Giorgi torna alla vittoria, battuta Sorribes Tormo a Linz. Paolini fermata da Sabalenka

Italiani

Giorgi torna alla vittoria, battuta Sorribes Tormo a Linz. Paolini fermata da Sabalenka

Tornata alle competizioni quaranta giorni dopo la sconfitta con Trevisan al Roland Garros, Camila vince una partita prima dominata e poi fattasi molto pericolosa. Jasmine lotta ma subisce il servizio di Aryna

Pubblicato

il

Camila Giorgi - Linz 2020 (foto via Twitter, @WTALinz)
 
 

L’ultima volta in campo s’era vista al Roland Garros, e non era finita bene. Ritiratasi nel secondo set del derby di primo turno con Martina Trevisan a causa di un problema al gomito, ma non prima di essersi prodotta in un poco edificante rovinio da cinquantuno errori non forzati in quindici game, Camila Giorgi si è eclissata per più di quaranta giorni. La buona notizia di oggi, oltre al constatarne il rientro in occasione del torneo austriaco già vinto nel 2018, sta nel successo ottenuto dalla Nostra contro la sempre scomoda Sara Sorribes Tormo: una vittoria da Giorgi, in tutto e per tutto.

La figlia di paròn Sergio ha dominato il primo set ed è volata sul quattro a uno nel secondo, approfittando di condizioni di gioco che certo le si confanno molto più di quanto non le gradisca la terraiola valenciana. Quando Camila è sul rettangolo di gioco è tuttavia sempre sconsigliabile parlare di match in controllo, e puntualmente, anche gravata da molti doppi falli oltreché dai soliti abbondanti errori di misura, la maceratese ha subito il ritorno di formichina-Sorribes, abile ad appoggiarsi sulle sventatezze della rivale per piazzare il parziale di sei giochi a uno che ha spinto la contesa al terzo.

Partite dall’andamento tanto altalenante, soprattutto in coda a una rimonta inaspettata, non sono bestie facili da domare per Giorgi. Ma proprio quando gli allibratori l’hanno marchiata con il bollo della sfavorita, Camila ha ripreso a mettere la palla sulle righe, volando sul quattro a uno nel terzo set e planando fin sul traguardo, stavolta riuscendo a contenere un nuovo, pericoloso tentativo di rimonta della spagnola compiuto a metà.

 

Un primo turno è solo un primo turno, ma una vittoria è pur sempre una vittoria, specie se il successo mancava addirittura dall’esordio a Flushing Meadows con Alison Van Uytvanck. Nella speranza di replicare la cavalcata di due anni fa, Camila al secondo turno se la vedrà con chi emergerà vincitrice dall’incontro tra Irina Begu e Nadia Podoroska, per affrontare gli sgoccioli di una stagione sin qui amara con un po’ di sereno.

JASMINE – Dopo la sconfitta con Arantxa Rus al primo turno di qualificazioni di Ostrava, è rientrata in campo anche Jasmine Paolini. Sorteggiata contro la n. 11 WTA e prima favorita del seeding Aryna Sabalenka, l’azzurra si è arresa con un doppio 6-4. Prevedibilmente, il servizio ha giocato un ruolo fondamentale e Jasmine ha pagato la bassa percentuale di realizzazione con la prima, il 51%. Le 16 palle break affrontate dalla nostra rappresentante (12 salvate) contro le 5 concesse dall’avversaria raccontano la differenza dei rispettivi turni di battuta, con Aryna che ha piazzato anche 11 ace.

Era partita bene, la ventiquattrenne toscana, portandosi sul 4-1, ma la reazione della bielorussa è arrivata pronta e inesorabile con cinque giochi consecutivi. Paolini ha resistito nel secondo parziale finché, dopo lo scambio di break dal 3 pari, l’equilibrio si è definitivamente rotto al successivo turno di battuta e Aryna ha chiuso senza concedere nulla alla risposta.

“Sto lavorando sul servizio” ha poi dichiarato Sabalenka. “Credo che mi abbia aiutata oggi, mettendole molta pressione”. Al prossimo turno troverà la qualificata Stefanie Voegele.

Ha contribuito Michelangelo Sottili

Risultati:

A. Rus b. T. Zidansek 6-4 6-4
C. Giorgi b. S. Sorribes Tormo 6-3 5-7 6-4
[Q] J. Fett b. [Q] T. Martincova 6-2 3-1 rit.
B. Krejcicova b. [Q] H. Tan 6-3 5-7 6-2
S. Cirstea b. [WC] J. Grabher 2-3 rit
[Q] S. Voegele b. V. Kuzmova 7-6(3) 6-3
[WC] V. Zvonareva b. M. Kostyuk 6-4 6-2
[1] A. Sabalenka b. J. Paolini 6-4 6-4

Il tabellone completo

Continua a leggere
Commenti

Flash

Wimbledon, Berrettini evita il “lato Djokovic”: teorico quarto con Tsitsipas, poi Nadal. Sinner, c’è Wawrinka

Non va male al numero uno azzurro, che finisce in uno dei due migliori quarti possibili. Non benissimo il sorteggio per gli altri azzurri: ecco il cammino teorico di tutti loro

Pubblicato

il

Matteo Berrettini - Stoccarda 2022 (foto @ATPTour)

Clicca qui per ascoltare il video intero!

Il sorteggio di un tabellone è un momento tanto atteso da chi quel torneo deve giocarlo, ma anche di chi lo deve analizzare, studiare, raccontare o semplicemente vedere. E’ il momento in cui si cominciano a delineare ipotetici cammini che portano, turno dopo turno, verso la fine. O meglio, verso la finale. In questo caso parliamo di Wimbledon, terzo Slam stagionale, forse il più iconico nel nostro sport, che si disputa dal 27 giugno al 10 luglio sull’erba dell’All England Lawn Tennis and Croquet Club di Londra. Assodata l’assenza di tennisti russi e bielorussi in tabellone per le note vicende in corso nell’est Europa, in tabellone sono presenti tutti gli altri big ad esclusione di Alexander Zverev alle prese con la convalescenza post infortunio parigino.

Spostando il focus sul sorteggio che ha interessato i nostri tennisti, da evidenziare il fatto che l’urna abbia arriso a Matteo Berrettini sorteggiato nella parte bassa del tabellone, insieme a Nadal, agli antipodi rispetto al numero uno al mondo, Djokovic, che invece occupa la prima posizione della parte alta del tabellone. Berrettini, finalista della passata edizione, se la vedrà nel primo turno con il cileno tutta terra Garin, giocatore che comunque anche sull’erba non va assolutamente sottovalutato. Il cammino teorico prevede un secondo turno abbordabile contro uno tra Huesler e Grenier, un terzo turno gestibile contro Brooskby, un quarto turno contro Schwartzman (tds 12) o De Minaur (tds 19). Matteo è insomma – sulla base del suo stato di forma e della sua grande continuità nel superare avversari inferiori a lui in classifica, come evidenziato da Ferruccio Roberti – il chiaro favorito per arrivare nei quarti. Dove incontrerebbe Stefanos Tsitipas (tds n.4), uno che non ha mai brillato particolarmente in questo torneo e sull’erba in generale. Per il greco sarebbe già un risultato da sottovalutare arrivare in quarti: nel suo spicchio di tabellone troviamo Roberto Bautista Agut (tds 17) e Denis Shapovalov (tds 13), ma soprattutto la mina vagante Nick Kyrgios, che lo ha battuto ad Halle. Il premio in semifinale, come detto, sarebbe probabilmente Rafael Nadal.

 

Commento approfondito al tabellone femminile

Esordio difficile per Jannik Sinner che al primo turno troverà il talento di Stan Wawrinka che, non sarà quello di qualche anno fa, ma che comunque resta un avversario molto insidioso. Se a posto fisicamente l’altoatesino, alla ricerca della prima vittoria su erba nel circuito maggiore, resta comunque favorito. Al secondo turno ci sarebbe un possibile derby contro Fognini (che però dovrà vedersela con Griekspoor, l’olandese che lo ha battuto seccamente all’Australian Open). In un eventuale terzo turno Sinner potrebbe incrociare un altro nobile che non vuole essere considerato ancora decaduto, Sir Andy Murray. Jannik incrocerebbe poi Alcaraz a livello di quarto turno e Djokovic a livello di quarti. Non un tabellone dei più agevoli, insomma. Non benissimo neanche gli altri azzurri: Fognini-Griekspoor, Vavassori-Tiafoe, Musetti-Fritz e Sonego-Kudla sono tutti match che nascondo insidie neanche troppo velate. In particolare, il torinese (che può approfittare ancora per questo slam dello status di testa di serie, cosa che facilmente non accadrà allo US Open), ha perso da Kudla di recente, al Queen’s.

Novak Djokovic nella parte superiore del tabellone se la vedrà con il sudcoreano Kwon, poi potrebbe esserci un terzo turno contro Kecmanovic, un quarto turno con Basilashvili o Opelka, un quarto di finale con Alcaraz e una semifinale contro Hurkacz, il favorito del secondo quarto del tabellone che è sicuramente quello con all’interno meno specialisti dell’erba. La testa di serie numero 3, Casper Ruud, era infatti il più “ambito” alla vigilia per la sua poca attitudine fin qui mostrata sui tappeti verdi. Nel suo spicchio, tuttavia, non gli è andata male: ha una serie di specialisti della terra rossa come Ramos-Vinolas, Baez e Carreno Busta. Potenzialmente scivoloso il secondo turno con Humbert, che però quest’anno non se la sta passando bene. Insomma non sarebbe una sorpresa vedere Ruud in quarti di finale contro Hurkacz che troverà il finalista del torneo di Monte Carlo, Davidovich-Fokina. Altri primi turni interessanti? Derby nordamericano per Auger-Aliassime che troverà sul suo cammino l’americano Cressy, gigante buono dal serve and volley romantico. Last but not least, Carlos Alcaraz che se la vedrà con un giocatore insidioso come Struff.

Il tabellone maschile di Wimbledon 2022

Continua a leggere

Flash

Berrettini e il presunto flirt con la modella Carolina Stramare

Il n.1 azzurro Matteo Berrettini continua a far parlare di sé, questa volta sotto l’aspetto gossip: l’ex Miss Italia Stramare è la sua nuova fiamma?

Pubblicato

il

Matteo Berrettini - Queen's 2022 (Credit- Getty Image for LTA)

L’estate si sa è tempo di gossip, e forse in questa più che in ogni altra stagione si infiammano i rumor su flirt che coinvolgono personaggi noti del mondo dello spettacolo e, ça va sans dire, dello sport.

Non poteva sfuggire a queste logiche Matteo Berrettini, che sta attraversando un momento di particolare lustro tennistico dopo le due vittorie consecutive a Stoccarda e al Queen’s che lo hanno riportato sotto i riflettori sportivi. A pochi mesi dalla rottura con la sua ormai ex Ajla Tomljanović, il numero uno azzurro sembra aver rapito il cuore della modella Carolina Stramare, ex Miss Italia, ribattezzata la Megan Fox italiana, per la particolare somiglianza con l’attrice e modella statunitense.

Non ci sono riscontri anche perché dalle due parti in causa non arrivano conferme né smentite, soprattutto da parte di Carolina che su Instagram ha sempre tenuto a precisare che nulla si sarebbe saputo sulla sua vita sentimentale, rispondendo di fatto ad altri rumors che la volevano impegnata sentimentalmente con l’attaccante della Juventus, Dusan Vlahovic.

 

Nonostante le sue dichiarazioni, la carovana del gossip è impazzita nel momento stesso in cui Matteo ha iniziato a seguire la modella italiana. Se son rose fioriranno, così si dice. L’importante è che la cura di questi meravigliosi fiori non distragga il tennista romano dall’obiettivo botanico numero uno: l’erba di Wimbledon.

Il tabellone maschile di Wimbledon 2022

Continua a leggere

Flash

Italiani in campo oggi venerdì 24 giugno: semifinale a Eastbourne Giorgi-Ostapenko, a che ora e dove vederla

Camila sfida la lettone per la prima finale nel 2022: l’azzurra scende in campo nel primo pomeriggio

Pubblicato

il

Camila Giorgi - Australian Open 2022 (foto Twitter @AustralianOpen)

Venerdì importante per Camila Giorgi, che sull’erba di Eastbourne cerca la prima finale del suo 2022. L’azzurra sfiderà Jelena Ostapenko in semifinale al WTA 500 inglese: match in programma sul Centre Court come secondo match a partire dalle 12 italiane (il primo è l’altra semifinale, Haddad Maia-Kvitova). Camila è arrivata in semifinale grazie alle vittorie su Marino, Muguruza e Tomova, mentre Ostapenko (attuale n.14 WTA) ha superato Tomljanovic, Keys e Kalinina. Tra Ostapenko e Giorgi ci sono due precedenti (1-1 il bilancio): nel 2016 sul cemento di Katowice vinse Camila in due set (6-4 6-3), nel 2017 sull’erba di Wimbledon vinse la lettone (7-5 7-5). Si preannuncia quindi una partita equilibrata e difficile in cui Camila dovrà tirare fuori la miglior versione di sé.

ITALIANI IN CAMPO VENERDI’ 24 GIUGNO

WTA 500 Eastbourne, semifinale: Giorgi-Ostapenko, ore 14 circa, Centre Court, diretta tv Supertennis, streaming Supertennis.tv e app Supertennis e Supertennix

 

QUI IL TABELLONE COMPLETO WTA 500 EASTBOURNE

Continua a leggere
Advertisement
Advertisement

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement
Advertisement