Cinque finali in poche ore: il programma di domenica 21 aprile

Flash

Cinque finali in poche ore: il programma di domenica 21 aprile

La presentazione delle finali in programma nei cinque tornei in corso

Pubblicato

il

Pista Rafael Nadal - Barcellona 2024 (Photo by Manuel Queimadelos/Barcelona Open Banc Sabadell)

(a cura di Christian Attanasio)

Sciolti gli ultimi dubbi attraverso le semifinali, ci aspetta una giornata ricca di partita che valgono titoli in giro per l’Europa.

A partire dalle 13:00 a Stoccarda Rybakina e Kostyuk si sfideranno per il Porsche Open 2024. La kazaka arriverà carica dall’aver sconfitto la numero uno del mondo Swiatek, ma d’altro canto ha impiegato 2 ore e 51 minuti per aggiudicarsi l’incontro. Più breve la durata dell’altra semifinale che ha visto appunto Kostyuk estromette Vondrousova, campionessa uscente di Wimbledon, in due set.

Alle 13:30 si passerà al maschile con il BMW Open 2024 che metterà a confronto Fritz e Struff, vincitori rispettivamente in semifinale contro Garin, particolarmente brillante in questo torneo, e Rune con un netto 6-2 6-0 in tre quarti d’ora.

Alle 14:00 sarà il turno di Navone contro Fucsovics nel Romanian Open 2024. I due protagonisti hanno sconfitto in semifinale rispettivamente Barrere e Tabilo, e l’argentino potrebbe diventare numero 36 al mondo in caso di vittoria.

Alle 15:00 si tornerà al circuito WTA, più precisamente in Francia, dove all’Open Rouen Métropole dove l’americana Stephens, vincente in semifinale contro la padrona di casa Garcia per 6-3 6-2, affronterà Magda Linette. La polacca, numero 60 al mondo, ha avuto la meglio in tre set su Kalinina, giustiziera di Trevisan negli ottavi.

Infine, alle ore 16:00 si volerà a Barcellona per il Barcelona Open dove Tsitsipas affronterà Ruud. Il greco ha vinto in tre set ribaltando l’incontro con Lajovic mentre il norvegese ha archiviato la pratica Etcheverry in quasi due col punteggio di 7-6 6-4.

Porsche Open 2024, Rybakina-Kostyuk

Si tratta del terzo testa a testa della storia di queste due tenniste, quarto se contiamo il match del 2017 all’Australian Open Juniores dove l’ucraina mise a referto una vittoria per 6-1 7-5. La prima sfida nel circuito WTA è arrivata sempre in Australia, ma questa volta ad Adelaide: dopo 2 ore e 23 minuti Kostyuk si impose nonostante il primo set perso al tiebreak, chiudendo il discorso con un 6-2 6-3 da applausi. Il precedente più recente è sempre su cemento, questa volta allo US Open dove Rybakina si è sbarazzata dell’attuale numero 27 al mondo 6-2 6-1, arrendendosi poi ai sedicesimi contro Cirstea abbastanza a sorpresa.

BMW Open 2024, Fritz-Struff

Sarà il primo scontro tra l’americano e il tedesco su terra battuta. Infatti, nei due precedenti incontri, i due tennisti si erano sfidati per la prima volta a Wimbledon nel 2019 con la vittoria di Struff in quattro set, quando in meno di un’ora il tedesco era già 2-0, concedendo un set per 7-5 al terzo prima di chiudere la pratica al tiebreak. Il secondo capitolo di questa saga è andato in scena a San Pietroburgo quindi su cemento. Fritz, dopo aver perso il primo set 7-5, si è dato da fare nei successivi e in poco più di un’ora ha chiuso 6-1 6-3. C’è tanta curiosità nel vedere come finirà questo incontro su terra battuta, dove quest’anno hanno perso solamente una volta a testa.

Romanian Open 2024, Navone-Fucsovics

Un match inedito quello che vedrà uno sfidarsi Navone e Fucsovics nella finale di Bucarest. L’argentino ha iniziato il proprio percorso vincendo 2-0 con l’italiano Darderi per 6-2 6-3. Dopodiché c’è stato l’ostacolo Seyboth Wild in un match durato 2 ore e 51 minuti con il primo set al numero 82 del mondo, il secondo a favore del brasiliano e infine il 7-5 decisivo proprio di Navone. La vera masterclass dell’argentino rimane però il successo in rimonta contro Cerundolo che ha permesso l’approdo in semifinale con Barrere in un 6-3 6-4 senza troppi patemi d’animo. Per Fucsovics, primo turno vinto per 2-0 contro il monegasco Vacherot 7-6 6-2 e ottavi di finale con Griekspoor, regolato 7-5 6-1. Successivamente Moutet ha provato ad intromettersi rovinando la festa all’ungherese vincendo il primo set, salvo poi venir rimontato 6-4 6-1 in poco meno di tre ore totali di gioco. La stanchezza non si è fatta sentire con Tabilo, come dimostra il doppio 6-4 contro il cileno.

Open Rouen Métropole 2024, Linette-Stephens

I precedenti fin qui tra Linette e Stephens sono stati a senso unico (3-0) con l’americana sempre vittoriosa e senza mai concedere neanche un set. Tutto è iniziato nel 2015 quando le due tenniste si sono sfidate a Washington con una semplice vittoria della padrona di casa per 6-2 6-1. L’anno successivo Linette ha provato a sovvertire il trend alla Billie Jean King Cup, ma anche in quel caso Stephens ha archiviato la pratica abbastanza serenamente per 6-2 6-4. Si può affermare che il terzo testa a testa, andato in scena nel 2019, è stato quello più lottato. A Pechino infatti il primo set si è concluso 7-5, ma nel secondo Linette non è riuscita a tenere testa come fatto precedentemente perdendo 6-3. In ogni caso, se può consolare la polacca, questo sarà il primo scontro su terra battuta.

Barcelona Open 2024, Tsitsipas-Ruud

Tempo di vendetta per Ruud contro Tsitsipas. Dopo la finale persa al norvegese contro il greco appena dieci giorni fa con il risultato di 6-1 6-4, l’attuale numero sei al mondo vorrà ripagare con la stessa moneta il ko incassato. Sebbene questo sia il precedente più famoso, sia per importanza sia perché accaduto pochi giorni fa, questa sfida è andata in scena già altre cinque volte in totale. La prima era stata nel 2016 in Italia, a Santa Margherita di Pula, con la vittoria di Tsitsipas per 2-1: 6-3 al primo set per l’ellenico e doppio tiebreak nei successi, naturalmente con il primo vinto da Ruud e il secondo dal greco. La sfida si è rivista nel 2021, sempre su terra battuta, a Madrid con il successo abbastanza a sorpresa di Ruud per 2-0. Il primo precedente su una superficie diversa, in questo caso cemento, è di qualche mese dopo: 13 agosto 2021, Toronto, con la supremazia di Tsitsipas per 6-1 6-4. C’è stato anche un precedente nel torneo esibizione negli Emirati Arabi, con l’ennesima vittoria dell’attuale numero sette al mondo con un doppio 6-2. Arrivando al 2024, prima della finale di Montecarlo, c’è stato il testa a testa a Los Cabos, in Messico, con Ruud su cemento abile a superare Tsitsipas 6-4 7-5. In finale, il norvegese ha poi perso un match dove partiva favorito ovvero contro l’australiano Thompson.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza4 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash4 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria6 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement