ATP Brisbane: Safiullin annulla cinque match point a Popyrin, ora la sfida ad Arnaldi. Avanti Rune e Humbert

ATP

ATP Brisbane: Safiullin annulla cinque match point a Popyrin, ora la sfida ad Arnaldi. Avanti Rune e Humbert

Il francese chiude i primi turni con un doppio 6-4 sulla stella americana Michelsen, mentre Popyrin delude il pubblico di casa. Rimedia Duckworth, vittorioso in tre set su Hanfmann dopo avergli cancellato due match point

Pubblicato

il

Holger Rune - Brisbane 2024 (X @BrisbaneTennis)
Holger Rune - Brisbane 2024 (X @BrisbaneTennis)
 

Giornata di ottavi di finale in quel di Brisbane, ma anche di un ultimo primo turno lasciato indietro. Insieme a Matteo Arnaldi, che si è conquistato un posto per i migliori otto sconfiggendo in tre set lo slovacco Lukas Klein, altri tre giocatori tra cui il suo prossimo avversario si sono assicurati i quarti di finale. Andiamo a capire chi sono, analizzando una per una le loro vittorie.

[4] U. Humbert b. [Q] A. Michelsen 6-4 6-4

È questo l’ultimo match a livello di primo turno. Il francese Ugo Humbert ha regolato senza problemi il recente protagonista delle Next Gen ATP Finals, Alex Michelsen, con il punteggio di 6-4 6-4. Il transalpino è stato abile a strappare la battuta al giovane avversario in avvio di entrambi i set; poi, un paio di palle break concesse ma annullate sempre dalla quarta tds lo hanno portato alla vittoria in poco più di un’ora e mezza di gioco. Poco incisivo lo statunitense in battuta, infatti si registrano ben 10 palle break concesse e percentuali di realizzazione con il colpo di inizio gioco decisamente inferiori a quelle del mancino francese. Con 21 vincenti Humbert – quelli di Michelsen solamente 8 – avanza al secondo turno e affronterà il tennista di casa Jordan Thompson.

[1] H. Rune b. A. Shevchenko 6-4 5-7 6-2

Si è un po’ complicato la vita ma è comunque arrivato alla vittoria Holger Rune in questo ottavo di finale disputato contro Alexander Shevchenko, mai sfidato prima di quest’oggi. Lo score recita 6-4 5-7 6-2 in favore del danese che, dopo aver giocato e vinto un buon primo set, si è distratto nel secondo giusto prima di arrivare al tie-break, concedendo così il parziale all’avversario. Nel terzo è arrivata la reazione della prima tds, subito propositiva e, costruendosi le occasioni, la vittoria è giunta dopo quasi due ore e mezza di tennis. Con buone percentuali di realizzazione al servizio sia con la prima che con la seconda e ben 28 vincenti a fronte di soli 10 gratuiti, Rune stacca il pass per i quarti di finale. Qui se la vedrà con il tennista di casa James Duckworth – partito dalle qualificazioni – in particolare fiducia in questa competizione.

R. Safiullin b. A. Popyrin 6-7(9) 6-4 7-6(3)

Roman Safiullin si è avvicinato moltissimo sia alle tre ore di gioco che alla sconfitta, ma grazie ai suoi nervi saldi e al suo braccio di ghiaccio è riuscito a estromettere l’idolo di casa Alexei Popyrin – 1 a 1 nei precedenti con il russo vincitore dell’unico scontro su cemento – con il punteggio di 6-7(9) 6-4 7-6(3), annullandogli ben cinque match point. E tutti nel set decisivo. Dopo un primo set durato un’ora abbondante in cui a prevalere è stato l’australiano, bravo a cancellare quattro set point, nel secondo parziale Safiullin ha custodito un break in apertura e se l’è portato sino alla vittoria della frazione, trascinando così Popyrin al terzo. Qui il 24enne aussie ha ingranato da subito la quarta avanzando sul 5-2, chiudendo quasi definitivamente i giochi. Ma il russo non ha pensato alla sconfitta neanche per un secondo, poiché ha prima cancellato tre match point consecutivi nell’ottavo gioco, poi si è ripreso il break a seguito di un game combattuto, ha annullato due ulteriori match point quando era sotto 5-6 e infine è riuscito a portare l’avversario al tie-break. Qui, dopo un equilibrio iniziale, è stato proprio Safiullin a effettuare lo scatto decisivo sino alla vittoria, bella e sofferta anche questa, come quella al primo turno contro Ben Shelton. Per il russo – autore di 23 ace, dell’81% di punti con la prima in campo, di 45 vincenti e salvatore di 13 palle break su 14 – ora ai quarti ci sarà proprio Matteo Arnaldi, anche lui reduce da due match portati a casa al set decisivo. Ne vedremo delle belle.

[Q] J. Duckworth b. Y. Hanfmann 4-6 6-1 7-6(2)

Ci ha pensato James Duckworth a far gioire il pubblico australiano con una bella vittoria contro pronostico sul tedesco Yannick Hanfmann. Il successo è arrivato dopo quasi due ore e mezza di gioco con il punteggio di 4-6 6-1 7-6(2) e con ciò il tennista aussie ha conquistato il primo successo sul teutonico dopo due sconfitte consecutive. Duckworth è stato decisamente aiutato in questo match dai suoi 22 ace e dal 79% di punti vinti con la prima di servizio – Hanfmann 15 e 77% – e anche il suo saldo positivissimo tra vincenti ed errori la lice lunga sulla sua prova odierna (+ 22 per lui, + 13 per l’avversario). Dopo un primo set che gli è scappato via, il qualificato di casa si è ripreso alla grande nel secondo set, poi dominato, e nel terzo l’ha spuntata al tie-break senza però prima aver fatto tremare le gambe ai tifosi sugli spalti, poiché nel decimo gioco ha cancellato due match point tedeschi.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement