Billie Jean King Cup, Italia-Slovenia 1-0: Trevisan vince la battaglia con Juvan e porta avanti le azzurre. Finale vicina

Billie Jean King Cup

Billie Jean King Cup, Italia-Slovenia 1-0: Trevisan vince la battaglia con Juvan e porta avanti le azzurre. Finale vicina

SIVIGLIA – Martina Trevisan salva un set point nel tie-break del primo set, Kaja Juvan cede alla pressione nel secondo. Ora Paolini contro Zidansek

Pubblicato

il

Martina Trevisan of Team Italy - Billie Jean King Cup Finals, Estadio de La Cartuja, 2023 in Seville, Spain. (Photo by Fran Santiago/Getty Images for ITF)
 


Da Siviglia, il nostro inviato

Semifinale
Italia-Slovenia 2-0
M. Trevisan b. K. Juvan 7-6(6) 6-3
J. Paolini b. T. Zidansek 6-2 4-6 6-3
Elisabetta Cocciaretto/Martina Trevisan vs Kaja Juvan/Tamara Zidansek
cancellato

Nella prima semifinale delle Billie Jean King Cup Finals si affrontano per la prima volta nella storia della competizione due Nazioni dal passato opposto. L’Italia infatti è alla sua 11esima semifinale mentre per la Slovenia questo è un traguardo storico. L’ultima semifinale azzurra comunque risale al 2014 e nessuna delle tenniste presenti oggi c’era all’epoca, quindi a livello di esperienza diretta sono più o meno alla pari. Parlando di ranking invece sono le azzurre ad essere messe meglio, potendo contare su due top 50 per i singolari.

Le prime a scendere in campo sono Martina Trevisan e Kaja Juvan, con quest’ultima che aveva vinto l’unico precedente sulla terra di Palermo nel 2019, ma oggi è uscita sconfitta. Trevisan infatti ha vinto 7-6(6) 6-3 un match molto tirato con le due tenniste a tratti tese e a tratti capaci di regalare gran tennis. L’impressione è che la maggior tranquillità ed esperienza della 30enne sia stata decisiva. Adesso il primo match point è sulla racchetta di Jasmine Paolini la quale, vincendo contro la numero 100 del mondo, porterebbe l’Italia in finale per la prima volta dal 2013.

Primo set: Trevisan salva set point nel tie-break, resta concentrata e chiude con decisione

La 22enne slovena all’inizio è molto fallosa di rovescio, mentre proprio con questo fondamentale la mancina di Firenze trova delle soluzioni vincenti da applausi. Juvan concede il break in apertura ma poi un piccolo passaggio a vuoto dell’italiana rimette in corsa la slovena, una tennista che lascia poco trasparire le sue emozioni in campo – sia quelle positive che negative – ma che comunque non tende a sprecare chance quando le si presentano. Ed è così quindi che da 2-4 sale 5-4.

Il primo set finisce in volata senza ulteriori break, con Trevisan che deve sudare parecchio (un game da 14 punti) per conquistarsi il tie-break ma senza concedere set point. L’impressione è che lei da fondo riesca a controllare il gioco con maggiore decisione e trovare con più facilità la soluzione vincente, ma Juvan dalla corporatura esile e dalle gambe veloci sa difendersi ottimamente. La sfida si disputa anche sulle panchine dove Capitan Garbin e Capitan Krasevec sono sempre in piedi ad applaudire le loro giocatrici dopo ogni punto, invitando il resto della panchina a fare altrettanto. 

Un back di rovescio lungo di Martina manda Kaja a set point per prima, ma la slovena sciupa con un doppio fallo. Poi è lei a commettere un errore col rovescio (largo incrociato in uscita dal servizio) e Trevisan concretizza la chance prendendo con convinzione la via della rete: una volée vincente di dritto mette fine al primo set per 8 punti a 6 dopo 72 minuti. 

Secondo set: Juvan non regge la pressione

Come se il primo set non fosse stato abbastanza estenuante per le due tenniste, il secondo parte in maniera altrettanto dura, con una Juvan visibilmente provata che riesce comunque a trovare la profondità necessaria per brekkare Trevisan nel terzo game, alla quinta chance. Il vantaggio però non dura molto perché Martina, come fatto anche negli altri incontri di questa competizione, gioca con intelligenza iniziando a variare altezza e profondità di palla. L’estrema stanchezza della numero 104, superate le due ore di gioco, è tale da richiedere l’intervento del fisioterapista, che prima procede a fare un controllo generale della tennista e poi si concentra sul braccio destro. Il tremore frenetico della mano – causato da un possibile attacco di panico – viene placato con un massaggio e dopo qualche minuto si riprende a giocare. 

Il match tuttavia di fatto termina qui, con la numero 43 che vince gli ultimi due game chiudendo con un diritto incrociato sulla linea al quarto match point, 7-6 6-3 dopo due ore e 20 minuti.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash3 ore fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria2 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza5 giorni fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash2 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Sorpresa Sonego, Sinner vince e convince, Musetti riprova a battere Djokovic”

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement