ATP Roma: Shapovalov elimina Nadal in rimonta e dà uno scossone al torneo

ATP

ATP Roma: Shapovalov elimina Nadal in rimonta e dà uno scossone al torneo

Clamorosa sorpresa al Foro Italico: dopo aver dominato il primo set, lo spagnolo si spegne a poco a poco per poi cedere nettamente al terzo. Non ci sarà la semifinale contro Djokovic

Pubblicato

il

 

Dal nostro inviato,

[13] D. Shapovalov b. [3] R. Nadal 1-6 7-5 6-2

Il programma serale sul Centrale del Foro Italico si apre con l’intrigante sfida tra Rafa Nadal, nr. 4 del mondo e 3 del seeding e Denis Shapovalov, nr. 16 ATP e 13 nel tabellone romano. I precedenti sono a favore dello spagnolo che conduce 4-1. La sfida odierna è la replica di quella dello scorso anno giocata qui agli Internazionali e vinta sempre agli ottavi da Rafa Nadal in tre set in rimonta.

Confrenza Nadal: “Non posso allenarmi come vorrei, non so come starò per Parigi”

Centrale pieno come un uovo, tanti tifosi spagnoli ma anche una buona rappresentanza di sostenitori canadesi che non fanno mancare il tifo e la spinta al loro beniamino. Si inizia con il botto, nel secondo game si giocano 14 punti con Shapovalov al servizio. Tra vincenti, doppi falli e recuperi prodigiosi il canadese annulla tre palle break al suo avversario e tiene la battuta. Nadal ringhia da fondo campo come ai bei tempi, Shapovalov serve una meraviglia e non ha nessuna voglia di trattenere i colpi. Il risultato di tutto ciò è una partita bellissima dove ogni punto è sottolineato dagli “ooooh” del pubblico. Rafa spinge come sa e sposta il suo avversario trovando poi i vincenti risolutivi, così nel quarto game arriva il break. Shapovalov prova a rispondere subito e dopo uno scambio incredibile, chiuso con una volée dopo un recupero assurdo di Nadal, si procura la palla per il controbreak. Ma il canadese non conosce mezze misure, tira sempre a tutto braccio e manda un rovescio fuori di due metri. Il numero 4 del mondo si salva, tiene la battuta e va sul 4-1. Lahyani deve riprendere i raccattapalle che si confondono con le palline e non le mandano tutte dal lato di chi serve. È una bellissima serata, non c’è l’umidità solita e sugli spalti si sta benissimo. Rafa non molla una palla (come sempre) e costringe Shapovalov a prendersi tanti rischi. Così nel sesto gioco dal 40-15 il canadese si ritrova a fronteggiare un’altra palla break che viene trasformata da Rafa grazie ad un gratuito di diritto. 5-1 Nadal che dopo 38 minuti serve per il set. Lo show iberico continua imperterrito e dopo 42 minuti il primo set viene messo in archivio con un netto 6-1. Lo spagnolo lascia senza parole, uno strapotere tecnico e fisico incredibile, dei due il 23enne sembra Rafa (che invece di anni ne ha 35 ).

[EDITORIALE] Due sindromi sono troppe anche per il fenomeno Nadal, very old-Gen. Sinner non convince ma vince

Il pubblico è ammirato da Nadal ma vorrebbe una partita e sostiene a più riprese il canadese. Che gioca alla morte e si prende tutti i rischi possibili e inimmaginabili con tutto quello che questa tattica può comportare. Così il primo gioco del secondo set dura 14 minuti e 18 punti, Rafa ha 3 palle per un nuovo break ma Shapovalov le annulla tutte e con l’aiuto del servizio tiene la battuta. Tanta ostinazione viene premiata dal primo passaggio a vuoto di Nadal che commette 4 gratuiti e perde per la prima volta il servizio, 2-0 per il suo avversario. Shapovalov gioca sempre al limite ma nonostante due doppi falli consecutivi conferma il break e allunga sul 3-0. Rafa sembra un po’ in affanno e va sotto 15-30 nel game seguente ma poi reagisce e tiene la battuta. Serve Shapovalov che va 30-0 ma Nadal si inventa una risposta di rovescio dalle fioriere all’incrocio delle righe, mette 3 punti consecutivi e si procura la palla del controbreak. Il numero 16 del mondo non demorde, spinge sempre tutti i colpi e costringe lo spagnolo all’errore. Poi trova un ace fortunoso di seconda (palla praticamente steccata) e con un diritto vincente prosegue la sua corsa. Nadal non fa una piega e aspetta il momento propizio che arriva nel settimo gioco. Il canadese gioca sempre al limite e infila 4 gratuiti, controbreak Rafa che con parziale di 8 punti a zero si riporta in scia sul 3-4. Il pubblico è sempre molto attivo, forse troppo e Lahyani è costretto a riprendere in maniera seria chi incita prima del servizio i due contendenti. Le emozioni comunque non finiscono mai. Serve Nadal che incappa in un paio di gratuiti ( smash facile incredibilmente affossato in rete) e concede due palle break al canadese che però spreca e consente allo spagnolo di agganciarlo dopo 14 punti, 4-4. Shapovalov con la traiettoria mancina riesce ogni tanto a mandare con la prima nel parterre il suo avversario, il servizio sta aiutando il canadese che tiene la battuta e va sul 5-4. Iniziano ad aumentare i gratuiti da una parte e dall’altra, il ritmo è incessante e inizia ad affiorare la stanchezza. Serve Nadal che sbaglia due rovesci, Shapovalov invece piazza una gran risposta di rovescio e chiude con un diritto incrociato, set point Canada. Ma Nadal non molla mai, annulla il set point e riagguanta il suo avversario sul 5-5. Shapovalov va come un treno al servizio, game a zero condito da due ace consecutivi, il canadese non ha alcuna intenzione di mollare la presa, ora è lui che sta costringendo Rafa a spingersi al limite. E infatti lo spagnolo va 30-0 nel dodicesimo gioco ma poi commette quattro gratuiti tra cui due doppi falli e lascia il set al suo avversario che alla soglia delle due ore agguanta un meritatissimo terzo parziale.

Lunga pausa fisiologica per entrambi i tennisti. Si riparte con Shapovalov al servizio che regala subito tre diritti, Rafa capitalizza subito e centra il break. Ma così come il canadese ha sbagliato i diritti prima ora ne mette tre vincenti di seguito, facilitato anche da Rafa che non spinge più come prima. Controbreak immediato, anzi, il canadese con autorità tiene poi la battuta e si porta sul 2-1.

Rafa pareggia i conti ma poi inizia un’altra partita, perché Shapovalov prende nettamente il controllo delle operazioni, tiene la battuta e poi con 14 punti consecutivi si porta sul 5-2. Ora è abbastanza chiaro che Nadal è nettamente menomato, e la sua sofferenza la si nota anche negli sguardi verso il suo angolo. Lo spagnolo prova a tenere il servizio nell’ottavo gioco mettendoci tutte le residue energie, ma non basta. Shapovalov chiude al secondo match point e approda ai quarti di finale. Nadal viene subito in conferenza stampa e dichiara di non sapere se sarà in grado di partecipare al Roland Garros o meno. I prossimi giorni saranno decisivi, i problemi al piede persistono e non gli consentono di allenarsi bene.

Continua a leggere
Commenti
Advertisement
ATP4 settimane fa

Trattative Sky-FITP-Supertennis. A che punto è la negoziazione dei diritti-tv

Flash4 settimane fa

Diritti TV SKY e FITP: ecco lo scenario di questa aspra negoziazione infinita [VIDEO]

evidenza3 settimane fa

In Svizzera è polemica sulle On di Roger Federer. La risposta: “In Vietnam paghiamo oltre il minimo salariale”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam: Sinner: “Fra uno Slam e una medaglia olimpica scelgo la seconda. Non vedo l’ora di conoscere i migliori atleti del mondo” [AUDIO]

evidenza3 settimane fa

Richard Krajicek: “Piatti mi disse di Sinner ‘diventerà un campione’”. Jannik al servizio è come Djokovic: la battuta è un extra, ma quando gli serve la mette dentro” [VIDEO INTERVISTA]

Flash3 settimane fa

Ubaldo da Rotterdam: “Sinner sulle orme di Camporese? Siamo qui apposta”

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, il viaggio di Sinner continua: “Bisogna anche divertirsi. Io ho trovato le persone giuste al momento giusto” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

ATP Rotterdam, Sinner: “Contento del numero 3 ma le cose più importanti sono altre” [AUDIO]

ATP2 settimane fa

Griekspoor, prima “vittima” delle 12 di fila di Jannik: “Per me Sinner è il più forte tennista del mondo” [AUDIO ESCLUSIVO]

Flash4 settimane fa

Mattarella: “Azzurri, in Coppa Davis ho visto un vero spirito di squadra” (Cocchi, Primavera) Campioni d’Italia (Guerrini) Sinner porta il tennis al Quirinale (Piccardi) Italdavis in festa, Sinner incoronato da Mattarella (Mei, Schito)

⚠️ Warning, la newsletter di Ubitennis

Iscriviti a WARNING ⚠️

La nostra newsletter, divertente, arriva ogni venerdì ed è scritta con tanta competenza ed ironia. Privacy Policy.

 

Advertisement
Advertisement
Advertisement