ATP Doha, Zeppieri lotta ma perde da Ruusuvuori. L'Italia saluta il torneo

ATP

ATP Doha, Zeppieri lotta ma perde da Ruusuvuori. L’Italia saluta il torneo

Giulio Zeppieri conferma di poter essere competitivo al livello del tour maggiore, ma anche che gli manca qualche dettaglio per colmare il gap con giocatori che ne fanno parte in pianta stabile

Pubblicato

il

Sport Tennis Internazionali Citta’ di Rovereto, Giulio Zeppieri, 23 Febbraio, 2023. Ph Felice Calabro'

E. Ruusuvuori b. (Q) G. Zeppieri 7-6 7-5

Giulio Zeppieri conferma di poter essere competitivo al livello del tour maggiore, ma anche che gli manca qualche dettaglio per colmare il gap con giocatori che ne fanno parte in pianta stabile come Emil Ruusuvuori. Il finlandese n.43 del mondo ha la meglio sul giocatore azzurro passato per le qualificazioni. Dopo le sconfitte di Lorenzo Sonego e Lorenzo Musetti, pertanto, l’Italia resta senza rappresentanti nell’ATP 250 in corso in Qatar.

Primo set: regna l’equilibrio, l’esperienza di Ruusuvuori prevale nel tie-break

Solo nel game d’apertura si intravede qualcosa in risposta, da parte di Zeppieri, che si spinge 0-30. Giulio riesce bene a condurre lo scambio, ma sul ritmo è difficile scalfire la costanza di Ruusuvuori. Il finlandese non rischia in risposta, gioca in maniera abbastanza attenta. Lo schema per l’azzurro potrebbe essere cercare qualche variazione, anche sul rovescio lungolinea, finché si gioca sul ritmo serrato l’avversario ha una marcia in più. A fare la differenza è il servizio per Zeppieri, con 4 ace e tante prime ben piazzate che non fanno iniziare lo scambio. Un ottimo biglietto da visita per prendere qualche rischio in più in risposta, dato che Ruusuvuori è decisamente poco incline a concedere punti. La differenza di cilindrata, per quanto non profonda, emerge nel tie-break. Un monologo in finlandese, di cui Zeppieri non coglie molto, perdendo 7 punti a 2. Un paio di errori rivedibili di Giulio ci sono, ma tanto merito al n.43 al mondo solido in battuta e al solito costante nei colpi al rimbalzo gestendo anche le variazioni.

Secondo set: a Zeppieri manca qualche dettaglio

Il secondo set inizia sulla falsariga del primo, con un rinnovato Ruusuvuori. Il finlandese fa la voce grossa in risposta per la prima volta nel match, sfruttando anche un fisiologico calo da parte di Zeppieri. Arriva così il primo break dell’incontro, poi conservato da Emil annullando ben 4 palle break, di cui 3 consecutive. Occasioni da non perdere, per quanto sia stato il n.43 al mondo a manovrare bene e spingere con solidità specie dal lato sinistro, e siano poche le colpe da imputare all’azzurro.

All’improvviso si spegne la luce in casa finlandese. Ruusuvuori sale 30-0 ma poi smarrisce il dritto e in un amen si ritrova a dover affrontare una palla break. Zeppieri incassa un altro gratuito del suo avversario e ringrazia. Cambia volto la gara con l’azzurro molto più propositivo. Nel settimo game Ruusuvuori riesce a gestire bene lo scambio e a portarsi a palla break. Il n. 133 del ranking si affida al servizio e supera la difficoltà del momento. L’occasione mancata rimane nella mente del finlandese che smarrisce la prima di servizio e si ritrova in un “amen” sullo 0-40. Ruusuvuori ha pazienza, non perde lucidità e le cancella con personalità. La gara di Zeppieri si decide sul 15-30 dell’undicesimo game. Un dritto incrociato del finlandese pizzica la linea laterale sotto gli occhi del giudice di sedia. L’italiano è convinto che il colpo sia in corridoio e rimugina a lungo tanto da aiutare il suo avversario a riprenderlo sul 5-5. Perde smalto l’azzurro che sbaglia in lunghezza e non trova continuità col suo dritto. Il finlandese si porta a palla break, cancellata dal servizio di Zeppieri. Altro errore dell’azzurro di dritto e Ruusuvuori ha un’altra chance. E’ ancora il dritto a tradire il n. 133 ATP: ne esce una stecca che termina sul fondo. Il finlandese affronterà l’australiano O’ Connell.

(ha collaborato Paolo Pinto)

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza4 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash5 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria7 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement