ATP Metz: Sonego, buona la prima per il campione in carica. Rimontato Giron

ATP

ATP Metz: Sonego, buona la prima per il campione in carica. Rimontato Giron

Il piemontese fatica ad ingranare nel primo parziale ma cresce con il passare dei minuti. Ottima la sua gestione nel tie-break del terzo set contro lo statunitense

Pubblicato

il

 

[6] L.Sonego b. M.Giron 2-6 6-3 7-6(3)

Lorenzo Sonego vince il suo match di primo turno a Metz rimontando un buonissimo Marcos Giron che lo aveva schiantato nel primo set. Il punteggio finale recita 2-6 6-3 7-6 (3). Nella memoria di Sonego – e nella nostra – è ancor impressa la cavalcata del 2022 che lo ha incoronato campione. Un cammino che lo aveva visto mettere in fila giocatori del calibro di: Karatsev, Simon, Korda, Hurkacz e Bublik. “Ho grandi ricordi qua, sono bene e mi piace giocare su questo campo”, ha detto Sonego nell’intervista post match. “L’atmosfera è speciale, il pubblico è energico. Io mi diverto e spero anche loro”.

La classifica ATP aggiornata e commentata, con le prime 20 posizioni, la situazione degli italiani e la Race to Torino, è disponibile sul sito di Intesa Sanpaolo, partner di Ubitennis.

Clicca qui per leggere la classifica ATP aggiornata!

PRIMO SET – Nel primo gioco Sonego deve subito affrontare due palle break complice anche un doppio fallo. Giron non si lascia scappare l’occasione e alla seconda palla utile strappa la battuta all’azzurro. Con una solida serie di prime palle lo statunitense consolida il break. Il piemontese pecca un po’ di precisione da fondo campo in questi primi game finendo per concedere diversi gratuiti all’avversario. Sul 4-3 Sonego arriva ai vantaggi in risposta ma senza approfittarne, complice una diligente difesa della rete di Giron. Il gioco successivo vede il torinese nuovamente in difficoltà perché l’americano si porta sullo 0-40 e alla terza palla utile breakka Sonny complice un errore a rete dell’italiano. Giron si appresta così a servire per il set chiudendo con il punteggio di 6-2

SECONDO SET – Nella ripresa Giron si assesta su percentuali al servizio più consone lasciando più spazio di manovra a Sonego. Nel secondo game lo statunitense è bravo ad uscire da una situazione scomoda di vantaggi. Il numero 6 del tabellone è sicuramente più centrato da fondo rispetto al primo set, grazie anche all’aiuto del servizio che gli regala punti facili. Il settimo è un game difficile per Lorenzo che si salva ancora una volta ai vantaggi. L’ottavo gioco è il crocevia del set: Sonego prende coraggio e lascia andare il dritto con il quale si porta avanti 15-40. Con il successivo passante di rovescio lungolinea il piemontese strappa il servizio a Giron e va a servire per il set. Lorenzo chiude l’ultimo game a 0 e porta a casa il secondo set 6-3.

TERZO SET – Ad inizio set c’è molto equilibrio. Poi Sonego ha due chances di break nel terzo game, ma Giron si difende bene con il servizio e le neutralizza. La testa di serie numero 6 prende spesso l’iniziativa negli scambi da dietro ma il più delle volte pecca di precisione. I game si susseguono senza sussulti al servizio: entrambi mantengono alte le percentuali di punti vinti con la prima palla vanificando ogni tentavo di break.

Dopo un undicesimo game molto serrato, finito ai vantaggi, Sonego porta il match al tie-break. Qua l’italiano si porta avanti 2-1; sul servizio avversario Sonego conquista il primo mini-break attaccando una seconda morbida di Giron. Sul cambio campo si gira 4-2 per il torinese. L’aggressività dell’azzurro adesso fa la differenza: altro punto strappato all’americano, fanno 3 match point. Basta il primo a Sonego per completare la rimonta e chiudere il tie-break per 7 punti a 3. Al prossimo turno il vincente tra Gaston e Shelbayh.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Perché credo che questo Sinner batterà questo incerto Djokovic. Ma non al quinto set

Editoriali del Direttore4 settimane fa

Australian Open: Sabalenka regina quasi scontata. Bolelli Vavassori in vista Slam. E diritti tv: Sky, Supertennis, FITP: la negoziazione langue

ATP4 settimane fa

La storia del tennis italiano chiama a sé Sinner, da De Stefani a Berrettini passando per le vittorie di Pietrangeli, Panatta, Schiavone e Pennetta

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Jannik Sinner è molto più calmo di tutti quelli che oggi lo osannano. Un anno fa era il tennista dei… senza

Senza categoria4 settimane fa

Australian Open LIVE: Sinner in semifinale, nemmeno Rublev riesce a strappargli un set!

Novak Djokovic - Australian Open 2024 (X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Djokovic: “Sono scioccato, uno dei miei peggiori match di sempre”

Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Sinner tranquillizza tutti: “L’addome? Nulla di che”. Contro Djokovic alle 4.30 italiane

Australian Open4 settimane fa

Australian Open: Sinner batte Rublev e vola in semifinale con Djokovic senza aver perso un set [VIDEO]

Editoriali del Direttore3 settimane fa

Jannik Sinner non è un patriota per cui tifare perché non paga le tasse in Italia? Non sono d’accordo con Aldo Cazzullo e Massimo Gramellini

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – La grande attesa per i duellanti dai tanti punti in comune Djokovic e Sinner. Vinca il migliore? “Sperem de no”

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement