Olimpiadi Tokyo 2020: Giorgi come un treno, Brady spazzata via

Flash

Olimpiadi Tokyo 2020: Giorgi come un treno, Brady spazzata via

Prova convincente della n. 1 italiana che travolge 6-3 6-2 la finalista dell’Australian Open. Al secondo turno troverà Vesnina

Pubblicato

il

Camila Giorgi - Australian Open 2020

[dal nostro inviato a Tokyo]

C. Giorgi b. J. Brady (11) 6-3 6-2

TOKYO – Camila Giorgi inizia con il botto la sua avventura nel torneo olimpico di Tokyo. La n.1 italiana si impone sulla n. 15 Wta e n.11 del tabellone Jennifer Brady (quest’anno finalista agli Australian Open) con il punteggio di 6-3 6-2 non dando mai alcuna possibilità di entrare in partita alla sua avversaria. Una prova convincente di Giorgi che ha mostrato ottima forma fisica e gran ritmo durante gli scambi. Al prossimo turno per lei Elena Vesnina, che ha eliminato Jelena Ostapenko per 6-4 6-7(2) 6-4; Camila è in svantaggio 2-1 nei confronti diretti ma ha vinto l’ultima sfida, quella del 2017 a Strasburgo.

 

LA PARTITA – Non ci sono precedenti tra le due contendenti, parte Camila al servizio. Sul 2-1 senza break per l’azzurra, Brady infila una serie di gratuiti e la tennista italiana (che sul ritmo ha sempre la meglio) prende il largo – 12 punti consecutivi per issarsi sul 5-1. Giorgi rifiata un attimo (28 gradi la temperatura ma l’umidità è al 67%, al sole si soffre e non poco) e Brady prova a rientrare, ma sul 5-3 Camila tiene la battuta a zero e in 30 minuti porta a casa il primo set. Molto bene la n. 1 italiana che appare molto concentrata e decisa. Ottima prestazione anche al servizio che nelle giornate no diventa una palla al piede terrificante.

Dopo i canonici due minuti di pausa si ricomincia ma la musica non cambia. Brady subisce l’ennesimo break del match, la capitana di Fed Tathiana Garbin non smette un attimo di spingere Giorgi che fila via come un treno e conferma il break. Il ritmo della n. 58 Wta sembra davvero insostenibile per la sua avversaria che non riesce mai a tenere lo scambio e raramente trova il campo. L’americana va a fiammate, troppo poco per reggere il confronto con Camila che con un altro break (4-1 “pesante”) ipoteca la vittoria finale. Altra piccola frenata di Camila che restituisce uno dei due break di vantaggio ma non basta, perché per Brady non è proprio giornata. Ancora break Giorgi che chiude 6-2 in un’ora e 10 minuti. Miglior inizio per la nostra tennista non poteva esserci.

Il tabellone femminile delle Olimpiadi con i risultati aggiornati

Continua a leggere
Commenti

Flash

Discovery Sports (Eurosport) acquista i diritti della Laver Cup fino al 2030

L’accordo di esclusiva segue quello recentemente annunciato per l’Australian Open

Pubblicato

il

Discovery Sports ha siglato un accordo decennale per trasmettere la Laver Cup in esclusiva dal 2021 al 2030, ampliando ulteriormente la sua offerta di tennis che comprende 3 prove del Grande Slam.

In diretta su Eurosport 1 e discovery+, la Laver Cup 2021 si terrà da venerdì 24 a domenica 26 settembre a Boston, negli Stati Uniti, con il Team Europe pronto a difendere il titolo vinto a Ginevra nel 2019 e oggi rappresentato dal campione dello US Open Daniil Medvedev insieme a Stefanos Tsitsipas, Alexander Zverev, Andrey Rublev, il numero 1 d’Italia Matteo Berrettini e Casper Ruud, capitanati da Björn Borg e dal suo vice Thomas Enqvist.

Il Team World sfiderà i campioni in carica rappresentato da Felix Auger-Aliassime, Denis Shapovalov, Diego Schwartzman, Reilly Opelka, John Isner e Nick Kyrgios, capitanati da John e Patrick McEnroe.

 

Il torneo, inaugurato nel 2017 da TEAM8 – società di sport e intrattenimento co-fondata da Roger Federer – e intitolato a Rod Laver unico campione del Grande Slam nel 1969, oppone sei dei migliori tennisti europei a sei del resto del mondo: un evento a squadre fra i più spettacolari del calendario di tennis.

La copertura della Laver Cup sarà estesa al più largo pubblico in tutta Europa grazie ai canali e le piattaforme digitali di Discovery come Eurosport e discovery+, nuovo servizio OTT che a partire dai Giochi Olimpici di Tokyo 2020 ha incluso tutto lo sport targato Discovery.

La notizia segue il prolungamento dello storico accordo che lega Discovery Sports all’Australian Open, su Eurosport dal 1995 e in esclusiva sui canali Discovery per il prossimo decennio fino 2031. Quest’anno, l’Australian Open ha fatto registrare un aumento del 61% dei visitatori su tutte le piattaforme digitali, trainate dall’App di Eurosport.

Andrew Georgiou, Presidente di Discovery Sports: «Siamo lieti di costruire sul nostro recente accordo per mostrare l’Australian Open un’altra partnership decennale per portare la Laver Cup agli spettatori di tutta Europa. Discovery ha una comprovata esperienza nel diffondere la bellezza del tennis attraverso il suo story-telling, la competenza dei suoi commentatori e la migliore tecnologia di distribuzione e copertura dei più grandi tornei a un pubblico vasto e ineguagliabile. Non vediamo l’ora di lavorare come partner di fiducia della Laver Cup per continuare a far crescere la portata del torneo».

Tony Godsick, CEO di TEAM8 e Chairman della Laver Cup: «Siamo entusiasti di poter cooperare con Discovery Sports ed Eurosport in questo storico accordo decennale che porterà la Laver Cup agli appassionati di tennis e di sport in tutta Europa. Il Team Europe ha vinto le prime 3 edizioni della Laver Cup e per questo, grazie a Eurosport, non vediamo l’ora di coinvolgere i fan di tutto il continente su ogni piattaforma».

Continua a leggere

Billie Jean King Cup

Al via il primo novembre la Billie Jean King Cup

Dopo un anno di assenza causa coronavirus, torna il torneo femminile per nazioni

Pubblicato

il

Fed Cup 2020 (via Twitter, @FedCup)

Dopo aver ufficializzato il cambio di sede da Budapest a Praga, ora la Billie Jean King Cup (ex Fed Cup) ha anche un programma e il sipario si alzerà lunedì 1 novembre alle 10:30 con le campionesse in carica della Francia impegnate contro il Canada sul campo centrale, mentre sul campo 1 il Belgio, squadra vincitrice nel 2001, affronterà la Bielorussia finalista nel 2017. La Repubblica Ceca padrone di casa, vincitrice della competizione per 11 volte, sarà in campo nella sessione pomeridiana non prima delle 17:30, contro la Germania. Ricordiamo che lunedì e martedì verranno utilizzati due campi, mentre tutti gli altri spareggi si giocheranno sul campo centrale, con la finale prevista sabato 6 novembre a partire dalle 16.

Questa sarà la modalità di gioco: ogni sfida sarà composta da due match di singolare (al meglio dei tre set con tie-break) e da un doppio (due set senza vantaggi e come terzo set un tiebreak a 10 punti). In finale inoltre l’incontro di doppio si giocherà al meglio dei tre set senza vantaggi. Di seguito i quattro gruppi da tre nazioni ciascuno, dove il vincitore di ogni girone accederà alle semifinali.

Group A: France, Russia, Canada 
Group B: Australia, Bielorussia, Belgio 
Group C: USA, Spagna, Slovacchia
Group D: Repubblica Ceca, Germana, Svizzera

 

Ancora una volta però la Women Tennis Associations non si dimostra particolarmente lungimirante nella logistica. Pochi giorni fa infatti è stata annunciata la decisione di disputare le WTA Finals (anche queste assenti lo scorso anno) a Guadalajara, Messico. Ancora non ci sono date per questo torneo ma avverrà certamente a inizio novembre, rendendo inevitabilmente quasi impossibile per le tenniste che fossero interessate (vedi Krejcikova o Sabalenka), disputare entrambi gli eventi.

Continua a leggere

Flash

Yuichi Sugita si prende una pausa dal tennis

Problemi extra-tennistici per il giapponese: “Mi trovo in una situazione nella quale non riesco ad affrontare il mio gioco e la mia vita”

Pubblicato

il

Yuichi Sugita - Australian Open 2018 (@RDO foto)

A quanto pare non sono solo i tennisti di primo piano a sentire la pressione e lo stress, ma è un sentimento che appartiene in generale alla natura umana e di conseguenza problemi di questo tipo si possono riscontrare anche negli atleti delle retrovie. Questo è il caso di Yuichi Sugita, attuale n. 131 del ranking ma con un passato da n. 36 nel 2017, che ha annunciato ieri l’intenzione di prendersi una pausa dal tennis. Il giapponese segue dunque la decisione della sua connazionale Naomi Osaka e al momento non c’è una data sul suo rientro il campo. Il 32enne era stato ripescato come lucky loser agli US Open dopo aver perso all’ultimo turno di qualificazione, e nel tabellone principale è stato sconfitto nettamente da Casper Ruud.

Evidentemente neanche il pizzico di fortuna rimediato a New York è servito a dargli la scossa necessaria e adesso cercherà di ripartire lontano dai campi. Questo il messaggio pubblicato su Twitter: Lascerò il circuito per un po’ perché mi trovo in una situazione nella quale non riesco affrontare il mio gioco e la mia vita. Mi piacerebbe impostare un metodo che mi permetta di pensare lentamente per poi tornare. Grazie a tutti per il supporto”.

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement