ATP Vienna, Sinner fa un sol boccone di Novak: ora scontro diretto contro Ruud. Out Norrie

ATP

ATP Vienna, Sinner fa un sol boccone di Novak: ora scontro diretto contro Ruud. Out Norrie

Altra vittoria agevole per Jannik Sinner. Venerdì contro Casper Ruud in palio l’ottavo posto nella Race e la Top 10

Pubblicato

il

Jannik Sinner (ITA) - Vienna 2021 (© e-motion/Bildagentur Zolles KG/Martin Steiger)

[7] J. Sinner b. [WC] D. Novak 6-4 6-2

Sei vittorie di fila e 20 set consecutivi vinti su campi indoor. Due numeri che inquadrano bene lo stato di forma di Jannik Sinner, che ha raggiunto i quarti di finale anche all’ATP 500 di Vienna (decimo quarto di finale del 2021) giocando in maniera decisa e pressoché impeccabile, confermando un trend che prosegue ormai da dieci giorni. Il suo avversario, la wild card austriaca Dennis Novak, ha giocato un buon match a tratti, ma da metà primo set in poi Jannik ha preso il largo. Vittoria per 6-4 6-2 in 75 minuti di partita, altri 80 punti assicurati e top 10 ATP che si avvicina sempre di più.

Jannik non ha messo in campo una prestazione stellare (come invece era stata quella di 24 ore prima, contro il servizio di Opelka). Se stessimo parlando di uno sport di squadra il match contro Novak corrisponderebbe alla classica partita dove ci si può permettere un po’ di turnover. Anzi, dove sarebbe necessario, poiché il calendario non dà tregua né a Sinner, né a tutti coloro che stanno lottando per un posto alle ATP Finals. Infatti la partenza dell’azzurro è stata un filo più lenta rispetto alle precedenti partite (nelle ultime cinque non ha mai fatto superare al proprio avversario la quota dei quattro game per set).

Novak ha mancato due palle break sul 2-1, decidendo di cambiare troppo repentinamente col rovescio in lungolinea e incappando nell’errore non forzato. Il servizio ha aiutato invece Sinner a evitare troppi scambi prolungati nel corso della partita. Dopo aver gestito i primi 6 game, ha trovato il break grazie a qualche omaggio dell’austriaco. Molto carico il nostro, che salendo 5-3 ha stretto forte il pugno e poco dopo ha incamerato una prima frazione che è parsa “di routine”, ma in realtà non lo era affatto. Importantissimo anche il game vinto in apertura di secondo set da Jannik, che ha strappato subito il servizio a Novak e ha sfruttato un paio di sbavature avversarie nel turno di battuta per salvare una palla break e salire 2-0. Ha affrontato con grande sicurezza anche il game di servizio successivo, dove ha recuperato da 0-40. È riuscito così a non perdere il servizio per la quarta partita consecutiva.

Chiuso il secondo set, che si è rivelato essere una pura formalità, Sinner ha guadagnato i quarti di finale e si è avvicinato di qualche centimetro al sogno chiamato ATP Finals. Ora lo attende uno scontro diretto: sfiderà Casper Ruud, che al momento è il settimo giocatore della “Race to Torino”. Gli head to head dicono 1-0 per l’italiano, che ha battuto Ruud proprio sui campi di Vienna un anno fa. Sinner si presenterà con 2925 punti, Ruud con 3060: in caso di vittoria l’italiano accorcerebbe a -45 su Casper e supererebbe Hubert Hurkacz, conquistando l’ottavo posto provvisorio. Ma non finisce qui. Infatti una vittoria nei quarti di finale gli garantirebbe anche l’accesso alla top 10 ATP, mettendo fuori Dominic Thiem.

Ancora parliamo di congetture. Ciò che è certo è che Jannik ha guadagnato punti in ottica qualificazione sul campione del Masters 1000 di Indian Wells Cameron Norrie. Il britannico ha mancato tre match point di fila nel tie-break del secondo set e ha finito per cedere 6-3 al terzo set a Felix Auger-Aliassime, ancora non tagliato fuori dai discorsi di qualificazione, ma con un ritardo di quasi 600 punti dall’ottava piazza. Hurkacz manterrà quindi il suo vantaggio su Norrie, nonostante la sconfitta con Murray, almeno per qualche altro giorno. Sinner ha messo 50 punti tra sé e il giocatore britannico, con la chance di consolidare il vantaggio prima di Bercy. La lotta per giocare a Torino continua e ci aspettano giornate al cardiopalma.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza6 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash6 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria1 settimana fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash3 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza2 mesi fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP2 mesi fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement