo Berrettini e Alexander Zverev proveranno a chiudere il day 1 in bellezza nella difficile sfida a John Isner e Denis Shapovalov.

Continua a leggere

Senza categoria

US Open 2021, segui LIVE la finale femminile: Raducanu campionessa senza macchie, 20 set di fila

Ore 22, va in scena una delle finali più giovani della storia degli Slam femminili: sarà Leylah Fernandez o Emma Raducanu a sollevare il trofeo dello US Open 2021?

Pubblicato

il

(courtesy of US Open)

VERSO LA FINALE – Fernandez-Raducanu, la sfida che tiene testa alla caccia di Nole
Gli orari di gioco di oggi, sabato 11 settembre
I tabelloni con i risultati aggiornati in tempo reale
: maschile – femminile

per visualizzare gli ultimi aggiornamenti premi F5 (desktop) oppure scrolla la pagina verso il basso (mobile)

00:15Emma Raducanu completa un torneo che rimarrà negli annali del tennis: vince lo US Open senza cedere un set, inclusi i 3 turni delle qualificazioni. La britannica è la prima qualificata di sempre a vincere uno Slam. 6-4 6-3 a Leylah Fernandez nella finale

 

23:20 – Un primo set molto lottato viene vinto da Emma Raducanu per 6-4. La britannica non ha ancora perso un set nel torneo e mai è arrivata a un tie-break

22:00 – Tutto è pronto per la finale femminile della 141° edizione dell’Open degli Stati Uniti, che per la nona volta vedrà affrontarsi due teenager: per il titolo dello US Open scenderanno in campo le classe 2002 Emma Raducanu e Leylah Fernandez, entrambe alla prima finale Slam

UN PO’ DI NUMERI SULLA FINALE FEMMINILE

  • L’unico precedente risale al circuito junior, quando Raducanu battè in due set Fernandez al secondo turno di Wimbledon 2018
  • Entrambe sono nate nel 2002, ma Raducanu deve ancora compiere 19 anni (li compirà il 13 novembre)
  • Raducanu è la prima giocatrice a vincere nove partite di fila in una stessa edizione di uno Slam, ossia a raggiungere la finale da qualificata…
  • …ed è soltanto la seconda a riuscirci con meno di tre presenze in un main draw Slam (questa è appena la seconda)
  • Fernandez ha trascorso in campo quasi 13 ore in questo torneo, necessarie a battere due ex campionesse del torneo (Kerber e Osaka) e tre top 5 (Svitolina, Sabalenka e la stessa Osaka)
  • I numeri del torneo sorridono a Raducanu, diretta espressione del percorso meno accidentato: ha vinto il 90% dei game di servizio (Fernandez 81%) e il 53% di quelli in risposta (Fernandez il 26%), e pur avendo colpito meno vincenti ha commesso anche molti errori in meno (88 contro 174). I numeri assoluti non possono essere confrontati, però, per la disparità di set trascorsi in campo (16 per la canadese, 12 per la britannica)
  • Raducanu non ha mai vinto un titolo nel circuito maggiore, il suo alloro più prestigioso è un ITF 25K vinto a Pune nel 2019
  • Fernandez un titolo l’ha vinto, quest’anno, battendo in finale a Monterrey la svizzera Golubic
  • Proiezioni di classifica: Fernandez sarà sicuramente n.27 del mondo (n.19 in caso di vittoria del titolo), mentre Raducanu sarà n.32 (23 sollevando il trofeo). Non saranno comunque le più giovani in top 50, saldamente occupata da Coco Gauff (classe 2004)

US OPEN MASCHILE: SARA’ DJOKOVIC VS MEDVEDEV

ALTRI APPROFONDIMENTI

LA DIRETTA FACEBOOK DI VANNI E LUCA

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement