WTA Montreal: Bencic troppo forte per Bronzetti

ATP

WTA Montreal: Bencic troppo forte per Bronzetti

Nulla da fare per Lucia Bronzetti che cede in due set contro una buona Belinda Bencic

Pubblicato

il

Lucia Bronzetti - Roland Garros 2022 (foto Roberto Dell'Olivo)
 

(dal nostro inviato a Montreal)

[12] B. Bencic b. L. Bronzetti 6-2 6-3

È durata molto poco la prima avventura di Lucia Bronzetti all’Omnium Banque Nationale di Montreal. Opposta a una giocatrice certamente di grande consistenza tecnica come Belinda Bencic, la romagnola ha ceduto in due set, ma lottando per un’ora e 34 minuti.

Inizio difficile per Lucia, che probabilmente ha patito più dell’avversaria la lunga sospensione per pioggia avvenuta appena dopo il riscaldamento pre-match. Per oltre due ore le due atlete hanno dovuto attendere che lo scroscio passasse e che gli inservienti asciugassero il cemento sul Court Rogers, e una volta iniziato il match, in mezzo a un notevole trambusto tra gli annunci del centrale e gli asciugatori sui campi laterali, Bencic è volata immediatamente 4-0 senza quasi che Bronzetti riuscisse ad accorgersene.

All’inizio mi ci è voluto un po’ ad abituarmi – ci ha detto Lucia dopo la partita – lei è molto forte, la sua palla è molto veloce e io non sono molto abituata a giocare a questo livello”.

Partire con un handicap di quattro giochi, soprattutto con un’avversaria di classifica superiore, non è certamente semplice, ma Bronzetti ha iniziato a mettere in campo la sua grande tenacia ed è riuscita a recuperare uno dei due break di vantaggio fino al 2-4, ma si è poi lasciata andare cedendo il parziale in 42 minuti di gioco.

Nel primo set Bencic ha fatto subito valere la sua grande capacità geometrica, di fatto riuscendo quasi sempre a prendere in mano il pallino del gioco per poi concludere in maniera vincente lo scambio ogni qualvolta non veniva costretta sulla difensiva sin dai primi colpi. La maggiore facilità di spinta della Svizzera, poi, costringeva Bronzetti a giocare sopra ritmo per tenere l’iniziativa, aumentando quindi il fattore di rischio e di conseguenza il numero degli errori.

Nel secondo set l’azzurra è riuscita a rimanere attaccata all’avversaria per buona parte del parziale, anche se con enorme difficoltà: sull’1-2 ha dovuto salvare quattro palle break, tenendo il servizio solamente dopo 16 punti. Stesso copione due game più tardi: altri 16 punti e tre palle break. Qualche errore di Bencic, e una cocciuta inclinazione a non cercare variazioni sui colpi in spinta di Bronzetti accettando lo scambio da fondo, hanno reso la partita sicuramente più equilibrata e certamente più divertente, anche se alla fine il punteggio non è mai sfuggito dalle mani della giocatrice elvetica.

Il match si è poi risolto in maniera piuttosto repentina quando, sul 3-4, Lucia ha ceduto a zero il suo servizio (con la ciliegina di un nastro vincente sull’ultimo punto) mandando così Bencic a servire per il match e per completare il passaggio al secondo turno.

Il secondo set è stato molto più lottato, sono riuscita a giocare più profonda nel secondo set, poi ovviamente lei gioca bene, ma forse potevo fare un po’ di più. Certamente devo migliorare ancora tanto nei colpi di inizio gioco, la risposta e l’uscita dal servizio, perché queste giocatrici sono subito aggressive fin dall’inizio, e se non sei pronta ti puniscono. In ogni modo sono qui per questo, questo mese sono venuta qui per giocare ad alto livello e spero di avere quante più occasioni possibile per giocare con queste giocatrici per salire un ulteriore gradino”.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement