Wimbledon: l’entry list femminile delle qualificazioni. Dopo 18 anni mancherà Schiavone

Dopo aver centrato la qualificazione al Roland Garros, Francesca Schiavone non potrà partecipare al torneo Wimbledon: resta solo la speranza di una wild card. Tre italiane faranno le quali

Wimbledon: l’entry list femminile delle qualificazioni. Dopo 18 anni mancherà Schiavone
LONDON, ENGLAND - JULY 02: Francesca Schiavone of Italy celebrates a point during her Ladies' singles fourth round match against Petra Kvitova of Czech Republic on day seven of the Wimbledon Lawn Tennis Championships at the All England Lawn Tennis and Croquet Club on July 2, 2012 in London, England. (Photo by Clive Brunskill/Getty Images)

Dopo aver salutato Roberta Vinci, il tennis femminile italiano sembra doversi preparare a fare lo stesso con Francesca Schiavone. La tennista milanese, attualmente numero 238 delle classifiche mondiali, non è rientrata nella lista delle 88 giocatrici a cui sarà garantito l’accesso diretto al torneo di qualificazione di Wimbledon 2018. Nel ranking che ha fatto fede per la compilazione dell’entry list, quello dello di lunedì 28 maggio, Francesca era addirittura ferma alla posizione 266; ben lontana dal cut-off per l’ingresso in tabellone. L’ultimo posto è infatti andato alla giapponese Shimizu, all’epoca numero 199 WTA.

A meno che l’organizzazione non decida di riservarle un invito, per il tabellone principale o quantomeno per quello cadetto, Francesca Schiavone dovrà così rinunciare al terzo Slam stagionale dopo essere stata eliminata al primo turno all’Australian Open e al Roland Garros, dove aveva completato con successo la trafila delle qualificazioni. Per la tennista italiana si tratterebbe della prima assenza dopo diciassette partecipazioni di fila; l’ultima edizione che ha mancato è stata infatti quella del 2000, anche la prima a cui ha partecipato, nella quale venne eliminata al primo turno delle qualificazioni da Greta Arn. Francesca non potrà quindi centrare la 18esima partecipazione di fila allo Slam londinese come accaduto a Parigi.

 

Di seguito la lista delle 88 giocatrici a cui si aggiungeranno 8 wild card per completare il tabellone a 96 giocatrici (saranno 12 le qualificate al main draw). Sono presenti tre italiane, le stesse che avevano tentato le qualificazioni con Schiavone al Roland Garros: Jasmine Paolini,  Martina Trevisan e Deborah Chiesa, nessuna delle quali ha mai disputato un match di tabellone principale a Wimbledon. Chiesa ha disputato a Parigi il suo primo Slam e punta a ripetersi sull’erba londinese: sarebbe una grossa impresa per la giocatrice trentina che giocherà a Londra i primi incontri su erba della sua carriera.

Al momento il seeding è guidato da Rus e Petkovic, che occupano anche le prime due posizioni nella lista delle alternates per il tabellone principale e sono quindi in ottima posizione per schivare la tagliola delle qualificazioni.

 

Le entry list di Wimbledon 2018 (maschili e femminili)


Tutte le entry list e i tabelloni del 2018 (ATP)
Tutte le entry list e i tabelloni del 2018 (WTA)

CATEGORIE
TAG
Condividi