ATP Umago, prima finale in carriera per Carlos Alcaraz. Troverà Gasquet

ATP

ATP Umago, prima finale in carriera per Carlos Alcaraz. Troverà Gasquet

Il classe 2003 sconfigge in due set il connazionale Ramos. Il francese lotta per tre ore per avere ragione del qualificato Altmaier

Pubblicato

il

Carlos Alcaraz a Umago 2021 (Credit: @alcarazcarlos03 on Twitter)
 

La stella del giovane teenager spagnolo Carlos Alcaraz Garfia continua a brillare e al Plava Laguna Croatia Open di Umago; l’allievo di Juan Carlos Ferrero continua infatti a scrivere pagine di storia conquistando la sua prima finale in carriera. Il diciottenne spagnolo raggiunge l’atto finale del torneo croato sconfiggendo 6-2 7-6(3) il connazionale Albert Ramos-Vinolas, testa di serie numero 1.

Dopo aver dominato il primo set, in cui è scappato subito avanti 4-0, il Next Gen non è riuscito a sfruttare diverse chance nel secondo: ha infatti mancato quattro palle del doppio break sul 3-1 in suo favore, finendo per subire la rimonta di Ramos, e non è poi riuscito a chiudere quando ha servito per il match sul 6-5; finito sotto 2-0 nel tie-break, è stato bravo a resettare, vincendo sette degli ultimi otto punti dell’incontro.

Ramos è avversario che nella mente di Carlos sarà sempre legato a tante prime volte. Infatti, il primo successo a livello ATP di Alcaraz arrivò proprio contro il più esperto connazionale, con il giovane spagnolo, allora 16enne, vincitore di una maratona di oltre tre ore e mezza in quel di Rio. Con questo successo lo spagnolo è il più giovane finalista a livello ATP da quando Kei Nishikori conquistò il titolo a Delray Beach nel 2008. Lo spagnolo diventa anche il più giovane finalista del torneo croato. A fine partita Alcaraz ha commentato le difficoltà legate al clima, un tema… caldo: “Non è facile giocare qui la sera, il primo match ho sofferto molto l’umidità, ma sono migliorato in ogni match che ho giocato. Si tratta della mia prima finale a livello ATP, il mio avversario è molto più esperto e ha giocato molte finali, dovrò essere bravo a gestire la situazione a livello nervoso”.

L’ultimo ostacolo tra Alcaraz e il titolo sarà il francese Richard Gasquet, in quella che sarà una sfida generazionale in virtù dei diciassette anni di differenza tra i due. Gasquet, testa di serie numero 4, ha conquistato il pass per la finale sconfiggendo in tre set dopo oltre tre ore di gioco il qualificato tedesco Daniel Altmaier (che molti ricorderanno per aver battuto Berrettini al Roland Garros 2020) per 7-6(2) 3-6 6-3 in un match caratterizzato dalle tante palle break, con il francese in grado di salvarne sette su dieci ed il tedesco ben quattordici su diciassette. Il francese ritorna a giocare una finale dalla sconfitta contro il nostro Fabio Fognini a Bastad nel 2018.

Un match reso ancora più duro dalle sopracitate condizioni climatiche, come ammesso da Richard in conferenza stampa: “Sono molto stanco, è stato un match duro. Rra molto umido, lui era in fiducia ed è stato ottimo per me vincere il primo set”. Soddisfazione anche per il risultato raggiunto: “Non è stato facile per me rientrare dopo gli infortuni, proverò a conquistare il titolo”.

Con la finale raggiunta, Alcaraz è certo di migliorare il suo best ranking entrando in Top 60, con la possibilità di issarsi al numero 54 in caso di successo. L’ex-numero sette al mondo invece si appresterà a giocare la finale numero 32 in carriera, andando alla caccia del successo numero 16 (arrivati tutti in tornei di livello ATP 250). Con la semifinale raggiunta Gasquet si riavvicina alla top 50, con la possibilità di rientrarvi in caso di titolo.

Articolo a cura di Giuseppe Di Paola

Qui il tabellone aggiornato di Umago e degli altri tornei della settimana

Continua a leggere
Commenti
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement