Australian Open, qualificazioni: Vinci saluta il suo ultimo Slam

Italiani

Australian Open, qualificazioni: Vinci saluta il suo ultimo Slam

Nulla da fare per Roberta che cede a Blinkova: non la vedremo più in campo in un Major. Fuori tutte le altre, passa solo Errani. Berrettini a un passo dal main draw, KO Gaio e Travaglia

Pubblicato

il

 

Il bilancio della spedizione azzurra nel day 2 delle qualificazioni degli Australian Open non entusiasma particolarmente: solo due successi su otto match, in attesa di veder completare il secondo turno maschile.

UNA SU CINQUE – L’unica soddisfazione nel tabellone femminile arriva da Sara Errani, costretta a ripartire dalle quali dopo 11 anni. Fresca di titolo in doppio ad Auckland, la faentina – in attesa della pronuncia Tas per il caso letrozoloha la meglio in poco più di un’ora e mezza sulla cinese Jing-Jing Lu in una sfida tra non eccelse battitrici (dieci i break totali). Primo set risolto al tie, meno complesso il secondo dove Sarita – ventesima testa di serie – si fa valere in risposta e strappa il servizio quattro volte su cinque. Troverà al secondo turno ancora una cinese, la numero 158 del ranking Yafan Wang mai affrontata in carriera.

ULTIMO SLAM – Saluta invece Roberta Vinci, all’ultimo Slam di una carriera che terminerà a maggio con l’abbraccio del Foro. Numero 19 del seeding, la tarantina raccoglie appena cinque game al cospetto dell’energica diciannovenne russa Blinkova (139 Wta). Un congedo decisamente amaro per Roberta che qui a Melbourne non ha mai fatto meglio del terzo turno, pur avendo vinto il titolo due volte in doppio. Era dal 2005 – anche in quel caso eliminata – che non si trovava costretta a passare dal torneo cadetto. Dopo 13 anni di trame di gioco imperniate su quel back di rovescio con pochi eguali, lascerà Melbourne Park con l’amarezza di non aver centrato il tabellone principale. Deludono le più giovani: Georgia Brescia, al secondo tentativo di entrare in un Major, non ripete il buon cammino dell’ultimo Us Open (terzo turno delle quali) e va fuori dopo quasi due ore contro la pari rango olandese Bibiane Shoofs (202 WTA).  Alla sua prima uscita a questi livelli, fa comunque bella figura Debora Chiesa (185 del mondo) contro la coetanea tedesca Antonia Lottner. La trentina vince alla grande il primo set, perde il secondo al tie-break e cede poi nel terzo quando perde il primo turno di servizio. Mai in partita Jasmine Paolini (171 WTA), per la quinta volta di fila eliminata al primo step di una qualificazione Slam. In un’ora, la toscana lascia il campo a Barbora Krejcikova.

VITTIME ILLUSTRI – Salta già la prima testa di serie. Sachia Vickery, fresca seminfinalista ad Auckland e 105 del mondo, scivola in tre set contro l’olandese Kerkhove. Il derby russo contro Anna Kalinskaya è indigesto per l’ex numero due del mondo Vera Zvonareva, due volte semifinalista da queste parti tra il 2009 e il 2011. Alla soglia dei 40 anni Patty Schnyder, semifinalista nel 2004, cede in due set contro la statunitense Bernarda Pera. Tra le teste di serie, fuori anche la numero otto Risa Ozaki contro l’altra giapponese Imanishi.

UOMINI – Dei sette italiani qualificati al secondo turno, ne sono scesi in campo tre. Va ancora avanti il solo Matteo Berrettini, sicuro nel venire a capo in due set del polacco Hurkacz. Il romano, 130 del mondo, troverà in finale lo statunitense Denis Kudla (174).  Dopo il colpo all’esordio contro Laaksonen, non riesce il bis a Federico Gaio che cede il passo al terzo turno all’argentino Collarini. Out anche Stefano Travaglia: il marchigiano, testa di serie numero 21, rimedia un doppio 6-2 dallo spagnolo Munar. All’alba di domani toccherà agli altri azzurri: Caruso contro Gombos, Napolitano contro Pospisil, Giannessi contro Escobedo. L’unico a non trovare una testa di serie sarà Sonego, al cospetto dell’egiziano Safwat. Tra le teste di serie saltano anche Bublik, Norrie e Hanfmann. Da segnalare l’impresa di Dustin Brown: 18-16 al tie break del terzo set contro Wu dopo aver salvato quattro match point.

Risultati:

Primo turno femminile

[11] L. Kumkhum b. T. Martincova 6-3 6-0
Y. Wang b. B. Haas 6-4 6-3
[6] D. Kovinic b. N. Bains 6-3 7-6(4)
[20] S. Errani b. Jing Jing Lu 7-6(2) 6-3
D. Jakupovic b. S.J. Jang 6-2 6-3
B. Schoofs b. G. Brescia 7-5 7-5
E. Kostova b. A. Muhammad 6-1 3-6 7-5
[7] N. Broady b. K. Von Deichmann 7-6(4) 5-7 6-3
[2] E. Rodina b. S. Sharipova 6-3 6-4
[18] D. Allertova b. C. Zhao 6-3 6-0
D. Collins b. I. Khromacheva 7-5 6-3
V. Tomova b. M. Zanevska 7-5 6-7(2) 6-2
S. Zhuk b. S. Tomic 7-5 6-2
A. Blinkova b. [19] R. Vinci 6-3 6-2
Y. Bonaventure b. T. Patterson 7-6(1) 7-5
[21] X. Han b. K. Birrell 7-6(4) 3-6 6-3
I. Jorovic b. [23] A. Rus 6-3 6-4
A. Lottner b. D. Chiesa 2-6 7-6(5) 6-3
[15] I. Falconi b. B. Eraydin 6-1 6-0
P. Hon b. B. Stefkova 4-6 7-6(4) 6-4
[5] Y. Wickmayer b. J. Teichmann 6-4 7-6(5)
M. Frech b. [12] M. Kato 6-4 6-3
K. Day b. K. Boulter 6-4 6-7(1) 5-2 rit.
P. Monova b. V. Ivakhnenko 6-3 6-3
L. Kerkhove b. [1] S. Vickery 6-7(2) 6-4 6-3
M. Bouzkova b. J. Namigata 6-3 6-1
A.K. Schmiedlova b. I. Wallace 5-7 6-3 6-3
[14] B. Pera b. P. Schnyder 6-3 7-6(4)
T. Zidansek b. E. Hozumi 6-3 6-3
M. Imanishi b. [8] R. Ozaki 5-7 7-6(6) 6-1
[10] F. Abanda b. Jia Jing Lu 6-4 6-3
C. Dohelide b. C. Perrin 5-7 6-3 7-6(7)
[16] V. Kuzmova b. M.T. Torro-Flor 6-4 6-4
I. Bara b. S. Karatantcheva 7-5 3-6 7-5
[4] V. Golubic b. F. Stollar 3-6 7-6(5) 6-1
S. Soler-Espinosa b. M. Goerges 6-4 3-6 6-1
[3] L. Zhu b. L. Chirico 6-2 4-6 6-4
V. Grammatikopoulou b. E. Perez 6-3 4-6 6-2
M. Kostyuk  b. [9] A. Rodionova 4-6 6-3 6-3
F. Liu b. R. Peterson 5-7 6-2 6-4
[22] V. Lapko b. A. Cadantu 6-3 6-1
[13] B. Krejcikova b. J. Paolini 6-2 6-1
A. Kalinskaya b. V. Zvonareva 6-2 2-6 6-0
D. Seguel vs J. Loeb 3-6 7-5 6-3
D. Yastremska b. [17] M. Doi 6-3 6-1
S. Voegele b. I. Soylu 6-4 6-2
[24] J. Boserup b. C. Buyukakcay 6-4 6-4
A. Dulgheru b. B. Andreescu 6-1 6-1

Secondo turno maschile

J.P. Smith b. [6] C. Norrie 6-4 6-2
S. Robert b. K.M. Maamoun 4-6 6-2 4-2 rit.
V. Safranek b. A. Whittington 6-2 6-3
[27] E. Ymer b. D. Novikov 6-7(3) 6-3 6-3
G. Soeda b. A. Vatutin 6-3 6-0
D. Novak b. D. Petrovic 6-7(5) 6-4 7-5
K. King b. Z. Kolar 6-1 7-6(2)
D. King b. [9] A. Bublik 7-5 6-0
A. Collarini b. F. Gaio 6-3 6-7(4) 6-4
S. Kozlov b. [10] Y. Hanfmann 4-6 7-6(2) 6-4
D. Kudla b. T. Kamke 6-2 7-5
[20] M. Berrettini vs H. Hurkacz 7-6(5) 6-3
B. Mousley b. R. Ojeda Lara 5-7 6-3 6-4
J. Munar b. [21] S. Travaglia 6-2 6-2
[17] D. Brown vs D. Wu 3-6 6-4 7-6(16)
M. McDonald b. J. Kovalik 6-2 6-2

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Perché credo che questo Sinner batterà questo incerto Djokovic. Ma non al quinto set

Editoriali del Direttore4 settimane fa

Australian Open: Sabalenka regina quasi scontata. Bolelli Vavassori in vista Slam. E diritti tv: Sky, Supertennis, FITP: la negoziazione langue

ATP4 settimane fa

La storia del tennis italiano chiama a sé Sinner, da De Stefani a Berrettini passando per le vittorie di Pietrangeli, Panatta, Schiavone e Pennetta

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – Jannik Sinner è molto più calmo di tutti quelli che oggi lo osannano. Un anno fa era il tennista dei… senza

Senza categoria4 settimane fa

Australian Open LIVE: Sinner in semifinale, nemmeno Rublev riesce a strappargli un set!

Novak Djokovic - Australian Open 2024 (X @AustralianOpen)
Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Djokovic: “Sono scioccato, uno dei miei peggiori match di sempre”

Australian Open4 settimane fa

Australian Open, Sinner tranquillizza tutti: “L’addome? Nulla di che”. Contro Djokovic alle 4.30 italiane

Australian Open4 settimane fa

Australian Open: Sinner batte Rublev e vola in semifinale con Djokovic senza aver perso un set [VIDEO]

Editoriali del Direttore3 settimane fa

Jannik Sinner non è un patriota per cui tifare perché non paga le tasse in Italia? Non sono d’accordo con Aldo Cazzullo e Massimo Gramellini

Australian Open4 settimane fa

Australian Open – La grande attesa per i duellanti dai tanti punti in comune Djokovic e Sinner. Vinca il migliore? “Sperem de no”

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement