Kudla positivo al virus, ma lo scopre in campo: caos alle qualificazioni dell'Australian Open

Australian Open

Kudla positivo al virus, ma lo scopre in campo: caos alle qualificazioni dell’Australian Open

Dopo l’argentino Cerundolo, contagiato anche Kudla. Ma l’americano lo scopre a un game dalla vittoria: passa il turno e beffa Benchetrit. Il neo-marocchino spiega: “Se avessi vinto quel game lui si sarebbe dovuto ritirare e avrei passato il turno”. Ora sono out entrambi

Pubblicato

il

Denis Kudla

Il Covid-19 si è infilato nelle qualificazioni maschili dell’Australian Open, andando a scuotere la (presunta, a questo punto) solidità dei protocolli di sicurezza.

Denis Kudla (114 ATP), che ha battuto 6-4 6-3 Elliot Benchetrit nel match di primo turno, è stato costretto al ritiro dal tabellone in quanto risultato positivo. Condizione, è evidente, ignorata dallo statunitense quando è sceso in campo. Ciò che colpisce è infatti proprio la tempistica di quanto accaduto. Benchetrit – francese che da questa stagione ha scelto di giocare per il Marocco, Paese d’origine del padre – in un video sui Instagram ha raccontato che la positività al tampone molecolare sarebbe stata comunicata a Kudla durante il match.

L’abbiamo saputo sul 5-3 del secondo set – le sue dichiarazioni su Instagram -, mi hanno spiegato che se avessi vinto quel game lui si sarebbe dovuto immediatamente ritirare e sarei stato io a passare il turno“. Invece la partita si è trascinata al traguardo, poiché era previsto che si completasse il game in corso prima di ufficializzare l’esclusione di Kudla; soltanto che quel game l’ha vinto l’americano, che ha vinto anche la partita ma si ritrova ugualmente fuori dai giochi e costretto alla quarantena in Qatar. A beneficiare del forfait obbligato di Kudla è l’australiano Dane Sweeny (794 ATP), che dopo aver sconfitto Copil al primo turno si ritrova direttamente al match decisivo, nel quale sfiderà Stakhovsky per un posto in tabellone a Melbourne.

SUL POSTO – Benchetrit era in attesa di conoscere la sua posizione, ma alla fine non è stato considerato un contatto stretto di Kudla – l’iter del tracciamento è stato ripercorso delle autorità sanitarie locali – e dunque non è stato obbligato a sua volta all’isolamento. La sua ultima storia Instagram lo segnala in procinto di atterrare a Nizza, dove tornerà ad allenarsi sulla terra battuta. Dal suo punto di vista, contattato telefonicamente da Tennismajors, ha avanzato anche una possibile ricostruzione della catena di contagi: “In hotel utilizziamo gli ascensori di servizio, quelli per il personale, per non entrare in contatto con i clienti. E non pochi giocatori sospettano che i lavoratori della struttura non vengano testati regolarmente. Prima di arrivare a Doha ciascun giocatore si è dovuto sottoporre a un test nel Paese di provenienza, seguito da un altro appena messo piede in Qatar“.

Il sito australiano The Age riporta una comunicazione di Tennis Australia secondo la quale tutti i giocatori sarebbero risultati negativi al primo test in Qatar. Pur senza certezze, Benchetrit lascia intendere quindi come il contagio per Kudla possa essere anche avvenuto nell’emirato. E non è stato l’unico. Dopo aver superato domenica il primo turno di qualificazioni, ha avuto notifica di positività al Covid-19 anche l’argentino Francisco Cerundolo che avrebbe dovuto affrontare lo spagnolo Mario Vilella Martinez (186 ATP).

TEMPISTICA – Il problema a questo punto non è in assoluto l’emergere di casi di contagio – fisiologico, di questi tempi, per quanto si teorizzino le bolle – ma il fatto che i giocatori possano scendere in campo senza avere certezza della loro negatività. Resta aperta la questione – ancora non pienamente decifrabile, vale anche per altri sport – dei tempi di incubazione del virus rispetto ai test (rapidi o molecolari che siano) effettuati nell’immediato pre match. Qui però a non convincere è la tempistica nell’effettuazione e nell’analisi dei tamponi.

Dustin Brown ha rivelato su Twitter di essersi sottoposto al secondo test a Doha (dopo quello all’arrivo) nella mattinata del 10 gennaio e di essere sceso in campo per il primo turno intorno alle 16, conoscendo via mail il risultato (negativo) alle 11 del giorno successivo. “Ben oltre le 8-14 ore che ci erano state indicate come termine per la consegna dei risultati“, ha concluso. Se di rodaggio si tratta, è bene che il motore della macchina organizzativa vada a pieno regime prima che inizino le danze in Australia.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
Ubaldo Scanagatta
evidenza4 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Nadal subito Zverev. Se fosse meglio così? Il teorico cammino di Sinner” [VIDEO]

Jannik Sinner - Madrid 2024 (foto Florin Baltatoiu)
Flash4 giorni fa

Roland Garros, Scanagatta: “Sinner gioca e punta al n. 1 del mondo. E magari pure al Grande Slam. Si deve sognare in grande. Dove capiterà Nadal? Il campione di 14 Roland Garros é’ una mina vagante o no? Riparte l’UbiContest” [VIDEO]

Senza categoria7 giorni fa

Scanagatta a Radio Sportiva: “La bravura di Sara Errani e le prospettive di Zverev per Parigi”[AUDIO]

Alexander Zverev - Roma 2024 (X @inteBNLditalia)
evidenza1 settimana fa

Roma, Scanagatta: “Zverev può aver salvato il torneo” [VIDEO]

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Meglio le donne che gli uomini. In gara tre delle prime quattro del ranking, fra gli uomini solo due dei primi otto”

Flash2 settimane fa

Roma, Scanagatta: “Con Paolini bye bye Roma per le italiane. 5 azzurri superstiti. Tre giocano oggi ma il clou è Nadal-Hurkacz. Per lo spagnolo addio Roma più che arrivederci?” [VIDEO]

Matteo Berrettini - Roma 2024 (foto Francesca Micheli Ubitennis)
Flash3 settimane fa

ATP Roma, Scanagatta: “Piove sul bagnato. Dopo il KO di Sinner quello di Berrettini, e sul torneo diluvia. Menomale vincono Darderi e Cobolli” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Massey: “Il tetto è in programma e dal prossimo anno le chiamate elettroniche” [VIDEO]

evidenza1 mese fa

Scanagatta: “Un errore arbitrale clamoroso fa perdere a Sinner con Tsitsipas un match quasi vinto” [VIDEO]

ATP1 mese fa

ATP Montecarlo, Scanagatta: “Jannik Sinner batte l’avversario più duro di sempre sul rosso e conserva il secondo posto mondiale” [VIDEO]

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement