ATP Rio de Janeiro: Fognini rimonta Carreño e vola ai quarti. Oggi tocca a Berrettini e Sonego

ATP

ATP Rio de Janeiro: Fognini rimonta Carreño e vola ai quarti. Oggi tocca a Berrettini e Sonego

Fabio vince una battaglia di tre ore contro la sua bestia nera spagnola, ora Coria vincente su Verdasco

Pubblicato

il

Fabio Fognini al Rio Open 2022 - Foto via Twitter @atptour
 

Grande vittoria per Fabio Fognini sul rosso del Rio Open presented by Claro. L’azzurro n. 38 ATP ha battuto la quarta forza del seeding Pablo Carreño-Busta dopo essersi ritrovato sotto di un set, vincendo il secondo scontro diretto consecutivo dopo aver perso i primi sette. Il ligure approda così ai quarti di finale dell’ATP 500 brasiliano, che l’ha visto già finalista del torneo nel 2015.

F. Fognini b. [4] P. Carreño-Busta 5-7 6-4 6-3

Come accaduto nel match di primo turno, Fognini parte subito molto aggressivo. Sfruttando anche tre errori non forzati di Carreño, l’azzurro ottiene il break a zero in apertura di partita. Dopo l’inizio shock, però, lo spagnolo ritrova l’aiuto del servizio (chiuderà il set con l’85% di prime in campo) e perde solo due punti nei successivi quattro turni di servizio. Arrivati al 5-4 con Fognini alla battuta per conquistare il primo parziale, il ligure si dimostra più falloso che in tutti i game precedenti. Dopo essersi visto annullare due set point, l’azzurro cede la battuta commettendo una serie di errori di misura con il dritto e un doppio fallo. Le ritrovate speranze del n. 18 ATP lo portano ad ottenere il break anche nel turno di servizio successivo di Fognini, decisivo per la conquista della prima frazione, in un dodicesimo gioco in cui si è visto un po’ di tutto. Nel mezzo, anche una sospensione di quasi cinque minuti per un malore occorso a una spettatrice.

Nel secondo set, il trentaquatrenne di Sanremo mette in mostra la sua classe e trova un’ottima serie di vincenti. Non prima di aver annullato tre palle break, Fognini si procura due chance di passare in vantaggio nel nono gioco. Carreño le annulla entrambe grazie al suo solido servizio, ma la terza è quella buona. Grazie a un doppio fallo del trentenne di Gijon, Fabio strappa la batttuta per poi consolidare il vantaggio nel game successivo e riportare in parità l’incontro.

Il livello del gioco si alza ulteriormente nel terzo e decisivo set. Gli spettatori del campo Guga Kuerten assistono a grandi scambi, vedendo entrambi i giocatori colpire senza sosta di dritto e di rovescio. Dopo un break e contro-break in apertura di frazione, Fognini annulla una palla break nel quarto gioco grazie a un rovescio in corridoio di Carreño. Si abbassano i numeri alla battuta dei due giocatori, ma è l’azzurro ad elevare maggiormente il proprio gioco, incidendo particolarmente con il dritto. Dopo aver chiesto un medical time-out per sistemare la fasciatura al polso, il ligure strappa il servizio allo spagnolo nel settimo gioco. Vantaggio confermato nel game successivo, con Fabio che approfitta del calo dell’avversario per ottenere un altro break chiudendo alla fine il set per 6-3 grazie a un errore dello spagnolo invitato a rete da una sua splendida palla corta.

Ho ottimi ricordi di Rio” – ha dichiarato Fognini al termine dell’incontro – “Lo swing sudamericano è sempre stato il mio posto preferito, sono contento della mia vittoria e della prestazione, soprattutto perché ho lottato fino alla fine“. Ai quarti di finale di venerdì, il n. 38 ATP se la vedrà con Federico Coria. L’argentino n. 63 dopo aver battuto il campione uscente Garìn, ha avuto la meglio su Fernando Verdasco in tre set (7-6(2) 4-6 6-4) in un match al cardiopalma perso in volata dal 38enne spagnolo con grande rammarico.

Tra gli altri risultati, spicca la vittoria con un doppio 6-1 della terza forza del seeding Diego Schwartzman contro Pedro Martinez (n. 62). L’argentino, campione a Rio nel 2018 e finalista nel weekend a Buenos Aires, ha chiuso il proprio match con un punteggio decisamente agevole, ma con l’inconsueta durata di un’ora e trentatré minuti. Il motivo di una durata così lunga? Il secondo game della partita, durato ben 25 minuti e 30 punti, con l’argentino che ha conquistato il break alla nona opportunità.

Attesa invece per Matteo Berrettini e Lorenzo Sonego, in campo oggi a partire dalla serata italiana rispettivamente contro la wild card n. 106 ATP Thiago Monteiro (non prima delle 00.30) e il qualificato n. 70 Miomir Kecmanovic (non prima delle 20.30).

TUTTI I RISULTATI DI GIORNATA DELL’ATP 500 DI RIO:

F. Fognini b. [4] P. Carreño Busta 5-7 6-4 6-3
[2] D. Schwartzman b. P. Martinez 6-1 6-1
F. Coria b. [PR] F. Verdasco 7-6(2) 4-6 6-4
[PR] P. Andujar b. [8] A. Ramos-Viñolas 7-5 5-7 6-3

IL TABELLONE DELL’ATP 500 DI RIO DE JANEIRO

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP3 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

Flash3 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement