ATP Barcellona, Tsitsipas: "Musetti perfetto per il gioco su terra, dovrò prepararla bene"

Flash

ATP Barcellona, Tsitsipas: “Musetti perfetto per il gioco su terra, dovrò prepararla bene”

Il greco pronto per la semifinale contro Lorenzo: “La spalla va bene, sono vicino al 100%”

Pubblicato

il

 

Al termine del match vinto contro de Minaur come da prassi Tsitsipas ha risposto alle domande dei giornalisti in sala stampa.

D: Stefanos, qual è stata la chiave della vittoria oggi?

R: Oggi tecnicamente i miei colpi uscivano bene, il top spin lavorava benissimo, i colpi uscivano bene; sapevo che se continuavo ad essere creativo i colpi sarebbero usciti. le cose erano flowing; il servizio molto bene e anche la risposta.

DOMANDA UBITENNIS: Domani ti attende un match contro Musetti, che è un altro giocatore creativo come te? Come preparerai il match di domani?

R: Lorenzo può giocare un gran tennis e ha un ottimo record sul rosso. Sarà un match in cui dovrò prepararmi bene, lui è un combattente e ha un buon footwork per il gioco su terra. E dovrò continuare e attaccare il massimo. Mi aspetto un match di alta intensità, con tanti scambi; fisicamente sarà importante essere al meglio. Più gioco – sia in allenamento che in partita – più entro in forma e in sintonia con il mio gioco. Anche giocare il doppio è stato importante per poter prendere il ritmo

D: Hai giocato un match solido e anche ieri? Come vedi le tue opportunità di vincere il torneo?

R: Non penso alla fine del torneo così tanto; se succede sarò contento di avere l’opportunità di giocarmela, alla fine in ogni evento c’è sempre una fine ad un evento, io cerco di godermi quello che faccio.

D: La spalla come va? Fisicamente ti senti al 100%? Quanto è duro per un tennista gestire gli infortuni?

R: Si grazie, la spalla va bene e direi che più o meno sono al 100%. rispetto al tema degli infortuni ho avuto delle brutte esperienze, è fondamentale l’aspetto mentale. Credo che i più grandi atleti del nostro sport hanno mostrato come rientrare dopo un infortunio ed essere vincenti al loro rientro; è una fonte di ispirazione perchè prima o poi gli infortuni sono qualcosa da mettere in conto considerando il livello della competizione e quanto chiediamo al nostro corpo. A volte è anche giusto alzare il piede dall’acceleratore e avere dei momenti di stop per recuperare. Anche mentalmente è duro, direi che siamo sempre in viaggio, sempre con la valigia in mano, e come intensità il tennis è uno sport che ti fa spendere tanto. Gli infortuni quindi prima o poi capitano, non importa quanto sei allenato e in forma.

D: In termini di energie il fatto che Musetti non abbia giocato è un vantaggio?

R: Non lo sapremo fino a domani

D: Ti piace giocare sulla terra?

R: Io ho cominciato giocando sul rosso se in grecia i campi in terra battuta quasi non ci sono e da giovane quando facevo dei tornei erano quasi sempre sul veloce. Nel club in cui mi allenavo però c’erano dei campi in terra battuta ma certo non buoni come in questo club, però la cosa positiva è che mi sono allenato a gestire anche i cattivi rimbalzi e migliorato i riflessi.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Editoriali del Direttore4 settimane fa

Australian Open: Sabalenka regina quasi scontata. Bolelli Vavassori in vista Slam. E diritti tv: Sky, Supertennis, FITP: la negoziazione langue

ATP4 settimane fa

La storia del tennis italiano chiama a sé Sinner, da De Stefani a Berrettini passando per le vittorie di Pietrangeli, Panatta, Schiavone e Pennetta

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Jannik Sinner è molto più calmo di tutti quelli che oggi lo osannano. Un anno fa era il tennista dei… senza

Novak Djokovic - Australian Open 2024 (X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Djokovic: “Sono scioccato, uno dei miei peggiori match di sempre”

Editoriali del Direttore3 settimane fa

Jannik Sinner non è un patriota per cui tifare perché non paga le tasse in Italia? Non sono d’accordo con Aldo Cazzullo e Massimo Gramellini

ATP3 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Australian Open, Scanagatta: “Ora per tutti Sinner è diventato il favorito. Per lui meglio Medvedev piuttosto che Zverev. E’ stato 7 ore in campo meno del russo battuto a Pechino, Vienna e Torino” [VIDEO]

Jannik Sinner - Australian Open 2024 (foto X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open: estasi Sinner! Djokovic si arrende in quattro set, è la prima finale Slam [VIDEO]

Australian Open4 settimane fa

Australian Open: Cahill e Vagnozzi, i “tagliatori” del diamante Sinner

Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Vagnozzi prima della semifinale: “Le vittorie degli ultimi sei mesi hanno reso Jannik più forte e consapevole”

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement