WTA Pechino: Swiatek ritorna al successo, sconfitta Samsonova

evidenza

WTA Pechino: Swiatek ritorna al successo, sconfitta Samsonova

Netta affermazione di Iga Swiatek su una fallosissima Liudmila Samsonova. Sesto ‘1000’ per Swiatek

Pubblicato

il

Iga Swiatek - Pechino 2023 (Foto Twitter @ChinaOpen)
 

[2] I. Swiatek b. L. Samsonova 6-2 6-2

Finale a senso unico per il China Open di Pechino che ha visto il ritorno alla vittoria da parte di Iga Swiatek, che in questo modo torna prepotentemente a far sentire la sua voce aggiudicandosi uno dei titoli più importanti del circuito WTA, certamente il più prestigioso dell’ultima parte della stagione dietro alle WTA Finals.

Non c’è davvero stata partita, più che altro per demerito di Liudmila Samsonova, che ha commesso ben 26 errori gratuiti in 16 giochi, contro gli zero totalizzati dalla polacca, bravissima a far giocare un’avversaria cocciutamente fissata a tirare pallate in sequenza senza riuscire se non sporadicamente a trovare il campo.

IL MATCH – Inizio a tutto gas per Samsonova, che lascia andare i suoi colpi alla prima occasione disponibile prendendosi tutti i rischi del caso, e quindi commettendo anche diversi errori. Swiatek fa leva sulla sua esperienza, non si fa coinvolgere dagli scambi a ritmo pazzesco e mantiene saldamente il controllo dei suoi turni di battuta. Al sesto game la russa esagera nel suo atteggiamento aggressivo commettendo due doppi falli, uno dei quali sulla prima palla break del match e Swiatek s’invola rapidamente sul 5-2 prendendo il controllo del primo set.

Altri due doppi falli nel turno di servizio seguente siglano il 6-2 nel primo set per la giocatrice polacca, che in soli 36 minuti e senza commettere alcun errore gratuito (soprattutto perché è stata la sua avversaria a non dargliene possibilità) chiude una frazione nella quale è stata quasi una spettatrice di lusso.

I due ace messi a segno da Samsonova nel game d’apertura del secondo set sembrano indicare un cambio di direzione nel gioco dell’italo-russa, ma due giochi più tardi altri quattro errori gratuiti piuttosto insensati riprendono il tema tattico del primo set e mandano Swiatek in fuga sul 4-1. Non serve fare molto altro alla n. 2 del mondo che tenere gli scambi da fondo per prendere il largo nel punteggio: gli errori di Samsonova arrivano copiosi da entrambi i lati, e dopo appena 69 minuti, con una palla corta di diritto che significativamente si insacca in fondo alla rete, Iga Swiatek può lasciarsi andare alle lacrime di gioia per il suo quinto titolo della stagione.

FINO ALLA FINE – Con questa affermazione Swiatek porta a casa il sesto titolo ‘1000’ in carriera, il primo quest’anno, e il sedicesimo in totale in carriera (su 20 finali giocate), oltre ad aggiungere altri 1.324.000 dollari al suo già florido conto in banca. Questi 1000 punti l’aiutano nella rincorsa al n. 1 di fine anno, che sarà una corsa a due tra lei stessa e Aryna Sabalenka e che al momento la vede in svantaggio di 630 punti nella Race.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Editoriali del Direttore4 settimane fa

Australian Open: Sabalenka regina quasi scontata. Bolelli Vavassori in vista Slam. E diritti tv: Sky, Supertennis, FITP: la negoziazione langue

ATP4 settimane fa

La storia del tennis italiano chiama a sé Sinner, da De Stefani a Berrettini passando per le vittorie di Pietrangeli, Panatta, Schiavone e Pennetta

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Jannik Sinner è molto più calmo di tutti quelli che oggi lo osannano. Un anno fa era il tennista dei… senza

Novak Djokovic - Australian Open 2024 (X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Djokovic: “Sono scioccato, uno dei miei peggiori match di sempre”

Editoriali del Direttore3 settimane fa

Jannik Sinner non è un patriota per cui tifare perché non paga le tasse in Italia? Non sono d’accordo con Aldo Cazzullo e Massimo Gramellini

ATP3 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Australian Open, Scanagatta: “Ora per tutti Sinner è diventato il favorito. Per lui meglio Medvedev piuttosto che Zverev. E’ stato 7 ore in campo meno del russo battuto a Pechino, Vienna e Torino” [VIDEO]

Jannik Sinner - Australian Open 2024 (foto X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open: estasi Sinner! Djokovic si arrende in quattro set, è la prima finale Slam [VIDEO]

Australian Open4 settimane fa

Australian Open: Cahill e Vagnozzi, i “tagliatori” del diamante Sinner

Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Vagnozzi prima della semifinale: “Le vittorie degli ultimi sei mesi hanno reso Jannik più forte e consapevole”

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement