Tartarini 'rimprovera' Musetti: "Ha detto che era sfortunato e mi ha fatto arrabbiare" [ESCLUSIVA]

ATP

Tartarini ‘rimprovera’ Musetti: “Ha detto che era sfortunato e mi ha fatto arrabbiare” [ESCLUSIVA]

MADRID – Il coach di Musetti, Simone Tartarini, parla al termine del primo turno: “Lui prima ha dato un pugno contro un muro, poi ha capito che aveva sbagliato”

Pubblicato

il

Simone Tartarini e Lorenzo Musetti - ATP Challenger Todi 2020 (foto Felice Calabrò)
 

Da Madrid, il nostro inviato

Se quella di ieri, nel turno decisivo delle qualificazioni, era stata per Lorenzo Musetti una partita ostica vinta solamente al terzo set contro un tennista spagnolo supportato dal pubblico di casa, quella di oggi contro Ivashka è stata ancora più dura perché a mettersi in mezzo sono state anche le condizioni atmosferiche. Il match infatti è stato sospeso per pioggia dopo il primo set vinto dal bielorusso, ma come ha raccontato il suo coach Simone Tartarini, in esclusiva per Ubitennis, la pioggia è stata forse un episodio determinante per l’esito del match. Avere la possibilità di confrontarsi col suo allenatore ha giovato al 20enne di Carrara. È entrato in campo con troppa superficialità e ha giocato un set davvero inesistente, 28 minuti” ha detto Tartarini, il quale oggi ha avuto un gran da fare sotto l’aspetto motivazionale.

Ciò che il coach non ha gradito del suo allievo è stato lo spirito con il quale ha affrontato la prima frazione, e quando i due si sono ritrovati negli spogliatoi durante la pausa, il loro faccia a faccia ha dato la svolta al match.È uscito e ha detto che era sfortunato e lì mi sono arrabbiato tanto. E raramente mi arrabbio con lui. L’ho messo di fronte ad una realtà che non è quella che ha visto lui nel primo set. E allora lui prima ha dato un pugno contro un muro e poi ha capito che forse aveva sbagliato. Ha resettato tutto e quando è rientrato in campo [dopo una pausa di un paio d’ora causata dalla pioggia, ndr] è iniziata un’altra partita, molto più propositivo”.

Il cambiamento in Musetti ovviamente non c’è stato solo a livello di atteggiamento ma anche a livello tattico. Avevamo preparato una partita totalmente diversa da come lui aveva fatto nel primo set” ha spiegato Tartarini. “Lui doveva battere sul rovescio… invece aveva iniziato a fare confusione. Poi è ripartito con ordine, ha lavorato, faceva gli scambi sulla diagonale [del dritto, ndr] dove lui faceva meglio e l’altro aveva più difficoltà e la partita è girata. Qui a Madrid la palla salta tanto, ma siamo sempre allo stesso discorso: quando gioca bene lo fa da tutte le parti. Quando gioca male lo fa anche sui campi lenti o comunque dove lui potrebbe far meglio. Queste non sono le sue condizioni perfette, però con l’atteggiamento giusto riesce a far bene“. Ora al secondo turno ci sarà una sfida con uno statunitense, ma il nome è ancora da scoprire. “Tra Korda e Opelka? Korda, sicuramente” sorride coach Tartarini.

Il tabellone maschile del torneo di Madrid

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

Flash3 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement